La ricetta originale e facile della pastiera napoletana della nonna

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

Pastiera napoletana ricetta

Tempo di preparazione50 mins
Tempo di cottura1 hr 10 mins
 
Ingredienti per la pasta frolla:
  • 400 g di farina 00
  • 250 g di zucchero a velo
  • 150 g di burro (o strutto)
  • 2 uova medie fredde di frigo
  • 1 scorza di limone
  • 1 pizzico di sale
 
Ingredienti per la farcia:
  • 350 g di grano cotto
  • 300 g di ricotta
  • 250 g di zucchero
  • 200 ml di latte intero
  • 40 g di burro
  • 30 g di scorza d'arancia candita
  • 4 uova
  • 2 cucchiai d'acqua di millefiori
  • 1 scorza di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

La pastiera napoletana è un dolce di origine partenopea che viene solitamente preparato durante la primavera e nel periodo pasquale. Ecco la ricetta originale con dosi, ingredienti e procedimento spiegato passo passo per ottenere un risultato che lascerà tutti a bocca aperta.

 

Tra tutti i dolci napoletani, la pastiera è sicuramente il più famoso e apprezzato per l’intenso profumo di fiori d’arancio e l’avvolgente cremosità del ripieno a base di ricotta e grano cotto. Conosciuta in tutto il mondo, non manca mai sulle tavole partenopee durante le feste pasquali, mentre nelle più rinomate pasticcerie di Napoli è ormai un dolce perenne, che viene spesso esportato oltre i confini regionali.

La ricetta originale della pastiera napoletana è abbastanza lunga ed elaborata, anche perché la tradizione vuole che si inizi a prepararla dal Giovedì Santo, ma con un po’ di dedizione e qualche buon consiglio possiamo garantirvi che il risultato finale sarà un sicuro successo.

Qui di seguito riportiamo il procedimento completo, arricchito con spiegazioni molto chiare e precise sia su come preparare la pasta frolla per pastiera sia per la realizzazione della farcia.

 

Ricetta pastiera napoletana

Come dicevamo, la pastiera napoletana è un dolce partenopeo composto da una base di pasta frolla e un ripieno preparato con zucchero, ricotta e grano cotto. Pertanto, la prima cosa da fare è preparare la frolla disponendo la farina setacciata a fontana su una spianatoia di legno.

Versate al centro le uova, lo zucchero, un pizzico di sale, il burro (o lo strutto) a temperatura ambiente, la scorza grattugiata di un limone e cominciate a impastare gli ingredienti facendo assorbire man mano la farina, fino a ottenere un composto elastico e omogeneo.

Non appena l’impasto si sarà amalgamato, compattate velocemente con le mani per formare un panetto liscio che avvolgerete nella pellicola trasparente e metterete a riposare in frigorifero per un’oretta.

Nel frattempo occupatevi del ripieno: in una pentola alta e capiente versate il latte, il grano, il burro, la scorza di un limone e un pizzico di sale. Fate cuocere il tutto a fiamma bassa per una trentina di minuti, mescolando di tanto in tanto, fino a quando il latte sarà stato assorbito completamente e il composto risulterà denso e cremoso.

Poi rimuovete la scorza di limone e lasciate raffreddare. La ricetta della pastiera napoletana originale prevede l’utilizzo del grano in pezzi ma, volendo, potete frullare una parte del ripieno per ottenere una crema più fluida e densa.

Mentre il composto raffredda, passate la ricotta al setaccio raccogliendola in un’ampia ciotola e aggiungete lo zucchero, le uova, l’acqua di millefiori, un cucchiaino di estratto di vaniglia e la scorza d’arancia candita. Amalgamate il tutto per qualche minuto e unite il composto di grano freddo, continuando a mescolare fino a ottenere una crema morbida e omogenea.

Una volta pronto il ripieno, prelevate la pasta frolla dal frigorifero e dividetela in due parti, una più piccola dell’altra. Stendete quella più grande sul piano di lavoro con un mattarello leggermente infarinato e formate uno strato alto circa tre millimetri (la cosiddetta pettola per pastiera).

Appoggiate la pasta su una teglia da forno dal diametro di 20 centimetri unta con un po’ di sugna o burro, e fatela aderire bene ai bordi e al fondo eliminando la frolla in eccesso. Bucherellate la base con i rebbi di una forchetta e versateci dentro il ripieno lasciando mezzo centimetro sotto il bordo per evitare che fuoriesca durante la cottura.

Con la pasta frolla avanzata realizzate sette striscioline dallo spessore di circa due centimetri e disponetele sul ripieno in modo da formare un reticolo romboidale che lasci intravedere la golosa farcitura (come una crostata, per intenderci).

A questo punto cuocete la pizza di grano in forno statico preriscaldato a 180 per circa un’ora sul ripiano più basso dell’elettrodomestico e, una volta ultimata la cottura della pastiera, lasciatela raffreddare completamente prima di sformarla.

Infine, cospargete la superficie con lo zucchero a velo e servite il vostro gustoso dolce napoletano!

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS