Le 5 Migliori Padelle per Crepes del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Padella per Crepes  – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Vuoi sapere quali sono due ottime padelle per crepes? Pedras della Clean International, che vanta un rivestimento dalle eccezionali proprietà antiaderenti e antigraffio e la particolarità di poter essere usata su entrambi i lati, permettendoti di sfruttarla per cuocere altri cibi senza il rischio di mescolare odori e sapori. La Lagostina 010187920128 fa onore al celebre marchio che l’ha prodotta, grazie a materiali del tutto sicuri per la salute e al comodo indicatore di temperatura che segnala quando versare l’impasto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore padella per crepes?

 

Le crepes sono una preparazione tipica della cucina francese che si è affermata in Italia da così tanto tempo da essere diventata tipica e far parte spesso del menù familiare, tanto nella versione salata quanto in quella adatta al dessert o alla merenda.

Per preparare una buona crepe corre in aiuto la giusta padella, che abbia bordi bassi, o in alcuni casi assenti, per facilitare la stesura dello strato sottile di pastella e con altrettanta facilità girare la frittella perché cuocia anche dall’altro lato.

Vediamo insieme in questa guida quali sono le caratteristiche strutturali che deve avere una crepiera ma anche quali sono i materiali adatti a servire allo scopo a lungo nel tempo e con buone prestazioni.

 

 

Una pentola dalla forma speciale

Il prezzo richiesto per l’acquisto della padella per crepes non è proibitivo, ma di certo varia a seconda del materiale con cui è realizzata.

La cosa cui prestare massima attenzione è la forma che ha la padella per fare le crepes. Se i cuochi provetti riescono con i giusti accorgimenti e gli anni di esperienza a creare manicaretti anche dal nulla, chi ha meno pratica, e necessita di qualche aiutino, non disdegnerà la possibilità di regolare lo spessore della crepe e di staccarla con facilità dalla superficie incandescente quando è ora di girarla.

Per questo è consigliabile scegliere una padella dai bordi molto bassi, e a svasare, o addirittura inesistenti. Questo accorgimento permette di intervenire manualmente con l’apposito strumento per stendere uno strato sottile e uniforme di pastella, requisito indispensabile per la buona riuscita della preparazione.

I bordi bassi consentono di usare la spatolina, di legno o plastica resistente, per staccare la crepe e girarla perché cuocia da entrambi i lati, in questo modo il ricorso a grassi in cottura è praticamente azzerato e la preparazione risulta più leggera e salutare.

 

L’importanza dell’antiaderenza

Chi è abituato e confronta prezzi e caratteristiche noterà che, come sempre avviene tra gli strumenti da cucina, un prezzo più alto è richiesto per quei materiali più affidabili e resistenti ai graffi e all’usura.

C’è chi sostiene che la padella per le crepes non vada mai lavata, di certo è consigliabile non usarla per altre preparazioni, questo per evitare la contaminazione con altri odori ma anche per preservarne l’antiaderenza il più a lungo possibile: è indispensabile per evitare che attaccandosi al fondo la crepe si sbricioli.

La classifica che segue offre alcuni suggerimenti d’acquisto per scegliere l’attrezzo più adatto al budget e alle esigenze familiari. I materiali maggiormente impiegati e che conquistano pareri positivi in ogni recensione sono quelli che conciliano sicurezza alimentare e alte performance: gli innovativi rivestimenti che utilizzano particelle minerali sembrano farla da padrona ultimamente, sostituendosi al più datato teflon, mentre il rivestimento ceramico raccoglie consensi crescenti tra il pubblico.

 

Prezzi e formati

Tante le combinazioni di scelta disponibili sul mercato, dove non mancano soluzioni che si adattano al meglio alle diverse esigenze. La migliore marca propone sempre diverse forme e diametri della stessa tipologia di padella, per rispondere alle esigenze di famiglie più o meno numerose.

Si possono scegliere quindi padelle di diverso diametro, ma chi sa di avere tante bocche affamate a reclamare la merenda preferisce usare due padelle piccole alla volta per velocizzare i tempi e raddoppiare la resa.

 

Le 5 Migliori Padelle per Crepes – Classifica 2022

 

Nei consigli d’acquisto di cucinareoggi.com che trovi sotto cerchiamo di capire come scegliere una buona padella per crepes analizzando i cinque migliori prodotti che secondo noi si sono maggiormente imposti all’attenzione nel 2022. Scopri con noi di quali padelle si tratta e, probabilmente, sarai in grado di individuare proprio quella che fa per te.

 

 

1. Pedras Padella Doppia Piastra Pietra Lavica Ceramicata

 

Principale vantaggio:

Il vantaggio della padella PEDRAS Grilla è dato soprattutto dal suo particolare design, che permette di utilizzarla da entrambi i lati. Da un lato è possibile grigliare carne, pesce e verdure, l’altro invece è adatto alla preparazione di crêpes, pancake, piadine e omelette.

 

Principale svantaggio:

La sua forma particolare, secondo alcuni, la rende alquanto scomoda da posizionare sui fornelli perché le offre poca stabilità. Nonostante la padella sia ben fatta, inoltre, gli accessori sono in plastica di scarsa qualità.

 

Verdetto 9.8/10

La PEDRAS Grilla è una delle padelle per crêpes più richieste sul mercato, grazie alla sua doppia funzionalità e al rivestimento antiaderente di concezione innovativa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Padella 2 in 1

Solitamente le padelle e gli altri accessori per la preparazione delle crêpes sono di tipo esclusivo, cioè possono essere impiegati soltanto a quello scopo, ma la ditta Clean International ha avuto l’originalissima idea di mettere a punto uno speciale tipo di padella che può essere usato da entrambi i lati, in modo da offrire una maggiore versatilità per quanto riguarda le varie tipologie di cottura.

Grazie alla padella PEDRAS Grilla e al suo rivoluzionario piatto a doppia faccia, quindi, sarete perfettamente in grado di cuocere non soltanto le crêpes, ma anche piadine, pancake, uova e formaggi dal lato liscio, mentre sul lato opposto dotato di scanalature potete tranquillamente grigliare salsicce, bistecche, hamburger, arrosti, spiedini, pesci, crostacei, ogni sorta di verdure, pane per bruschette e molto altro ancora.

Rivestimento speciale antiaderente

La PEDRAS Grilla è ricavata in maniera artigianale da una sola colata di alluminio pressofuso ad alto spessore, ma la sua caratteristica peculiare è quella di possedere lo speciale rivestimento antiaderente DURIT Resist PRO PC. Questo particolare rivestimento, rinforzato con microparticelle di pietra lavica e ceramica, oltre a impedire ai cibi di attaccarsi alla padella offre anche un’elevata resistenza alle alte temperature, fino a 350°, all’abrasione e ai graffi, inoltre è completamente privo di PFOA, una sostanza altamente nociva presente invece nel teflon delle normali padelle antiaderenti.

Il manico della PEDRAS Grilla è reversibile, in modo da poter essere rivolto sempre verso l’alto indipendentemente dal lato utilizzato durante la cottura, inoltre può essere anche rimosso del tutto, permettendo così alla padella di essere utilizzata come base per le cotture al forno.

 

Facile da lavare

La PEDRAS Grilla è accompagnata anche da una piccola dotazione di accessori, nello specifico un tris che comprende: uno stendipastella, una spatola e una pinza, tutti realizzati in plastica per uso alimentare.

Per quanto riguarda la pulizia, invece, è preferibile non metterla in lavastoviglie, ma usare solo il detersivo sgrassante per i piatti e la spugnetta. Può essere immersa in acqua e lavata anche mentre è ancora calda, visto che ha un’elevata resistenza agli shock termici, non è soggetta a deformazioni e il rivestimento speciale DURIT Resist PRO non si spacca né si accartoccia.

L’unico neo, secondo alcuni acquirenti, è il legno con cui è stato realizzato il manico, che appare un po’ troppo tenero e quindi consigliano di fare attenzione, quando lo si lava, a non tenerlo troppo tempo immerso in acqua.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Lagostina Speciali Antiaderente Piadella Antiaderente

 

 

Manca poco alla Lagostina per poter essere considerata la migliore padella per crepes nel 2022. Le qualità offerte dal prodotto, infatti, sono notevoli. I materiali di costruzione, per esempio, sono di prima qualità e garantiscono resistenza e durevolezza alla padella. Il rivestimento antiaderente è efficace consentendoti di realizzare tutte le tue preparazioni con grande facilità e, nello stesso tempo, è anche sicuro perché non contiene materiali pericolosi per la salute come piombo, cadmio e PFOA.

La parte centrale presenta un indicatore di temperatura brevettata che, al raggiungimento dei 180 gradi, cambia colore diventando rosso consentendoti quindi di inserire gli alimenti solo al momento opportuno.

Comoda e leggera da usare, la Lagostina è anche pratica da riporre grazie al particolare manico in legno pieghevole, una salvezza per chi in cucina dispone di spazzi molto stretti.

Il rinomato marchio Lagostina ha sviluppato un modello di padella per crêpes, che, nonostante non sia il più economico, ha nondimeno saputo conquistare i favori degli utenti per i suoi materiali di prima qualità e praticità di uso.

 

Pro

Materiali: Meritano una menzione i materiali utilizzati per la realizzazione di questa padella Lagostina, che, oltre a proprietà antiaderenti di prima classe e leggerezza, non contengono alcuna sostanza tossica, neanche al di sotto del rivestimento.

Temperatura: La superficie della padella cela un indicatore, normalmente invisibile, che si colora di rosso al raggiungimento della temperatura ideale per preparare le crêpes.

Praticità: Lagostina ha dotato questo modello di un elegante manico in legno, che può essere piegato per limitare lo spazio occupato dalla padella all’interno della vostra credenza.

 

Contro

Calore: Lo spessore molto sottile della padella porta a un riscaldamento che alcuni utenti hanno ritenuto troppo rapido, con il rischio di bruciare l’impasto delle crêpes.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Ilsa Crepiera Bretone Ghisa Conacc Pentole e Preparazione Cucina

 

Questa padella per crepes, prodotta da ILSA, è un modello di crepiera bretone dal diametro di 32 centimetri, realizzata interamente in ghisa, in modo da garantirle elevate proprietà di durevolezza; è accompagnata da un ricettario, una spatola e un accessorio a T, entrambi in legno.

Trattandosi fondamentalmente di una padella in ferro, ha elevate prestazioni in cottura, ma ha bisogno di determinati accorgimenti per mantenere intatta la sua funzionalità ed essere preservata dalla ruggine.

Innanzitutto, al primo utilizzo, va cosparsa di un leggerissimo strato di olio e poi va messa sul fuoco e fatta “fumare” per poco meno di un minuto; dopo il lavaggio bisogna ricordarsi di asciugarla bene, per rimuovere completamente i residui di acqua, e prima di riporla va interamente cosparsa con un tovagliolino imbevuto d’olio, fino a farlo assorbire dalla ghisa.

Gli acquirenti l’hanno apprezzata moltissimo per la sua “tradizionalità” e per le qualità di cottura.

 

Pro

Ghisa: La padella in ghisa, come tutte quelle in ferro, ha il pregio di non contenere materiali inquinanti e potenzialmente tossici, come il teflon.

Accessori: A parte il comodo ricettario, che offre la possibilità di preparare diversi tipi di pastelle, la padella è accompagnata anche da una spatola di legno e da un accessorio a T, sempre in legno.

Robusta e duratura: Il vantaggio di questa padella ILSA è che, con la giusta cura, vi durerà per decenni, come quelle in ferro che eravamo abituati a veder usare alle nostre nonne.

Prestazioni: Come tutte le padelle in ferro classiche, anche questa crepiera vi garantisce delle prestazioni di cottura che non hanno paragoni, rispetto alle padelle di materiale composito.

 

Contro

Pesante: Essendo una padella in ghisa di tipo tradizionale è anche abbastanza pesante, nonostante le dimensioni molto compatte, e questo potrebbe essere un problema per coloro che non sono abituati a cucinare con questo tipo di strumenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Ballarini Crepiera Antiaderente Firenze Un Manico

 

 

La Ballarini è tra le padelle per crepes più vendute grazie all’interessante rapporto qualità/prezzo. È una padella, infatti, che ti consentirà di ottenere risultati apprezzabili ma spendendo una cifra accessibile. Può costituire quindi un articolo interessante per te se hai deciso di non spendere molto pur non volendo rinunciare alla qualità.

La Ballarini è leggera da usare, oltre che sicura perché realizzata senza nichel, metalli pesanti e PFOA. Non dovrai preoccuparti se decidi di utilizzarla molto spesso perché la padella è stata pensata proprio per un uso frequente grazie al rivestimento antiaderente in cortan che è resistente e che assicura durevolezza del prodotto nel tempo.

Pratica da usare, è molto comoda anche da lavare perché può andare tranquillamente in lavastoviglie facendoti risparmiare tempo e fatica.

Se vuoi sapere dove acquistare una padella per crêpes che ti garantisca qualità e resistenza, Ballarini ti offre un modello affidabile e sicuro, con il vantaggio di poter essere comodamente lavato in lavastoviglie.

 

Pro

Leggerezza: Grazie ai materiali leggeri scelti da Ballarini per questa padella, preparare le tue crêpes preferite non comporterà più alcuno sforzo, a parte quello di mangiarle!

Sicurezza: Ballarini non scende a compromessi sulla salute dei propri utenti e per questo ha realizzato questa padella, sia nel rivestimento esterno che all’interno, con materiali che non rappresentano alcun rischio per la tua salute.

Lavastoviglie: Per farti rilassare dopo aver preparato decine di crêpes per i tuoi ospiti, la padella Ballarini può essere lavata in lavastoviglie senza alcun danno ai materiali che la compongono.

 

Contro

Induzione: Secondo le segnalazioni di alcuni utenti, la padella Ballarini non si riscalderebbe in maniera efficiente con il calore generato dai piani cottura a induzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Kitchen Craft Pentola per Crepe e Frittelle

 

 

Malgrado non sia la migliore macchina per crepes professionale o quella più apprezzata di tutte sul mercato, ma la Kitchen Craft è sicuramente la più economica della nostra classifica. Anche se fai una comparazione con la Ballarini vista prima ti accorgerai che qui abbiamo a che fare con un prodotto ancor meno caro, perfetto se hai un budget limitato o se, comunque, vuoi spendere il meno possibile per una padella.

Oltre al prezzo estremamente accessibile, puoi contare anche su un’ottima anti aderenza che ti consentirà di sfornare crepes, pancake e altro ancora molto velocemente, con qualità e semplicità, e senza bruciarli.

È un prodotto essenziale ma resistente e che si pulisce facilmente, tutto quello che ti occorre, insomma, per fare bella figura con familiari e amici.

A te la lista di pro e contro per completare questa recensione della Kitchen Craft, che spicca per il suo prezzo basso, pur non rinunciando a offrire qualità ed efficienza.

 

Pro

Anti-aderenza: Senza fronzoli o lussi, Kitchen Craft concentra i propri sforzi nell’offrirti un prodotto con il massimo dell’anti-aderenza, la qualità più importante di una padella per la preparazione di crêpes.

Calore: I materiali che costituiscono questa padella per crêpes della Kitchen Craft consentono un controllo del calore proveniente dal tuo piano cottura, garantendo una preparazione graduale senza il rischio di bruciature.

Ricetta: Merita una menzione e un punto di bonus il tocco personale di Kitchen Craft, che ha stampato sul fondo della padella la propria ricetta per preparare deliziose crêpes. Non sarà una qualità tecnica, ma è un’idea molto apprezzata dagli utenti.

 

Contro

Dimensioni: Alcuni acquirenti hanno ritenuto le dimensioni della pentola, con un diametro pari a 24 cm, troppo ridotte per la preparazione di crêpes.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pedras Padella Doppia Piastra Pietra Lavica Ceramicata

 

 

Il primo consiglio che diamo su quale padella per crepes comprare va al modello Pedras della Clean International. Si tratta di un modello particolare perché double face, consente cioè l’utilizzo su entrambi i lati e questo accorgimento la rende versatile perché potrai preparare non solo le tue crepes preferite ma anche carne, pesce, verdura, uova e altro ancora.

Non devi neanche aggiungere olio, burro o grassi sul fondo e in questo modo potrai preparare tutte le pietanze in maniera più sana mentre anche il fumo generato si riduce in maniera notevole fino quasi a scomparire, con grande vantaggio per la tua cucina.

La Pedras è inoltre una padella stupefacente quanto a resistenza perché è rivestita con una copertura innovativa che la rende non solo resistente a graffi e abrasioni ma anche antiaderente rendendoti la vita decisamente più facile quando devi staccare i cibi.

La nostra classifica delle migliori padelle per crêpes inizia con un tegame della Clean International, che all’ingegnosità di un design double-face aggiunge un rivestimento isolante per garantire la massima sicurezza.

 

Pro

Doppio utilizzo: Pedras è una padella che ottimizza lo spazio a disposizione, permettendoti di utilizzarne entrambe le superfici per la preparazione non solo di crêpes, ma anche carne, pesce e verdure; un indiscutibile vantaggio in termini di convenienza e praticità.

Sicurezza: Per impedire ogni contatto tra il cibo e il materiale interno della padella, Clean International ha utilizzato per il rivestimento esterno un materiale estremamente resistente, che impedirà graffi e scheggiature.

Salute: Il materiale antiaderente che costituisce la padella Pedras ti permetterà di cucinare senza aggiungere alcun grasso, con un guadagno inestimabile per la salute.

 

Contro

Stabilità: L’indiscutibile vantaggio offerto dal design double-face ha comportato, in base ai pareri di alcuni utenti, una riduzione della stabilità della pentola sui fornelli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come si utilizza una padella per crepes

 

Che buone le crepes, non trovate? Semplici preparazioni che possono dar vita a piatti di diverse portate, da farcire come più preferiamo. Eppure, all’inizio potrebbe risultare complicato ottenere risultati impeccabili. Un buon modo per avvantaggiarsi è usare l’apposita padella per crepes. In questo articolo vi daremo preziosi consigli per l’acquisto e per l’utilizzo, vedrete che poco a poco vi verrà voglia di prepararle ogni giorno.

 

 

Cos’è

Si sa, in cucina avere gli strumenti adatti è decisamente utile per poter ottenere buoni risultati, soprattutto quando si è alle prime armi. Scegliere di usare una padella creata appositamente per cuocere le crepes, e non una comune che abbiamo già, ci dà la possibilità di ottenere queste sfoglie dello spessore che preferiamo e di staccarle con facilità, quando arriva il momento di rigirarle. Siamo sicuri che con un po’ di pratica tenterete anche voi la sorte facendole ruotare in aria con il famoso salto (un colpetto di polso, e via).

Se non avete ancora acquistato una padella per crepes, vi consigliamo di preferirla dai bordi molto bassi, se non inesistenti. Questa caratteristica vi permetterà di utilizzare un altro strumento utile per la preparazione delle crepes, ovvero la spatola per stendere la pastella, un utensile in legno che vi consentirà di distribuire il composto in modo omogeneo.

 

Ruotare le crepes

Per girarle, invece, potreste aiutarvi con una spatola da cucina che avete già oppure scegliere di acquistarne una apposita in legno (generalmente venduta con lo stendi pastella), dalla forma più allungata studiata per poter supportare una buona porzione di crepes, in modo da accompagnarla durante questa operazione (riducendo quindi i rischi che possa rompersi).

Tuttavia, per rendersi la vita semplice, sarebbe preferibile prestare attenzione al materiale di rivestimento del tegame. Se avete già dato uno sguardo ai vari articoli proposti dal mercato, vi sarete accorti che quelli più resistenti e affidabili hanno anche dei prezzi elevati, ma otterrete un prodotto che dovrebbe durare nel tempo, che aiuterà a girare le crepes e, soprattutto, il risultato sarà più leggero e salutare perché userete meno burro (o, addirittura, lo eviterete del tutto).

 

Come si usa

Il fatto di utilizzare uno strumento pensato appositamente per uno scopo ben preciso (in questo caso la cottura delle crepes) non deve intimidire, perché è facile ottenere ottimi risultati con piccoli accorgimenti (del resto, se state usando questo articolo è proprio per semplificarvi la vita, non è vero?). Preparate, quindi, il vostro impasto seguendo la ricetta preferita, riscaldate la padella e versate un mestolo del composto.

Se avete l’apposito strumento per stendere la pastella utilizzatelo per avere uno strato omogeneo, altrimenti potrete semplicemente ruotarla e ottenere una buona distribuzione su tutta la superficie. Attenzione, però, perché per realizzare delle crepes sottili, alla francese, dovrete usare poco composto al punto di riuscire con fatica a coprire tutto il fondo. Se qualche spazio dovesse risultare scoperto, unite un cucchiaino di composto.

 

 

Qualche consiglio

Se la padella non dovesse sembrare molto antiaderente, fate così: prendete un pezzettino di burro con una salvietta e passatelo velocemente sulla piastra calda. In alternativa, potreste provare ad aggiungere burro fuso alla ricetta.
Questo strumento può essere usato anche per altre preparazioni, certo, tuttavia consigliamo di impiegarlo solo per le crepes, per evitare che profumi e sapori possano contaminarsi.

Questa ipotesi è molto probabile, se pensiamo che la padella non dovrebbe mai essere lavata con acqua e sapone ma semplicemente pulita con un panno umido, oppure usando una salvietta per eliminare eventuali residui di amalgama.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Tefal A4381102

 

La Tefal è un altro buon prodotto, anzi risulta tra le migliori padelle per crepes vendute online che potresti trovare di tuo gradimento. Infatti è disponibile a un prezzo molto interessante a fronte del quale presenta numerosi vantaggi. Innanzitutto è realizzata in alluminio e con un rivestimento antiaderente resistente che ti permetterà di sfruttare la padella per molti anni ammortizzando tranquillamente l’investimento fatto. In secondo luogo ti consentirà di preparare crepes, piadine, omelette e altro ancora in maniera efficiente perché non dovrai mai preoccuparti che gli alimenti possano rimanere attaccati al fondo.

L’alluminio, pur garantendo grande robustezza e solidità alla padella, è comunque un materiale leggero per cui non avrai nessun problema quando la dovrai sollevare dal fuoco o se decidi di portarla in tavola.

È, infine, una padella estremamente pratica perché si riscalda in men che non si dica e, grazie al disco rosso al centro che cambia colore, saprai quando la corretta temperatura viene raggiunta in modo da versare il contenuto al momento giusto.

Continuando con la nostra guida per scegliere le migliori padelle per crêpes troviamo il nuovo modello Tefal, di cui gli utenti hanno particolarmente apprezzato leggerezza e resistenza anche a un uso intensivo.

 

Pro

Resistenza: Un punto di forza di questa padella Tefal è che i materiali utilizzati per realizzarla garantiscono un uso prolungato nel tempo, senza grossi segni di usura o una riduzione dell’efficienza.

Leggerezza: La scelta dell’alluminio come componente principale ha un impatto minimo sul peso della padella, permettendoti di cucinare senza affaticare le braccia.

Temperatura: Per aiutarti a controllare la temperatura della padella, questo modello è stato realizzato con un cerchio al centro, che cambia colore, agendo da termometro.

 

Contro

Dimensioni: La dimensione della padella Tefal, se ottimali in termini di maneggevolezza e praticità, possono risultare piccole rispetto al diametro classico delle crêpes tradizionali.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS