Gli 8 migliori scolapiatti del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Scolapiatti – Guida, Opinioni e Confronti

 

Lo scolapiatti è un accessorio indispensabile in cucina, perché anche se avete la lavastoviglie, serve sempre una zona dove poter riporre piatti e bicchieri dopo averli lavati. In questa guida siamo andati alla ricerca dei migliori gocciolatoi in commercio, per aiutarvi a identificare il modello più adatto alle vostre esigenze. La nostra classifica include la descrizione, i pregi e difetti di ogni prodotto che abbiamo selezionato. Al primo posto trovate Ikea Scolapiatti Flundra, una soluzione decisamente economica e salvaspazio, che permette di riporre piatti, bicchieri e anche forchette e coltelli. Al secondo posto abbiamo inserito Premier Housewares Scolapiatti 0509635 2 Ripiani Vasca di Gocciolamento, un modello più spazioso, dotato di una vasca di gocciolamento da poter rimuovere e di molto spazio per le stoviglie.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori scolapiatti – Classifica 2022

 

Se siete alla ricerca del miglior scolapiatti sul mercato, qui sotto trovate tanti modelli tra cui poter scegliere. Abbiamo pensato proprio a tutti, a chi punta sul minimo ingombro e a chi desidera il tradizionale scolapiatti fisso, da integrare a uno dei pensili della cucina. 

Se non sapete da dove iniziare a cercarlo, ecco quali sono i migliori scolapiatti del 2022 secondo la nostra analisi.

 

 

Scolapiatti Ikea

 

1. Ikea Scolapiatti Flundra

 

Uno scolapiatti caratterizzato da un design essenziale e senza fronzoli, che punta alla funzionalità, una caratteristica che accomuna un po’ tutti i prodotti firmati Ikea. La filosofia del brand, da sempre, mira a realizzare prodotti economicamente alla portata di tutti, combinando design e funzionalità, proprio come questo modello. 

Semplicissimo nella sua estetica, ma utilissimo per chi cerca una soluzione pratica e maneggevole. È ideale per rispondere alle esigenze di single e coppie, un po’ meno per le famiglie, che necessitano di una soluzione decisamente più spaziosa.

Lo scolapiatti è dotato di una zona per riporre i piatti, una per i bicchieri e una parte riservata a forchette, coltelli e altri utensili da cucina. Può essere appoggiato accanto al lavello della cucina o all’interno di uno dei pensili, se non ne avete uno fisso. 

È realizzato in polipropilene, e benché non sia di metallo, può essere lavato solo a mano. 

 

Pro

Costo: Lo scolapiatti più economico in commercio, destinato a chi punta all’essenzialità e al minimo ingombro. 

Design: Gli spazi sono organizzati in maniera tale da poter inserire comodamente le stoviglie e anche gli utensili da cucina. 

Versatile: È uno scolapiatti facile da collocare ovunque, merito delle sue dimensioni salvaspazio e della forma studiata per essere comodamente appoggiato accanto al lavandino. 

 

Contro

Dimensioni: Non è una soluzione adatta a soddisfare le esigenze di famiglie, non è spazioso e consente di inserire pochi piatti e bicchieri. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scolapiatti da appoggio

 

2. Premier Housewares Scolapiatti 0509635 2 Ripiani Vasca di Gocciolamento

 

Tra gli scolapiatti più venduti abbiamo trovato questo modello, che colpisce sin dal primo sguardo grazie alla sua estetica e lo spazio che offre. È composto da due ripiani, quello superiore dedicato ai piatti, mentre quello inferiore è destinato ai bicchieri. 

Sul lato sinistro è presente un cestello per inserire gli utensili da cucina, le forchette e i coltelli; inoltre, la vasca di gocciolamento è rimovibile per garantire una maggiore igiene. Non è un modello fisso ma da appoggio, che può essere posto di lato al lavandino per essere usato all’occorrenza. 

Grazie al suo design originale e la possibilità di scegliere tra ben sei colori diversi, diventa un pezzo d’arredamento economico e ben pensato da questo punto di vista. La pecca è la struttura in metallo che non è stata trattata per resistere alla ruggine, per cui una cattiva manutenzione rischia di rovinarla presto. 

 

Pro

Design: Con ben sei colori tra i quali poter scegliere e spazio a disposizione per inserire stoviglie e utensili, è un prodotto che combina estetica e funzionalità, da tenere a vista. 

Dimensioni: Questo modello misura 39 x 56 x 25 cm, una grandezza ideale per rispondere alle esigenze di una famiglia. 

Praticità: Uno scolapiatti da appoggiare comodamente accanto al lavandino e dotato di due ripiani e di un cestino per inserire forchette e utensili da cucina. La vasca di gocciolamento, inoltre, è rimovibile. 

 

Contro

Ruggine: Il modello ha una struttura in metallo e in polipropilene. Purtroppo non è antiruggine, e rischia di rovinarsi se non si presta la giusta attenzione asciugandolo per bene. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scolapiatti da incasso

 

3. Casabriko Scolapiatti da Incasso in Acciaio Inox 

 

Facendo una comparazione tra i vari scolapiatti da montare nei pensili della cucina, questo modello ha catturato la nostra attenzione grazie al suo ottimo rapporto qualità-prezzo. È ideato per essere collocato all’interno di pensili di grandezza standard, ovvero 90 cm, quindi prima di acquistarlo verificate se è compatibile con le vostre esigenze. 

All’interno della confezione sono incluse tutte le viti e le spalline per montarlo in pochissimo tempo. È un prodotto solido e resistente, costituito da una struttura molto robusta in acciaio inox, che resiste alla ruggine 

È composto da due ripiani che permettono di inserire comodamente i piatti nella parte superiore e i bicchieri in quella inferiore. Infine, è dotato di una vaschetta raccogligocce rimovibile per garantire una pulizia ideale. 

Se siete alla ricerca di uno scolapiatti da incasso a un ottimo rapporto qualità-prezzo, date un’occhiata a questa proposta. 

 

Pro

Rapporto qualità-prezzo: Uno scolapiatti da montare al pensile in cucina che spicca per il suo costo vantaggioso e la praticità di utilizzo. 

Funzionalità: Questo modello è composto da due ripiani lunghi ben 86 cm e pensati per organizzare al meglio la collocazione di piatti e bicchieri. 

Montaggio: Il prodotto è completo di vite e spalline per una semplice installazione. In dotazione anche la vaschetta raccogligocce. 

 

Contro

Dimensioni: Prima di acquistarlo accertatevi che il pensile all’interno del quale decidete di metterlo misuri 90 cm, perchè in caso contrario non è la soluzione adatta alle vostre esigenze. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mobile scolapiatti

 

4. We Point Mobile Pensile Scolapiatti da Cucina Componibile

 

Se siete alla ricerca di uno spazio da dedicare interamente al vostro scolapiatti, un mobile completo da appendere al muro potrebbe fare al caso vostro. È funzionale, caratterizzato da dimensioni poco ingombranti e facilissimo da pulire. 

Sono due i ripiani che lo occupano, e sono abbastanza grandi per inserire piatti, padelle e bicchieri di una famiglia, anche numerosa. I pareri di chi lo ha scelto sono positivi, e viene apprezzata soprattutto la possibilità di poter aggiungere altri pensili della stessa linea e completare la cucina. 

Inoltre, si tratta di un prodotto Made in Italy, una caratteristica che gli dona sicuramente un valore aggiunto. Nonostante ciò il design è molto essenziale, forse troppo, ma non sfuggono le venature bianche effetto legno. Inoltre, i tasselli per il montaggio non sono inclusi e devono essere acquistati separatamente.

Per comprare questo mobile scolapiatti online a un costo vantaggioso, cliccate sul link in basso.

 

Pro

Completo: Se siete alla ricerca di un mobile Made in Italy dedicato interamente al gocciolatoio, questa soluzione è ideale per il suo buon rapporto qualità-prezzo.

Spazioso: Al suo interno due griglie per inserire tanti piatti e bicchieri. È inoltre possibile abbinarlo alla stessa linea di mobili per la cucina. 

Funzionale: La pratica vaschetta raccogligocce in plastica può essere rimossa per assicurare una pulizia completa. 

 

Contro

Estetica: È un mobile molto semplice da muro, senza davvero nulla di particolare. È quindi forse un po’ troppo essenziale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scolapiatti da lavello

 

5. Kingrack Scolapiatti per Lavello Allungabile con Porta Posate Rimovibile

 

Tra le nostre offerte non poteva mancare questo scolapiatti, che colpisce per il suo design originale che lo rende un prodotto multifunzionale. Può essere infatti utilizzato come sgocciolato per le stoviglie, ma anche per sciacquare la frutta e la verdura, perché i bordi si possono allungare e appoggiare comodamente al lavello. 

Il modello misura infatti 35 x 30 x 13,5 cm , ma la sua lunghezza può raggiungere i 52 cm. Solido e resistente, consente il minimo ingombro e offre spazi per organizzare al meglio l’asciugatura delle stoviglie. Una zona è riservata ai nove piatti che può contenere, otto sono i portabicchieri e un piccolo cestello serve per inserire forchette e coltelli. 

Le maniglie laterali e i piedini sono in gomma antiscivolo, per garantire una presa salda e un appoggio sicuro. Per acquistare questo nuovo gocciolatoio online, cliccate sul link che segue la nostra descrizione.

 

Pro

Design: Uno scolapiatti unico nel suo genere, grazie alla sua estetica funzionale, che permette di appoggiarlo di lato oppure sopra il lavandino. 

Materiali: Questo modello è realizzato in acciaio di alta qualità con una superficie antiruggine, mentre i piedini e i bordi laterali sono rivestiti in gomma antiscivolo. 

Dimensioni: Il gocciolatoio misura 35 x 30 x 13,5 cm ma è allungabile e può raggiungere i 52 cm di lunghezza.

 

Contro

Bicchieri: Lo spazio riservato ai bicchieri non è molto pratico, per cui si inseriscono con difficoltà. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scolapiatti in plastica

 

6. Zeller 24890 Scolapiatti In Plastica 

 

Tra gli scolapiatti più venduti online abbiamo trovato questo modello, che spicca per il design funzionale. Realizzato in plastica e in metallo di alta qualità, è costituito da una vaschetta resistente e facile da lavare a mano. 

È un gocciolatoio comodo ed essenziale, che al suo interno offre tutto ciò che serve per riporre in maniera ordinata stoviglie e bicchieri. Essendo un modello da lavello non è pensato per essere molto spazioso, ma è adatto a rispondere a chi cerca soluzioni salvaspazio, quindi non è ideale per le esigenze di una famiglia. 

Ed è questo il suo unico neo, perché misura 45 x 32 x 13 cm. Inoltre, l’inserto in metallo può essere rimosso con facilità, per favorire la massima igiene di questo utile accessorio. Detto ciò, benché sia piccolo permette di organizzare lo spazio in maniera funzionale. 

Infine, spicca anche per il suo prezzo vantaggioso e accessibile a tutte le tasche. 

 

Pro

Qualità-prezzo: Ideale se siete alla ricerca di uno scolapiatti di dimensioni compatte e resistente, utile per essere appoggiato accanto al lavello. 

Materiali: Il prodotto è composto da un vassoio e un cestino resistenti in polipropilene, e da un divisorio in metallo cromato per inserire piatti e bicchieri. 

Praticità: Il cestino porta posate e il pezzo in metallo per piatti e bicchieri si possono rimuovere per una facile pulizia. 

 

Contro

Dimensioni: Questo scolapiatti misura 45 x 32 x 13 cm, non è quindi spazioso e non adatto per le esigenze di una famiglia. Possono essere inseriti infatti pochi piatti e bicchieri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scolapiatti pieghevole

 

7. Umbra 330720-149 Tappetino Scolapiatti Pieghevole

 

Se siete alla ricerca di uno scolapiatti pieghevole da usare solo all’occorrenza e senza occupare spazio accanto al lavello, questa soluzione potrebbe fare al caso vostro. La sua particolarità consiste proprio nella possibilità di ripiegarlo quando non serve, perché si compone di un tappetino in microfibra e un vassoio in polipropilene di alta qualità e privo di BPA. 

È anche possibile lavare entrambi i pezzi separatamente, mettendo il tappetino in lavatrice e il gocciolatoio in lavastoviglie. Realizzato da David Green per Umbra, è disponibile in due versione che misurano rispettivamente 65 x 45,7 cm e 50,8 x 33 cm. 

Una soluzione pratica e versatile, ma anche resistente e duratura, e soprattutto molto utile per chi necessita di spazio e di una zona dove far asciugare adeguatamente le stoviglie. Se avete intenzione di acquistare questo scolapiatti a prezzi bassi online, cliccate sul link che trovate qui sotto.

 

Pro

Design: Un gocciolatoio ben studiato per fornire la massima praticità a chi lo utilizza. Disponibile in due misure diverse per rispondere a ogni esigenza. 

Prezzo: Un prodotto originale e funzionale, che ha riscosso molto successo nelle vendite grazie al suo costo accessibile a tutti.

Praticità: Versatile e duraturo, è realizzato in polipropilene privo da BPA e microfibra. Il tappetino può essere lavato in lavatrice, mentre lo scolapiatti in lavastoviglie. 

 

Contro

Piatti concavi: La forma delle griglie che hanno lo scopo di contenere stoviglie, coltelli e bicchieri, non è adatta a contenere piatti di forma non regolare. È possibile ovviare a questo particolare semplicemente appoggiandoli sul tappetino in microfibra. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scolapiatti di design

 

8. Joseph Joseph Scolapiatti Estensibile

 

Il modello in questione è uno scolapiatti estensibile che attira l’attenzione grazie alla sua forma peculiare, studiata per favorire la praticità, per chi non ha molto spazio in cucina. È un prodotto di design che però punta alla funzionalità e, nonostante le dimensioni compatte, offre un discreto spazio per inserire in maniera ordinata le stoviglie ma anche i bicchieri, le forchette e i coltelli.

La sua natura estensibile consente di avere a disposizione fino a 52 cm di spazio, modellando lo scolapiatti in base al numero di stoviglie da lasciare asciugare. Grazie alla presenza di una valvola di scolo è semplice scaricare l’acqua direttamente nel lavandino. Realizzato in plastica, vanta una griglia in acciaio con estremità in morbido silicone, il che consente di appoggiare i piatti senza timore di graffiarli. La griglia è facilmente rimovibile così da agevolare la pulizia, tanto più che i vari elementi possono anche essere messi in lavastoviglie. 

Nonostante questo, nel caso l’acqua di casa vostra sia molto calcarea, è facile che la pulizia risulti più complicata, che impegni con una frequenza settimanale (con tanto di anticalcare) e che qualche macchia sia più tenace da eliminare. 

 

Pro 

Estensibile: Lo scolapiatti è studiato per poter essere adattato alle vostre esigenze di spazio e dunque può arrivare fino a 52 cm di lunghezza. 

Non solo piatti: La struttura include un contenitore in cui inserire le posate, inoltre la forma della griglia permette di inserire anche i bicchieri.

Materiali: La plastica la fa da padrona ma trasmette una soddisfacente sensazione di robustezza, inoltre le estremità delle griglie sono in silicone morbido e dunque non si rischia di rovinare le stoviglie.

 

Contro 

Calcare: Non è difficile ipotizzare che il calcare tenderà a rovinare il prodotto, il che obbliga a una frequente pulizia utilizzando un prodotto ad hoc.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon scolapiatti 

 

Lo scolapiatti è un accessorio indispensabile in cucina, che ha il compito di contenere le nostre stoviglie in maniera ordinata, dopo il lavaggio. I piatti e i bicchieri hanno così una zona dedicata alla loro asciugatura e consentono di avere maggior ordine in cucina, soprattutto se si tratta di una famiglia numerosa.

Non tutte le cucine hanno infatti il gocciolatoio integrato, e potrebbe essere necessario acquistarlo separatamente. Sul mercato esistono tanti modelli diversi e non è facile capire quale scolapiatti comprare, per cui il nostro team ha deciso di elencare le caratteristiche da valutare con attenzione prima dell’acquisto. 

I materiali, la capienza e l’igiene sono gli elementi da tenere in considerazione, in modo tale da rendere questo accessorio funzionale. Se amate il design non c’è da temere perché in commercio ci sono tanti modelli tra i quali poter scegliere, anche colorati.

Ecco, dunque, i nostri consigli su come scegliere un buon scolapiatti per le vostre stoviglie. 

La capienza 

La prima valutazione da fare riguarda il numero di persone che vivono in casa, perché da questo dettaglio potete decidere per prima cosa la capienza del vostro nuovo gocciolatoio. Se siete single o coppie potete puntare a modelli salvaspazio poco ingombranti, da mettere accanto al lavandino e spostare quando non servono.

Gli scolapiatti che non sono fissi hanno una capacità inferiore, quindi conviene sempre pensare alla quantità di stoviglie che dovranno contenere. I pensili con uno scolapiatti integrato sono spaziosi e spesso composti da due o più ripiani, le rastrelliere, ma lo stesso si può trovare per i modelli da appoggiare di lato al lavello. 

Le dimensioni delle rastrelliere sono quindi una caratteristica da tenere sempre in considerazione: se intendete installare uno sgocciolatoio in un mobile della cucina, assicuratevi che sia della giusta grandezza, per essere fissato in maniera opportuna. 

Inoltre, ricordate che potete acquistare un gocciolatoio per il lavandino anche se ne avete già uno fisso, sono comodi perché possono essere usati all’occorrenza. 

 

I materiali 

La seconda valutazione da fare riguarda invece i materiali usati per realizzare lo sgocciolatoio.

Anche in questo caso è bene fare le giuste considerazioni, ricordandovi che non è solo una questione di design, ma soprattutto di qualità.

Le stoviglie infatti, vengono spesso inserite gocciolanti e quindi meglio optare per una struttura in polipropilene oppure in acciaio inox. Anche l’alluminio è una buona scelta, a patto che sia trattato per resistere alla ruggine.

I modelli pieghevoli, invece, sono quasi sempre costituiti dalla gomma, un materiale che resiste nel tempo ed è di facile manutenzione. Se invece siete amanti della tradizionale, la vostra scelta potrebbe ricadere sugli scolapiatti in ferro battuto, generalmente posti in ambienti rustici. 

La maggioranza dei gocciolatoi fissi sono duraturi: proprio per questa ragione è meglio puntare alla qualità, cercando di evitare materiali che possono essere intaccati dalla ruggine, rendendo inutilizzabile il prodotto.

I materiali influiscono sulla durata e sulla manutenzione del prodotto, ma anche sull’igiene del vostro gocciolatoio. Se desiderate un modello ecologico potete puntare su un modello in bambù o in legno, tra i materiali migliori per chi desidera un’alternativa naturale e di design.

Come abbiamo accennato nella nostra introduzione, anche l’occhio vuole la sua parte, e il mercato è ricco di proposte per chi non vuole rinunciare all’estetica, anche nei piccoli dettagli. 

L’igiene 

La terza caratteristica da valutare è il sistema di scarico dell’acqua, perché determina il livello di igiene del vostro scolapiatti e anche la facilità nel pulirlo. Esistono due sistemi per scaricare l’acqua depositata, attraverso il vassoio rimovibile oppure svuotando il gocciolatoio. 

La prima opzione è la migliore, quindi anche nel caso in cui lo sgocciolatoio non sia fisso, cercate modelli che offrono la possibilità di essere puliti con facilità. L’igiene, soprattutto per questo genere di accessori, è fondamentale. 

Vengono utilizzati di frequente, spesso più di una volta al giorno, e l’acqua che gocciola si deposita diventando un potenziale habitat ideale per la proliferazione dei batteri. Ci sono anche scolapiatti ideati per scaricare l’acqua direttamente in lavandino, in questo caso però non è quasi mai possibile rimuovere il vassoio di gocciolamento. 

Ricordate, infine, che la ruggine può sempre formarsi se il vostro scolapiatti è in metallo e non è stato trattato per evitare la sua formazione: se la notate vi conviene provvedere sin da subito alla sua rimozione. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Come sostituire lo scolapiatti?

Se il vostro scolapiatti fisso si è arrugginito o le giunzioni si sono rotte e non è possibile sostituire solo questo pezzo, probabilmente è giunto il momento di trovare una valida alternativa. Sul mercato sono disponibili moltissimi modelli da installare all’interno dei vostri pensili della cucina. 

Le dimensioni più diffuse sono da 60 cm, 80 cm oppure 90 cm, ma è possibile acquistare scolapiatti su misura, oppure più grandi o piccoli rispetto allo standard. Nella maggioranza dei casi, gli sgocciolatoi da applicare all’interno dei pensili sono dotati di un set di viti e supporti per eseguire il montaggio senza ulteriori acquisti.

L’unico accorgimento riguarda la scelta delle dimensioni, senza ovviamente dimenticare i materiali. 

 

Come togliere il calcare dallo scolapiatti?

Lo scolapiatti è sempre a contatto con acqua e vapore, proprio per questa ragione non è un rarità notare che sul fondo si è formato uno strato di calcare. Questa sostanza, in realtà, colpisce anche fessure, rubinetteria, e piastrelle; insomma, tutto ciò che resta bagnato. 

Anche se sembra molto difficile liberarsi da questo antiestetico problema, non è così, ed esistono diversi rimedi per eliminarlo. Se avete intenzione di usare prodotti naturali, allora optate per l’aceto, il bicarbonato oppure il limone. 

Almeno uno dei tre è sempre disponibile in casa, e ognuno permette di togliere il calcare che si insidia nei nostri oggetti e accessori di uso comune. Un altro metodo efficace consiste nell’utilizzare un detergente ideato per eliminare e combattere la formazione del calcare.

Indipendentemente da che tipo di prodotto intendete usare, ricordate che il risciacquo è sempre fondamentale.

Anche l’ammoniaca è un altro rimedio utile contro la formazione del calcare, ma deve essere diluita con acqua riempiendo una bacinella e immergendo lo scolapiatti, se possibile. Se si tratta di un modello fisso, spruzzate la soluzione e lasciatela agire per circa un paio di minuti.

Aiutatevi sempre con delle spugnette di metallo, in questo modo farete molta meno fatica.

 

È possibile fare asciugare le pentole grandi?

La risposta è sì, ma ovviamente dipende da che tipologia di scolapiatti usate. I modelli fissi sono quelli più spaziosi e solitamente composti da almeno due ripiani, uno dedicato ai piatti e quello inferiore per i bicchieri. Ed è proprio qui che si possono mettere le pentole a asciugare.

Come detto serve spazio, perché difficilmente i modelli da mettere accanto al lavandino sono sufficientemente grandi per ospitare pentole e padelle dopo il lavaggio.

 

Lo scolapiatti si può lavare in lavastoviglie?

Non tutti gli scolapiatti mobili si possono lavare in lavastoviglie, perché molto dipende dai materiali con i quali sono fatti. Se è costituito da materiali inossidabili è quasi sicuro poterlo lavare facilmente in lavastoviglie, mia se fosse in ferro battuto, legno oppure di bambù, non è assolutamente consigliato questo tipo di lavaggio. 

 

 

 

Come pulire uno scolapiatti

 

Lo scolapiatti fisso oppure che si appoggia accanto al lavandino è una soluzione indispensabile in cucina e permette di avere sempre a portata di mano le stoviglie. In base al design entrambi i modelli possono garantire una buona capienza, anche se, in termini di spazio, i migliori sono quelli da inserire all’interno dei pensili.

Gli scolapiatti, oltre a consentire alle nostre stoviglie di asciugare, permettono di metterle in ordine, in modo tale che piatti e bicchieri abbiano una zona dedicata. Il gocciolatoio è quindi un prezioso accessorio, ma proprio per la sua funzione è sempre a contatto con acqua e vapore, e proprio per questa ragione è facile che si arrugginisca o che si possa formare del calcare.

Ecco, i nostri consigli per effettuare una pulizia ad hoc del vostro scolapiatti, in maniera da assicurare maggiore durata nel tempo. 

I passaggi per la manutenzione dello scolapiatti 

Per prima cosa è necessario rimuovere l’acqua in eccesso dal vassoio di gocciolamento, e per questa ragione è meglio optare per un modello rimovibile. Come abbiamo spiegato nella nostra sezione delle “domande frequenti”, per eliminare il calcare è sufficiente utilizzare prodotti di uso comune, come il succo di limone oppure il bicarbonato.

L’importante è risciacquare sempre la soluzione, facendo l’ultima passata con un panno asciutto. Inoltre, di tanto in tanto, per una pulizia più accurata è preferibile smontare lo scolapiatti e rimontarlo a lavoro terminato. Ci sono modelli che è possibile inserire in lavastoviglie e altri, come nel caso dei tappetini in microfibra, da mettere in lavatrice. 

È quindi essenziale pulire il vostro scolapiatti almeno una o due volte alla settimana. 

 

Cosa fare per la ruggine 

L’alluminio e l’acciaio sono tra i materiali più gettonati per gli scolapiatti, ma dall’altra parte sono soggetti alla ruggine se non vengono trattati per resistere a questo problema. Considerando infatti che è sempre a contatto con acqua e vapore, se lo sgocciolatoio è in metallo quasi sicuramente dopo qualche tempo potrebbe formarsi della ruggine.

Per rimuovere in maniera efficace la ruggine è possibile utilizzare una spugna abrasiva o uno spazzolino. È però necessario riverniciare il pezzo, magari optando per una prodotto antiruggine in modo tale da rendere il vostro scolapiatti più resistente all’azione corrosiva dell’acqua. 

Per evitare la formazione della ruggine basta ricordarsi di provvedere a una manutenzione costante.

Rimedi contro polvere e muffa 

Insieme alla ruggine e al calcare, anche la muffa e la polvere possono intaccare il nostro scolapiatti, e anche in questo caso il rimedio rimane una pulizia frequente. In particolare, nel caso si formi della muffa è sufficiente usare una spugnetta e un detersivo neutro, con la frequenza di una volta alla settimana.

Nel caso ci sia invece della polvere basta usare un panno umido su tutta la struttura dello scolapiatti, almeno tre volte alla settimana. La muffa colpisce facilmente entrambe le tipologie, ovvero i modelli a incasso e quelli che si appoggiano al piano del lavandino, mentre la polvere è un problema che riguarda solo gli scolapiatti esterni, che non entrano nei mobili della cucina.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Joseph Joseph Scolapiatti JJ85003 Arena Salvagoccia

 

Un gocciolatoio che attira l’attenzione grazie alla sua forma peculiare, studiata per favorire lo spazio e la praticità. È un prodotto di design che però punta alla funzionalità e, nonostante le dimensioni di 43,8 x 34,9 x 10,8 cm, offre molto spazio per inserire in maniera ordinata le stoviglie, ma anche i bicchieri, le forchette e i coltelli. 

Ideale per essere posto accanto al lavandino, perché grazie al suo beccuccio integrato, l’acqua accumulata scivola via, senza lasciare ristagni al suo interno. Detto ciò, è formato da tante scanalature per riporre i piatti in modo ordinato, e non è facilissimo da pulire.

I comodi piedini antiscivolo inoltre lo rendono stabile alla superficie di appoggio. Per sapere dove acquistare questo sgocciolatoio online, cliccate sul link che segue la nostra descrizione.

 

Pro

Design: Questo gocciolatoio è caratterizzato da un’estetica originale che fonde praticità e funzionalità. I piedini antiscivolo, inoltre, garantiscono stabilità su qualsiasi superficie. 

Spazioso: Il modello, nonostante il minimo ingombro, offre tanto spazio per inserire stoviglie, bicchieri, coltelli e forchette. 

Resistente: Realizzato con materiali solidi e duraturi, questo gocciolatoio è ideato per rispondere alle esigenze di chi cerca una soluzione da appoggiare al lavello. 

 

Contro

Pulizia: Lo scolapiatti è costituito da diverse scanalature, che se da una parte favoriscono l’inserimento dei piatti, dall’altra lo rendono un po’ complicato da pulire. 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS