4 ricette per cuociriso

Ultimo aggiornamento: 03.12.22

 

Con questo strumento non si cuoce solo il riso, ma si può preparare un intero menù. Scoprite quali sono le ricette più gettonate con il cuociriso. 

 

Il cuociriso è uno strumento utilissimo in cucina, che permette di preparare velocemente non solo questo cereale ma anche gli altri, e non solo. Facile da usare ed economico, è un prodotto che arriva dall’altra parte del mondo e che in pochi anni ha conquistato le nostre cucine grazie alla sua praticità e alle prestazioni. 

Questo utile alleato in cucina consente di risparmiare molto tempo e di mangiare sano e senza condimenti. Spesso in combinazione con una vaporiera, è disponibile in numerose versioni. Abbiamo raccolto alcune ricette squisite per sperimentare al meglio le sue capacità.

 

Riso al limone con cuociriso Tupperware 

Iniziamo con una ricetta classica che piace ad adulti e bambini, da poter preparare con qualsiasi tipologia di cuociriso. Stiamo parlando del “riso al limone”, semplice e gustoso, ma soprattutto facilissimo da preparare con l’aiuto di un cuociriso Tupperware. Si tratta di un contenitore famoso e apprezzato in tutto il mond,  ideato per assicurare una cottura uniforme in microonde. 

 

Gli ingredienti per preparare il “riso al limone” con questo buon cuociriso sono:

  • 300 g di riso
  • 700 ml di acqua
  • sale
  • buccia di limone
  • cipolla (due pezzi interi)
  • 100 g Philadelphia

 

La preparazione è molto semplice e il gustoso risultato vi sorprenderà. Si procede in questo modo: versate il riso, l’acqua, la cipolla e il sale nel Tupperware, assicuratevi di aver chiuso con cura il coperchio e inseritelo nel microonde. Dovrà cuocere per circa un quarto d’ora a una potenza di 800 watt. 

A questo punto estraete il Tupperware dal microonde e togliete dal contenitore i pezzi di cipolla, perché ormai il riso avrà assorbito il suo sapore. Aggiungete del formaggio spalmabile, come il Philadelphia, e la buccia di limone e amalgamate il tutto. Servite con una spolverata di Grana Padano o Parmigiano Reggiano. 

 

 

Botamochi

Per la seconda ricetta ci spostiamo in Oriente, la patria del cuociriso, in particolare la cucina giapponese. Il Botamochi è un dolce particolare e molto semplice da preparare, grazie appunto all’utilizzo di questo strumento, ideale per la realizzazione di un pranzo festivo etnico.

Negli ultimi anni, infatti, la cucina giapponese ha riscosso un grande successo nel nostro territorio, quindi ecco come si prepara un piatto tipico del Sol Levante. Per una corretta realizzazione di questo dolce, sarà probabilmente necessario recarsi in supermercati che vendono prodotti tipici giapponesi. 

 

Gli ingredienti necessari per la preparazione del Botamochi sono:

  • 500 g di riso mochi gome
  • 100 g di riso giapponese 
  • 700 ml di acqua
  • 100 g di noci sbriciolate con 2 cucchiai di zucchero
  • 6 cucchiai di kinako con 2 cucchiai di zucchero
  • 350 g di anko
  • 3 cucchiai colmi di semi di sesamo nero con 1 cucchiaio di zucchero

 

La preparazione di questo dolce prelibato è leggermente più lunga rispetto alla media, ma, considerando il risultato, vale la pena tentare. Prendete le due tipologie di riso e mettetele nella stessa ciotola, lavando tutto con acqua fredda. Dopodiché lasciate scolare per bene l’acqua e versate entrambi i risi nel cuociriso con i 700 ml di acqua e lasciate riposare per 30 minuti. 

A questo punto cuocete le due tipologie di riso per circa 10 minuti e lasciate nuovamente riposare per un quarto d’ora. Quando il riso è tiepido schiacciatelo con una forchetta e create un composto denso cercando di formare delle palline.

È arrivato il momento della decorazione, per la quale userete gli ingredienti qui sopra (semi di sesamo, noci, kinako e anko). Passate le palline di riso sulle decorazioni e il gioco è fatto. 

 

Minestra di riso e latte

Ritorniamo in Italia, più precisamente in Friuli, con una ricetta tradizionale da preparare con un cuociriso, un dolce semplice e classico della cucina friulana che scopriamo subito. Per assicurare un’ottima riuscita di questo dessert è essenziale utilizzare il latte intero ed è preferibile il riso Maratelli, tipico della zona di Vercelli. Se a casa avete solo del latte parzialmente scremato o scremato, aggiungete una noce di burro in più agli ingredienti. 

 

Ecco come si prepara la “minestra di riso e latte”:

  • 500 g di riso originario o Maratelli
  • 1 e 1/2 lt di latte fresco intero
  • 4 tuorli
  • 60 g di burro
  • 30 g di zucchero
  • un pizzico di sale

 

Mettete il riso nel cuociriso con acqua salata e cuocetelo per circa cinque minuti, poi scolatelo. Nel frattempo sbattete i tuorli e mescolateli con burro e zucchero. A questo punto fate bollire il latte con il sale, aggiungete il riso e fate cuocere mescolando. A fine cottura aggiungete la crema di tuorli e zucchero, e servite. 

 

 

Torta al cioccolato 

Lo sapevate che con il cuociriso si possono fare anche le torte? Ebbene sì, seppur le loro dimensioni non siano come quelle da forno, il gusto e la morbidezza è la stessa.

Tra le varietà che è possibile preparare con questo strumento elettronico, abbiamo scelto la “torta al cacao” che piace a grandi e piccini.

Con il cuociriso preparare questi dessert è ancora più semplice: avrete la sensazione di essere in possesso di un mini robot da cucina tuttofare. 

 

Ecco gli ingredienti per la preparazione della torta:

  • 125 g di Farina
  • 125 g di Zucchero
  • 125 g di Latte
  • 75 g di Olio
  • 1/2 bustina di Lievito
  • 2 cucchiai di Cacao Amaro

 

Il procedimento è il più semplice tra quelli descritti fino ad ora: basta infatti inserire tutti gli ingredienti menzionati qui sopra all’interno del cuociriso, mescolarli e chiudere l’elettrodomestico con il coperchio. Aspettate circa 10 minuti e la torta è pronta per essere servita!

 

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

pia

May 7, 2021 at 7:55 am

Per la Torta al cioccolato i 10 minuti di cui parli sono relativi al tempo di cottura nel microonde?
Perdonami, ma non ho capito!

Répondre
PManager

May 8, 2021 at 6:58 pm

Salve Pia,

sì, i 10 minuti si riferiscono al tempo che la torta impiegherà a cuocersi all’interno del microonde, a 650W. In alcuni casi potrebbe essere necessario effettuare una seconda cottura di circa 12 minuti, questa volta a 500W. Basterà aprire e verificare, con lo stecchino, che l’impasto si sia ben solidificato, proprio come faresti con una torta nel forno. Speriamo di essere stati più chiari, se hai bisogno di altre delucidazioni non esitare a consultarci!

Saluti

Team CO

Répondre