I 6 migliori gasatori d’acqua del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

Gasatori d’acqua – Guida, Opinioni e Confronti

 

Negli ultimi tempi si sente molto parlare di impatto ambientale e del rischio che il pianeta sta correndo, in seguito al forte inquinamento perpetrato in modo sempre più evidente dall’uomo. Bottiglie, piatti e ogni altro tipo di oggetto vengono spesso abbandonati dove capita, causando danni rilevanti: per limitare ciò, una buona soluzione è quella di munirsi di un purificatore per la propria acqua, e di un gasatore, che la rende frizzante e piacevole da bere come quella contenuta nelle stesse confezioni. Uno dei più gettonati, su cui vogliamo calamitare la vostra attenzione, è Sodastream Jet Gasatore d’acqua Frizzante 43 cm, grazie al quale potete decidere il grado di bollicine che volete dare alla vostra acqua e in più è comodo e funzionale perché è sprovvisto di batterie. Non meno importante Imetec BLS100 Gasatore d’Acqua 3 Livelli di Gasatura, dalla forma elegante e affusolata, con cui è possibile rendere frizzanti circa 80 L di acqua.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 6 migliori gasatori d’acqua – Classifica 2022

 

Tra le numerose offerte presenti sul mercato, abbiamo selezionato per voi alcuni prodotti che abbiamo apprezzato per diverse caratteristiche; da quello con l’aspetto più fresco e nuovo a quello più economico, avrete solo l’imbarazzo di scegliere quale gasatore d’acqua comprare.

 

 

Gasatore d’acqua Sodastream

 

1. Sodastream Jet Gasatore d’acqua Frizzante 43 cm

 

Il gasatore Sodastream è un apparecchio pratico e versatile per tutti quelli che non rinunciano al retrogusto frizzantino della propria acqua. I vantaggi che lo accompagnano sono molti, in primis il basso impatto ambientale e i costi meno elevati che comporta il suo acquisto.

Non dovrete più preoccuparvi di comprare confezioni di bottiglie, con una spesa non indifferente, perché vi basterà semplicemente riempire la macchina con acqua di rubinetto. Facile da utilizzare, grazie al comodo bottone nella parte superiore, che permette l’erogazione di anidride carbonica, ha diversi livelli tra cui scegliere l’intensità, secondo le vostre esigenze e i gusti personali.

Tra l’altro, anche se non è adatto a spazi ristretti, ha dalla sua il fatto di essere privo di batterie, perciò non deve essere attaccato a una presa di corrente, provocando elevate spese energetiche.

Vi mostriamo più da vicino i suoi pro e contro, per agevolarvi nella scelta del gasatore che fa per voi.

 

Pro

Funzionale: Grazie all’accensione intuitiva, svolge perfettamente la sua funzione; basta riempire il cilindro e in men che non si dica avrete la vostra acqua frizzante senza sforzi, e secondo i vostri gusti.

Nessuna batteria: La presa di corrente, necessaria alla ricarica della batteria, costringe uno strumento a stare in quel punto preciso; Sodastream a tal proposito limita sia le spese, sia questo inconveniente, perché funziona da sé.

100 litri: Il gasatore, dotato di apposito cilindro, è abbastanza potente e fornito da gasare in modo giusto fino a 100 L di acqua, con un risparmio di tempo e soldi non indifferente.

 

Contro

Dimensioni: Le misure e la forma del gasatore lo rendono piuttosto ingombrante e poco elegante rispetto all’ambiente, per questo ha bisogno di precisi spazi per essere collocato in modo opportuno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gasatore d’acqua Imetec

 

2. Imetec BLS100 Gasatore d’Acqua 3 Livelli di Gasatura

 

L’azienda Imetec, nel mettere in commercio i suoi prodotti, tiene sempre conto di un aspetto che per i clienti a volte è importante: l’estetica. Un oggetto come il gasatore proposto ha infatti una forma accattivante e piacevole rispetto ad altri in categoria, tale da attirare l’attenzione del cliente.

Se dovessimo effettuare una comparazione tra quelli venduti online, da questo punto di vista ci sarebbe poco da discutere, considerate anche le funzionalità che il prodotto offre. Infatti è possibile scegliere tre diversi livelli di gasatura, da uno più leggero a uno tale da far quasi lacrimare gli occhi, per chi è abituato a sapori più forti.

Le sue dimensioni, apparentemente piccole, in realtà offrono al consumatore abbastanza spazio da convertire circa 80 L di acqua di rubinetto in frizzante, con un grosso risparmio anche in questo caso.

Ancora una volta, se non siete sicuri della scelta o avete qualche dubbio a riguardo, potete consultare i nostri vantaggi e svantaggi più in basso.

 

Pro

Tre livelli: Con Imetec potete scegliere tre diverse intensità per gasare l’acqua di rubinetto; una piccola, per creare un gusto leggermente frizzante, una media, come quella delle bottiglie normali, e una alta, per i più coraggiosi.

Forma: Come accennato, il bello di questo gasatore non sta solo nella sua funzione, ma anche nell’estetica, che colpisce l’occhio e può essere adattata a qualsiasi ambiente della casa.

Prezzo: Tutto sommato un buon acquisto, considerato che in commercio ci sono gasatori con le stesse proprietà e funzioni a un prezzo molto più elevato; motivo in più per incentivarvi.

 

Contro

Aggancio: Per riempire la bottiglia è necessario ogni volta ripetere la stessa operazione, ossia avvitarla e svitarla una volta finita la carica; questa soluzione è poco comoda per chi va di fretta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gasatore d’acqua Happy Frizz

 

3. Happy Frizz Gasatore Giulietta 

 

Un altro gasatore che abbiamo deciso di inserire in classifica per le sue funzionalità a prezzi bassi, è il gasatore Happy Frizz. Disponibile in una colorazione neutra e delicata, di un bianco tendente al grigio, ha un’impugnatura ergonomica e facile da maneggiare, per cui se volete spostarlo da un lato all’altro della cucina potete farlo in tutta tranquillità.

Inoltre, con la funzione automatica di riempimento, una volta inserita la bottiglia in dotazione sotto il cilindro, la gasatura avverrà in automatico in pochi minuti, così da non perdere tempo prezioso.

Anche se non abbiamo riscontrato la possibilità, rispetto ad altri modelli, di cambiare l’intensità della gasatura, un inconveniente per gli esigenti o per coloro che preferiscono giusto un accenno di bollicine, la qualità del prodotto in sé rimane impeccabile. Ve lo dimostriamo presentandovi i suoi pro e contro.

 

Pro

Comodo: Questo gasatore risulta tra i più venduti per la sua estrema comodità, sia nella gasatura, che avviene in pochi attimi, sia nell’avvitamento e lo svitamento della bottiglia, che basta inclinare di poco.

Colore: La colorazione neutra e la sua forma semplice ma d’effetto, lo rendono un oggetto di classe, che potrebbe benissimo essere scambiato per un complemento d’arredo, visto il suo aspetto.

Materiali: Prima di fare una scelta consapevole, è bene sempre guardare ai materiali di fabbricazione; questo gasatore è creato con pezzi di buona qualità, che ne garantiscono la durata.

 

Contro

Costo: Anche se si tratta di un prodotto valido, il prezzo a nostro parere è un po’ troppo pretenzioso, viste le capacità ridotte del sistema, e considerato che in commercio ve ne sono altri a meno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gasatore d’acqua in acciaio

 

4. Aarke Carbonator II Gasatore d’Acqua Acciaio Polished Steel

 

Procediamo nella nostra classifica con il prodotto dell’azienda Aarke, considerato da molti come uno dei migliori gasatori d’acqua del 2022. Perché? Scopriamolo insieme guardando i suoi pregi, senza tralasciare i difetti.

Pensato dalla fabbrica svedese per essere il gasatore più compatto tra quelli presenti sul mercato, si è fatto apprezzare per la qualità dei materiali con cui è costruito. Si tratta infatti di un prodotto 100% in acciaio inossidabile, chiamato per questo Carbonator, e in più di seconda generazione, ossia perfezionato da esperti ingegneri per offrire il massimo comfort in termini di design e di funzionalità.

In questo caso basta avvitare la bottiglia da acquistare, unica pecca, separatamente, al di sotto dell’apposita apertura, abbassare la leva e aspettare che il lieve ronzio cessi, per avere l’acqua del tutto gassata e piena di bollicine, come desiderate.

L’intensità è stabilita a prescindere, ma potete cambiarla, oppure scegliere il comando automatico, tra le altre funzioni.

 

Pro

Compatto: Di dimensioni ridotte e dall’aspetto semplice ma elegante, il gasatore può essere inserito a piacimento anche in spazi ristretti, senza stonare con l’ambiente o creare disagio ai consumatori.

Design: Come accennato, l’azienda si è premurata di offrire un prodotto dalla bellezza impeccabile, con una forma d’effetto e disponibile anche in diverse colorazioni, a seconda delle esigenze.

Qualità: Pratico ed efficiente, svolge egregiamente la sua funzione e in più la qualità del gasatore si può ben vedere dalla fabbricazione in solido acciaio inox che lo contraddistingue.

 

Contro

Cilindro: Non è disponibile, come in altri gasatori, il cilindro di CO2, che deve essere acquistato a parte e una volta scaricato deve essere riportato per la ricarica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gasatore d’acqua Levivo

 

5. Levivo Set gasatore acqua/starter con 2 bottiglie in PET

 

Il punto forte del gasatore Levivo sono gli accessori in dotazione, oltre ovviamente al prodotto  in sé. Ci troviamo davanti a un pratico set, composto dal macchinario per rendere l’acqua frizzante, con in più due bottiglie apposite in PET, materiale per niente nocivo e soprattutto facilmente smaltibile e biodegradabile.

La spesa complessiva non è troppo elevata, considerato i vantaggi che possono derivare da questi tre pezzi unici, e in più in dotazione avrete anche il cilindro di anidride carbonica alimentare, con cui è possibile gasare fino a 60 L di acqua.

E come se questo non bastasse, l’azienda introduce un’assoluta novità, ossia la possibilità di avere anche dell’acqua aromatizzata allo sciroppo, per gustarvi una bella bibita fresca e particolare nei mesi più caldi o quando ne avete voglia.

Unico difetto sembra essere il fatto che il gasatore sia poco compatibile a livello universale, quindi richiede bottiglie con attacco specifico e cilindri a parte; possiamo vederlo meglio con la lista dei pregi e difetti.

 

Pro

Set: In termini di spesa  e risparmio si tratta di uno dei set più economici e convenienti sul mercato, visto che comprende ben due bottiglie in PET e un cilindro di CO2 che può gasare 60 L di acqua.

Sciroppo: Oltre a gasare l’acqua, è possibile ottenere una bevanda aromatizzata allo sciroppo, semplice e veloce; basta premere il pulsante per godere del risultato frizzantino e fai da te.

Intensità: Anche in questo caso è possibile scegliere tra due livelli diversi di gasatura; uno normale, per chi ha il palato più sensibile, e uno invece un po’ più forte, per coloro che amano rendere saporita la loro acqua.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gasatore d’acqua economico

 

6. Casile Gasatore di Acqua Frizzante PET+ABS Multifunzione

 

Ultimo in categoria, ma comunqua con valide carte da giocare, vi presentiamo il prodotto di Casile, un gasatore d’acqua economico molto simile ai bicchieri per cocktail che vengono serviti nei bar dopo averli shakerati ben bene.

Rispetto agli altri è diverso sotto numerosi punti di vista: è piccolo, facile da portare con sé anche fuori casa, pratico e adatto a ricevimenti di grossa portata, visto che funge da vero e proprio rifornitore di bevande.

Con questo intendiamo dire che, con i giusti aromi e la giusta gradazione di gasatura, ottenere bevande diverse e particolari rispetto alla semplice acqua sarà un gioco da ragazzi. Per questo motivo è sicuramente l’acquisto migliore per chi deve organizzare una cena o un ricevimento in ufficio in fretta e furia e ha poco tempo per compiere le proprie spese, soprattutto con bibite che potrebbero cozzare con i gusti degli ospiti. Vediamo più da vicino i suoi vantaggi e svantaggi.

 

Pro

Piccolo: Le dimensioni in questo caso fanno la differenza, offrendo al consumatore la possibilità di avere un gasatore portatile da sfoggiare in ogni occasione, senza sprechi di tempo e denaro.

Uso facile: Semplice azionare il meccanismo del prodotto; basta semplicemente attaccare il gasatore al rubinetto, per avere subito l’acqua frizzante imbottigliata e pronta da gustare.

Versatile: Vi stupirà sapere che questo gasatore funge anche da aromatizzatore per le bevande fruttate, donando un tocco in più, e può essere usato anche come contenitore per lavare il viso.

 

Contro

Costo: Secondo noi il costo è leggermente sottovalutato rispetto alla media, considerate le numerose funzioni che svolge; per questo motivo il cliente potrebbe pensare a bassi standard qualitativi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Bottiglia di vetro per gasatore d’acqua

 

Sodastream 1047200490 Caraffe in vetro per gasatore d’acqua

 

Una bottiglia di vetro per gasatore d’acqua, come quella proposta, in confezioni da due dall’azienda Sodastream, potrebbe risolvere molti dei vostri problemi in termini di estetica e quantità.

Infatti, è vero che in dotazione spesso c’è la bottiglia apposita pronta per essere avvitata e avviare la gasatura, ma quando c’è un’occasione speciale una tipologia più elegante, in vetro e raffinata, può fare la differenza, soprattutto se gli ospiti sono tanti e ne occorre più di una.

Questo in particolare è adattabile soltanto ai gasatori specifici con marchio dell’azienda, perciò è la scelta giusta se ne avete uno di questo tipo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ricariche per gasatore d’acqua

 

SodaStream Cilindro Co2 Addizionale in licenza d’uso originale

 

Per evitare di trovarsi con un cilindro di anidride carbonica vuoto tra le mani e l’impossibilità di rendere frizzante l’acqua del rubinetto, le ricariche per gasatore d’acqua sono l’ideale. Infatti il cilindro di ricambio vi eviterà qualsiasi fastidio, essendo originale e compatibile con tutte le tipologie di gasatore sodastream, da quello jet al crystal.

Inoltre, anche in questo caso, il ricambio può gasare fino a 80 L di acqua, ed essere poi cambiato una volta terminato. Ovviamente è bene mantenere determinate precauzioni, come ad esempio evitare di lasciare il cilindro accanto a fonti di calore o in luoghi di forte pressione, per limitare i danni di un’eventuale esplosione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon gasatore d’acqua

 

Se già da un po’ avete il dubbio su come scegliere un buon gasatore d’acqua in base alle sue caratteristiche, e vorreste saperne di più nello specifico, con la nostra guida all’acquisto troverete la risposta a tutti i vostri quesiti.

Come funziona il gasatore dell’acqua?

L’apparecchio che vi presentiamo in questo articolo è disponibile in diverse versioni, ciascuna delle quali ha una sua specifica peculiarità. La prima differenza di cui tenere conto, nella ricerca del prodotto perfetto, sarà quella di scegliere tra un modello elettrico oppure uno senza batterie.

Nel caso del primo, ci troviamo davanti a una tipologia di sicuro molto veloce ed efficiente, che rende l’acqua particolarmente frizzante, ma vincolata comunque a una presa di corrente e quindi dovrete tenere conto dello spazio disponibile.

Nel secondo caso, invece, essendo l’apparecchio privo di batterie, può essere spostato a piacimento e inserito dove più ritenete opportuno; tra l’altro, i più professionali possono essere montati direttamente sul lavandino e offrono acqua purificata e con bollicine migliori delle stesse bottiglie in plastica.

In tutti e due i modelli comunque il funzionamento è legato all’utilizzo di cilindri di anidride carbonica, sostanza che rende gassata l’acqua e può inibire la presenza di batteri nocivi al suo interno, purificandola del tutto.

Ecco perché è possibile bere acqua non filtrata ed è per questo che molti gasatori non hanno il purificatore incorporato, ma solo il cilindro di CO2. Infine, un’altra differenza da tenere in conto è quella tra gasatore manuale e automatico; il primo viene azionato tramite un comodo pulsante nella parte superiore, e può gasare circa 1 L di acqua per volta, cosa che potrebbe risultare per alcuni un po’ scomoda.

Quello automatico invece permette un’erogazione continua di acqua frizzante, ogni volta che lo ritenete opportuno, e senza doverlo azionare di continuo.

 

I vantaggi di avere un gasatore d’acqua

Ormai si può parlare di un vero e proprio boom di acquisti di questo elettrodomestico, grazie ai numerosi servizi che offre al consumatore; se da un lato, infatti, non è preferito da coloro che consumano acqua liscia, dall’altro sono in numero crescente i clienti che cercano di accaparrarsi il miglior gasatore d’acqua a un costo ottimale perché amano le bollicine.

Più da vicino, vi mostriamo i suoi vantaggi, in primis il risparmio economico che in molti casi ne ricaverete; non parliamo di modelli troppo all’avanguardia e con determinate funzioni, perché non sempre sono un affare, in quanto comportano una spesa maggiore rispetto alle bottiglie, ma di quelli più comuni, facili da usare e gestire a piacimento.

Questi ultimi offrono una scappatoia perfetta alle lunghe file alla cassa, ai carichi pesanti di acqua all’interno, da portare dal supermercato a casa vostra, e permettono di sfruttare una risorsa quanto più naturale possibile, ossia la fonte primaria del rubinetto, in tutta sicurezza.

Di fatto tale oggetto mette anche in luce un doppio vantaggio: non solo è possibile limitare il consumo di plastica e quindi di riempire buste e buste di ingombranti bottiglie da buttar via, ma anche limitare notevolmente le scorte nella propria abitazione, lasciando spazio tre volte superiore da riempire con altri oggetti più importanti.

Insomma, anche le tasche non ne risentiranno di certo, così come la vostra salute, perché è possibile scegliere intensità e grandezza del gasatore, con tutti i comfort che possano soddisfarvi.

Usare il gasatore per l’acqua in modo corretto

La condizione importante da tenere in considerazione, per raggiungere un risultato soddisfacente e degno di nota, è la qualità dell’acqua, proveniente dal vostro acquedotto. Prima perciò di compiere una scelta del genere, è bene consultare il Comune di provenienza, per capire se l’acqua è effettivamente potabile o meno.

Se ci sono agenti che potrebbero nuocere all’organismo, è bene preferire un prodotto che prima la purifichi. In secondo luogo, una buona gasatura si ottiene quando la materia prima è fredda; ad esempio, vi è mai capitato di sentire più forti le bollicine dopo aver tenuto l’acqua in frigo rispetto a quella a temperatura ambiente? 

Ciò dipende proprio dal fatto che l’anidride carbonica agisce a basse temperature, contribuendo a eliminare gli agenti inquinanti presenti all’interno. Tenete poi conto della potenza: se vivete da soli, la soluzione migliore sarebbe quella di acquistare un gasatore con un getto automatico e  impostato a priori sul grado di gasatura che voi desiderate.

In caso contrario, è meglio preferirne uno manuale, che comunque vi permetterà di stabilire il grado di intensità, che sia più o meno frizzante. Un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è quello che riguarda l’igiene e l’imbottigliamento: cercate di inserire l’acqua in bottiglie PET accuratamente lavate e pulite, ed evitate di consumare l’acqua dopo molti giorni dalla sua gasatura.

Di solito, in dotazione o comunque negli appositi negozi, sono vendute bottiglie pensate apposta per essere igienizzate in lavastoviglie, in modo da non avere brutte sorprese, come spiacevoli odori.

 

 

 

Domande frequenti

 

Che cos’è un gasatore?

Un gasatore d’acqua è una comoda soluzione per chi vuole ridurre i consumi e soprattutto l’impatto di inquinamento da plastica che sta colpendo il pianeta. L’utile e il dilettevole si uniscono in una soluzione che è pratica e vi farà, da questo punto di vista, perdere poco tempo, usufruendone direttamente da casa.

La sua funzione principale è quella di rendere gassata l’acqua del rubinetto, e il suo utilizzo è molto semplice; basta riempire l’apposita bottiglia, avvitarla al gasatore e premere un pulsante, per avere pronta in tavola l’acqua della giusta intensità. Infatti, tra i vari pregi, ha anche quello di permettere al consumatore la scelta di quanto desidera frizzante l’acqua, rispetto alle normali bottiglie in plastica.

 

Dove ricaricare le bombole?

Una volta terminata la bombola di anidride carbonica per l’acqua, non dovete buttare il cilindro, perché esso è il fulcro principale del vostro risparmio. Vi basterà infatti recarvi semplicemente al punto di vendita Sodastream o di marca del vostro gasatore più vicino, con il cilindro specifico per il macchinario.

I dipendenti si offriranno di riempirla senza costi aggiuntivi, ossia solo con quelli inclusi nella ricarica. In caso contrario, dovrete acquistare direttamente il cilindro pieno, e la spesa può oscillare e divenire in alcuni casi anche piuttosto alta. Se non avete accanto un negozio specifico, potete chiamare il numero apposito e richiedere eventualmente una consulenza.

 

Quali sono i punti vendita del gasatore?

Se non sapete dove acquistare il gasatore d’acqua, non dovete preoccuparvi. Esistono numerosi negozi al momento che sono specializzati in marche specifiche e offrono a un unico prezzo gasatore e cilindro, a seconda delle esigenze che volete soddisfare.

Per trovarne uno, la semplice ricerca su Internet vi basterà per capire dove recarvi, ma in caso abbiate difficoltà o qualora i punti vendita siano troppo lontani, rispetto al luogo in cui vi trovate, vi consigliamo di controllare direttamente il sito online.

Infatti è possibile ordinare il gasatore e in pochi giorni riceverlo comodamente a casa, spesso senza pagare spese di spedizione.

 

Come si monta un gasatore d’acqua?

Il gasatore non va propriamente montato, ma bisogna capirne il meccanismo, visto che deve essere disposto in casa sfruttando diverse fonti. Esistono sul mercato due tipologie, quelli elettrici e quelli a batteria; ciascuno di essi ha delle specifiche caratteristiche. Ad esempio quello a batteria non richiede la presa di corrente, ma ha una velocità limitata rispetto a quello elettrico, che sfrutta la potenza dei generatori.

Inoltre, non c’è specificamente un menù di montaggio, ma solo un libretto di istruzioni, per chiarire meglio come è fatto il gasatore e quali sono i comandi da utilizzare, spesso piuttosto intuitivi.

 

Cosa fare quando le bottiglie emanano un cattivo odore?

Può capitare che, a lungo andare, specialmente se si utilizza sempre la stessa bottiglia, quest’ultima inizi a emanare un cattivo odore, dovuto anche al PET di cui è composta, materiale non tossico e facile da smaltire.

In questo caso una semplice pulizia in lavastoviglie dovrebbe essere sufficiente a eliminare l’aroma, ma se questo dovesse persistere, è preferibile lavarla a mano con un’apposita pastiglia Sodastream, non difficile da reperire in supermercato o all’interno del sito stesso.

C’è inoltre un’alternativa ancora più gettonata: acquistare le bottiglie rimovibili e inseribili nella lavastoviglie, per facilitarvi ulteriormente il compito ed evitare spiacevoli sorprese e odori sgradevoli.

 

 

 

Com’è fatto un gasatore d’acqua

 

Se da tempo avete deciso di abbandonare l’acqua liscia in bottiglia per preferire quella del rubinetto, state sicuramente facendo la cosa giusta per l’ambiente e per le vostre tasche. Se poi volete le amate bollicine, in alcuni casi la spesa di un gasatore non è così conveniente come si pensa, perché ci sono macchine specifiche con tre funzioni, ossia quella di purificare, addolcire l’acqua e renderla frizzante, con un dispendio di denaro intorno ai 250 euro contro i 210 delle normali bottiglie. Vediamo insieme se questo oggetto può esservi utile e come funziona.

 

Caratteristiche tecniche 

Gli apparecchi in questione funzionano con un motore, un cilindro di metallo con gas alimentare targato E290 e una bottiglia specifica in PET biodegradabile, che funge da conduttore per rendere l’acqua frizzante.

Il motore viene messo in funzione tramite una leva o una semplice pressione del bottone apposito, e prendendo anidride carbonica dal cilindro lo trasporta nell’acqua, che per effetto delle bollicine si purifica e diventa frizzante al punto giusto.

Ogni contenitore dovrebbe contenere circa 425 g di CO2, ma spesso il gas residuo non può essere utilizzato o comunque risulta di meno, per cui tende a consumarsi più velocemente.

 

Capacità delle bottiglie e dell’apparecchio

Il gasatore è creato da un insieme di componenti, ciascuna con una sua specifica funzione pratica. Prima di tutto si parla di capacità, ossia quanta acqua è in grado di contenere e gasare alla volta; quelli più professionali arrivano anche a 100 L di acqua, ma la maggior parte nella descrizione sottolineano una capienza di 80 L al massimo.

Tuttavia non è sempre una verità assoluta: alcuni studi hanno dimostrato che per determinati apparecchi, calcolando la massima fuoriuscita di gas, si raggiungeva al massimo un picco di 45 L, mentre per quelli non dichiarati un massimo di 70 L.

Per questo vi consigliamo di diffidare dalle imitazioni ed effettuare una scelta consapevole, per evitare di trovarvi con una fregatura più che con un vero e proprio risparmio a portata di mano.

Per quanto riguarda le bottiglie, che spesso vengono inserite nella confezione insieme al gasatore, c’è specificata la loro capacità in ml, ma anche in questo caso il risultato finale potrebbe essere arrotondato di qualche punto.

Ciò non toglie la possibilità vantaggiosa di poterle ricaricare a piacimento e senza avere troppi problemi per le spese, visto il prezzo contenuto.

Materiali e differenze tra modelli

Non tutti i gasatori sono creati allo stesso modo, e questo ormai è un dato di fatto: ma quali sono le differenze principali e come vengono fabbricati? Risponderemo presto a queste domande.

Prima di tutto ogni apparecchio ha una modalità di aggancio particolare, che si riconduce a due filoni: in un caso la bottiglia va prima avvitata per bene all’apposito beccuccio per permettere l’erogazione di CO2, nell’altro invece, grazie al sistema Snap Lock, permette di bloccare il contenitore semplicemente spingendolo verso l’alto, con un attacco rapido e veloce.

Per quanto riguarda invece i materiali, si va dalla plastica all’acciaio, ovviamente più costoso ma anche di lunga durata, spesso inossidabile e per questo più resistente. Le bottiglie sono create con un materiale simile alla plastica ma non così aggressivo, e hanno una data di scadenza precisa; questo perché, a lungo andare, è opportuno cambiarle per non rischiare che emanino un odore sgradevole.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS