Le 5 Migliori Torce da Cottura del 2022

Ultimo aggiornamento: 03.12.22

 

Torcia da Cottura – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Volete preparare una crème brûlé degna di un vero chef in maniera facile e senza spendere molto? Allora date un’occhiata alla nostra guida, nella quale spieghiamo le caratteristiche principali del prodotto che serve per eseguire questa (e altre) operazioni, ovvero una torcia da cottura. Vi aiuteremo a portare a termine un investimento corretto, evitando di sprecare soldi. Se volete sapere quali sono i cannelli più apprezzati dagli utenti è sufficiente leggere le recensioni in basso ma se non avete molto tempo da dedicare alla lettura vi possiamo anticipare quali ci hanno convinto maggiormente. La Kitchen Craft Master Class Deluxe è dotata di impugnatura in metallo confortevole e antiscivolo con il valore aggiunto di un prezzo non impegnativo. La Mastrad F46250 colpisce a sua volta per la solidità della struttura, realizzata in acciaio inox e alluminio. Entrambe sono compatte e facilissime da usare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore torcia da cottura?

 

Preparare una crème brûlé davanti agli occhi stupiti degli ospiti a cena potrebbe essere un’esperienza memorabile. Per farlo serve una buona torcia da cottura. Prosegui nella lettura della guida per scoprirne le caratteristiche fondamentali e, se sei davvero interessato all’acquisto, dai un’occhiata alla nostra classifica con la recensione dei caramellizzatori più apprezzati. In pochi minuti potresti individuare quello che stai cercando senza ulteriori ricerche.

 

 

Possibili usi

Cosa si può fare con una torcia da cucina? La prima cosa che viene in mente è caramellizzare lo zucchero sulla crème brûlé o sulla crema catalana, due preparazioni molto simili ma non uguali. Se questa operazione viene effettuata in presenza di amici e parenti venuti a cena, l’effetto è assicurato. Del resto, l’operazione è semplice e bastano pochi minuti. Niente a che vedere con la caramellizzazione ottenuta col grill nel forno: è tutta un’altra cosa.

Per quanto sia il più diffuso, non è questo l’unico possibile utilizzo della torcia da cucina. Per esempio, la si può usare per preparare meringhe e marshmallow oppure per scaldare la pellicina indigesta che ricopre i peperoni o i pomodori, eliminandola facilmente e in maniera professionale.

Molti la usano per sciogliere i formaggi sulle gratinature e anche in questi casi l’effetto è diverso rispetto a quello del comune grill.

Ancora, si può usare per abbrustolire le verdure e rendere la carne e la pancetta più croccanti. Trattandosi di una vera e propria (piccola) fiamma ossidrica, il suo uso non è necessariamente limitato alla cucina ma può estendersi anche al garage e a diversi lavoretti di un hobbista.

Alcuni modelli particolarmente efficienti presentano una piccola finestra dove si può vedere il livello del gas rimanente.

Quelli di tipo più professionale, che hanno un prezzo leggermente superiore, dispongono di due fiamme e non di una soltanto: in questo modo tutte le operazioni verranno terminate nella metà del tempo.

 

Funzionamento

Indipendentemente dall’uso che se ne fa, i cannelli presenti sul mercato hanno lo stesso funzionamento. Tutti sono alimentati con gas butano, quello che si utilizza per caricare gli accendini e nessuna confezione, per ragioni di sicurezza, contiene all’interno anche la relativa bomboletta che andrà acquistata a parte, per esempio in una tabaccheria.

Caricata la torcia, tutto quello che bisogna fare è ruotare la rotella posta nella parte posteriore per far fuoriuscire il gas e pigiare il tasto di accensione; molto probabilmente sarà necessario premere più volte all’inizio per far partire la fiamma ma non si tratta di un inconveniente. Quando il gas è entrato in circolo, basterà un solo colpo.

I cannelli della migliore marca prevedono la possibilità di regolare la potenza per dosare più efficacemente la fiamma in base alle diverse esigenze.

Si tratta di un utensile da cucina pericoloso perché sviluppa temperature elevatissime – i bambini devono starne assolutamente alla larga – ma il funzionamento rimane molto semplice per tutti, anche per chi non si sente affatto uno chef.

 

 

Sicurezza

Confronta prezzi e prestazioni ma prima di scegliere la giusta torcia da cucina verifica che sia dotata di sicura. Si tratta di una levetta di blocco/sblocco, un piccolo accorgimento ma molto importante perché evita che vi siano accensioni indesiderate e accidentali.

Molte torce dispongono di una linguetta che serve per riparare la mano ma, se non ti bastano queste accortezze, potresti valutare l’acquisto di un bruciatore più professionale che prevede un secondo blocco che stabilizza la fiamma per tenerla sotto controllo più efficacemente.

 

Le 5 Migliori Torce da Cottura – Classifica 2022

 

Adesso dai un’occhiata a quelle che, in base al gradimento dei consumatori, risultano essere le migliori torce da cottura del 2022. Fai una comparazione tra i nostri consigli d’acquisto e scopri quali sono le offerte più convenienti sul mercato cliccando sui link suggeriti. In poco tempo potresti trovare il prodotto che stai cercando senza fare ulteriori ricerche.

 

 

1. Kitchen Craft KCMCTORCH2 Torcia Cucina Professionale

 

La prima impressione che si ha mettendo le mani su questa torcia da cucina è quella di avere a che fare con un oggetto solido, duraturo e professionale. Merito delle dimensioni, superiori a quelle di molti dei prodotti realizzati dalla concorrenza, e della scelta dei materiali. L’impugnatura antiscivolo è in metallo mentre le parti in plastica sono comunque assemblate con cura e trasmettono una sensazione di grande solidità e resistenza. La base è ampia e garantisce la necessaria stabilità ovunque decidiate di poggiare il bruciatore da cucina. Le dimensioni possono però rivelarsi anche uno svantaggio per chi non ha molto spazio in cucina o comunque preferisce uno strumento più snello e semplice da sistemare in un cassetto.

Alimentato a gas, si ricarica con grande facilità utilizzando quello che viene venduto per certi tipi di accendini, dunque non avrete problemi a reperirlo. L’utilizzo è semplice e subordinato alla presenza di quattro pulsanti: il grilletto per l’accensione, le due valvole per la regolazione dell’emissione e della forma della fiamma e il blocco che scongiura accensioni involontarie. Parlando della fiamma è in grado di raggiungere una lunghezza di circa 10 cm e di mantenerla senza sforzo, così da permettere di eseguire ogni tipo di lavorazione, dalla caramellizzazione delle creme alla pelatura dei pomodori, senza difficoltà. Il bruciatore arriva scarico, dunque prevedete di acquistare anche il gas, altrimenti non potrete utilizzarlo subito.

 

Pro

Qualità: Assemblaggio e scelta dei materiali rappresentano uno dei valori aggiunti di questa torcia da cucina che trasmette una convincente sensazione di solidità e robustezza.

Efficace: Genera senza problemi una fiamma fino a 10 centimetri di lunghezza e la mantiene costante, agevolando le varie operazioni di caramellizzazione e altro.

Semplice: Gestire le varie funzioni è molto intuitivo, grazie alla presenza di tasti e valvole la cui disposizione è comoda.

 

Contro

Ricarica: Al momento dell’acquisto, il bruciatore arriva senza gas al suo interno, dunque dovete provvedere a comprarlo a parte, altrimenti non potrete metterlo immediatamente in funzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Mastrad F46250, Torcia da Cottura Version Prox

 

Azienda francese specializzata nella creazione di utensili da cucina, Mastrad ha realizzato uno dei modelli più venduti online e apprezzati dagli utenti.

Il suo cannello da cucina ha tutto quello che un appassionato di cucina, anche molto esigente, potrebbe desiderare: la struttura è realizzata in acciaio inox e alluminio, un mix che assicura la giusta leggerezza, bilanciamento e durevolezza nel tempo.

È uno strumento molto compatto e facile da usare. Non occorre essere degli chef per creare una bella crema catalana, pelare peperoni o altro: tutto quello che bisogna fare è ruotare la manopola facendo fuoriuscire il gas metano (quello utilizzato per gli accendini) e poi pigiare un tasto per creare la fiamma. Sarà poi possibile anche regolare la potenza.

Se non sai come scegliere una buona torcia da cottura dalle un’occhiata. Come testimoniano tanti clienti soddisfatti, questo modello spicca per la sua affidabilità: la versione Prox – quella che puoi vedere cliccando sul link in basso – assicura una fiamma potente, costante e duratura. Difficile dire esattamente quante crème brûlé si possano fare con una sola ricarica, ma sono comunque tante.

Realizzata interamente in acciaio inox questa torcia da cottura è molto compatta e facile da usare. Basta infatti aprire il gas metano e premere un tasto dedicato all’accensione della fiamma. Ideale per creare gustose creme alla catalana o per pelare peperoni e altri ortaggi.

 

Pro

Qualità costruttiva: La torcia da cottura dell’azienda francese Mastrad si nota per la sua scocca realizzata in acciaio inox e alluminio che la rende resistente e anche bella da vedere.

Facile da usare: Non servono molte competenze per usare il nuovo modello di torcia da cottura di Mastrad: infatti basta aprire il gas e accendere la fiamma col tasto dedicato.

Fiamma regolabile: L’intensità della fiamma è modificabile attraverso una rotellina. Al massimo della potenza la fiamma rimane perfettamente stabile.

 

Contro

Costo: Anche in questo caso non parliamo di un prodotto molto economico. Ma come spesso accade la qualità si paga.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Bearbro Torcia da Cucina Regolabile

 

Tra le torce da cottura che offrono il miglior rapporto qualità/prezzo, abbiamo scelto il modello di Bearbro che, nonostante il costo decisamente concorrenziale, colpisce per le buone prestazioni e la notevole praticità d’uso.

Tra i suoi principali punti di forza, va sottolineata l’incredibile leggerezza della struttura che ne rende estremamente comodo l’uso, distinguendosi dagli altri modelli in circolazione per la ricerca di un design ergonomico e facile da impugnare.

La Bearbro è anche versatile, perché permette di regolare l’intensità della fiamma a seconda delle esigenze, mentre il blocco di sicurezza impedisce che vi siano accensioni indesiderate e accidentali.

Tuttavia, c’è chi non è rimasto del tutto soddisfatto della resa costruttiva del modello, imputando la colpa principalmente alla scelta di materiali non di qualità eccelsa; ma visto che stiamo parlando di un prodotto entry level la cosa non ci sorprende.

La nostra recensione prosegue ora con l’analisi dei suoi principali pregi e difetti: vi invitiamo a valutarli con attenzione per farvi un’idea più precisa e capire se questa torcia da cottura può fare al caso vostro.

 

Pro

Comoda e leggera: Considerata dai consumatori una delle torce da cottura più leggere e pratiche da usare, si adatta a qualsiasi esigenza di utilizzo e permette di portare a termine il lavoro in metà tempo. Non a caso, il suo design semplice ma funzionale è stato studiato per garantire una presa salda e una buona manegevolezza. 

Regolabile: La sua versatilità d’impiego viene ulteriormente accentuata dalla possibilità di regolare l’intensità della fiamma in base alle circostanze, così da rendere ogni ricetta un vero capolavoro.

Sicurezza: Per quel che riguarda il fattore sicurezza nulla da eccepire, dato che è presente un blocco di accensione che impedisce l’attivazione accidentale della fiamma.

Rapporto qualità/prezzo: È un utensile che si può acquistare a una cifra modesta, per cui riteniamo che il rapporto qualità/prezzo messo in campo dall’azienda sia tra i più convincenti sul mercato.

 

Contro

Materiali: Non hanno convinto del tutto quelli impiegati per la costruzione del corpo esterno, che si sono dimostrati di dubbia resistenza in caso di urti o cadute accidentali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Mastrad F46000, Torcia da Cottura

 

L’azienda francese Mastrad ha realizzato due modelli di bruciatori, entrambi molto apprezzati e tra i più venduti sul mercato. Questo che ti proponiamo di valutare cliccando sul link in basso è costruito in plastica e in alluminio, la versione Prox, invece, è realizzata in acciaio inox e alluminio: più robusta, costa però il doppio.

Qui abbiamo un notevole risparmio ma si tratta, comunque, di un cannello resistente, leggero, comodo da impugnare, maneggevole, facile da riporre e da usare. Il funzionamento di entrambi è simile: ruotata la rotellina del gas, basta pigiare il tasto per ottenere la fiamma e poi, eventualmente, regolarla. Per spegnerla, bisogna ruotare la ghiera nel senso inverso.

La base di questo caramellatore può essere rimossa, le dimensioni del prodotto sono davvero contenute e tutta la struttura si lava semplicemente con una spugna.

Il secondo modello proposto da Mastrad è il più economico anche se viene valutato comunque positivamente da chi lo sta utilizzando. Maneggevole, comodo da impugnare e facile da usare, questo modello è ideale per chi si diletta in cucina e ha un budget limitato. Chi volesse sapere dove acquistare questa torcia da cottura può trovare i link dei venditori online sotto i pro e contro di questa pagina.

 

Pro

Lavabile: Una volta terminato di usare questa torcia da cucina la si può tranquillamente lavare con una spugna e riporla in uno scomparto.

Fiamma regolabile: Come i modelli più professionali, anche questa torcia da cottura consente di regolare a piacimento l’intensità della fiamma tramite una comoda rotellina.

Plastica e alluminio: La parte in plastica del corpo principale è zigrinata e funge da impugnatura. Il resto della struttura è in acciaio.

 

Contro

Scintilla: La scintilla generata con il tasto di accensione per alcuni utenti è troppo lieve, tanto che per poter generare la fiamma si deve utilizzare un accendino.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Henmi Torcia a Gas Butano per Cucina

 

Una soluzione per chi non sa quale torcia da cottura comprare è quella proposta da Henmi che si caratterizza, in modo particolare, per un prezzo molto competitivo, che la rende uno tra i prodotti più economici della nostra classifica e ideale per chi cerca soprattutto il risparmio.

Un altro aspetto degno di menzione è legato alle dimensioni, visto che si tratta di un bruciatore da cucina poco ingombrante, ottimo da riporre e da tirare fuori dal cassetto per stupire gli ospiti con una crème brûlé creata davanti ai loro occhi o per accendere la carbonella del barbecue.

L’impugnatura è in una plastica che appare resistente e le scanalature favoriscono una presa più stabile. Le parti restanti sono invece realizzate in lega di alluminio. La fiamma è più potente di tanti altri modelli simili anche più costosi e può essere regolata in base alle esigenze, arrivando fino a 1.300 gradi. Insomma, si tratta di una torcia da cucina efficace e super economica.

La torcia deve essere alimentata con il gas butano e tenete presente che la bomboletta non è inclusa in confezione, dunque premuratevi di acquistarla in modo da poter subito iniziare a utilizzare il prodotto. Manca un indicatore che segnali la carica residua del gas, così non avrete alcun avvisaglia di quando sta per esaurirsi. 

 

Pro 

Potenza: La fiamma può essere regolata in base alle esigenze – fino a un massimo di 1.300 gradi centigradi – e questo permette di eseguire le varie preparazioni senza problemi.

Dimensioni: Compatta e poco ingombrante ma allo stesso comoda da impugnare, la torica di Henmi si rivela una soluzione adatta anche a chi non ha molto spazio nei cassetti della cucina.

Materiali: L’impugnatura è in plastica ed è studiata per garantire una presa salda. Il resto della struttura è in lega di alluminio di buona qualità. 

 

Contro 

Gas butano: Manca un indicatore che avvisi quando il gas si sta per esaurire. Tenete presente che il prodotto viene venduto senza la bomboletta, che va dunque comprata a parte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come si utilizza una torcia da cottura

 

La torcia da cucina, o cannello, è uno di quegli accessori che non tutti hanno in casa, ma che non dovrebbe mancare nel corredo degli amanti della pasticceria internazionale. In questo articolo vi suggeriamo come usarlo e vedrete che caramellare la crema catalana o la creme brulèe sarà più semplice di quanto si possa immaginare.

 

 

Leggere le istruzioni prima di utilizzare l’utensile

La prima indicazione che possiamo (e dobbiamo) darvi è leggere il manuale di istruzione, prima di iniziare a usare la piccola torcia. Ricordiamo che per il funzionamento di questo articolo bisogna ricorrere al gas, sostanza infiammabile che va maneggiata sempre con un cura. Le informazioni fornite dal produttore vi spiegheranno quali precauzioni prendere per un corretto uso e, chissà, magari vi sveleranno anche qualche trucchetto utile.

 

Ricaricare la torcia da cottura con il gas

Generalmente, i cannelli funzionano grazie alla presenza di gas butano, anche se talvolta è possibile trovare il propano. Prima di usare questi utensili, bisogna verificare che siano completamente pieni di questa sostanza, cosa che non avviene quando si parla di primo utilizzo e la ragione è presto spiegata: per motivi di sicurezza la torcia viene venduta scarica e senza la bomboletta di gas per la ricarica. Tuttavia, fare il pieno di gas non è difficile, soprattutto se vi è già capitato di ricaricare un accendino.

Nella parte inferiore della torcia culinaria troverete un foro (ovvero la valvola del gas), inserite il beccuccio della bomboletta di gas e con una leggera pressione, sentirete che la sostanza andrà a riempire la torcia. La maggior parte dei cannelli hanno una piccola finestra in cui potrete monitorare il livello di gas. Dopo la ricarica, aspettate qualche minuto prima di usare l’utensile, in modo che possa stabilizzarsi.  

 

Rimuovere il blocco di sicurezza

Com’è facile immaginare, questi dispositivi hanno un blocco di accensione, così da evitare che entrino in funzione quando non ne abbiamo bisogno, causando danni. In generale, questa sicura si trova sul retro del cannello per caramellare, ed è composta da un tasto da premere o una levetta da girare, a seconda del modello, vedrete che il manuale utenti vi chiarirà bene le idee.

Dopo aver tolto la sicurezza, tenete premuto il grilletto per l’accensione, fin quando non vedrete la fiamma. Alcuni modelli sono dotati di una funzione che prevede un secondo blocco per stabilizzare la fiamma, in questo modo sarà più semplice tenerla sotto controllo e la mano sarà ulteriormente protetta. Solitamente, questo pulsante si trova sul lato dell’utensile. Per terminare l’uso con questa modalità attiva, basterà portare questo interruttore su OFF e il dispositivo si spegnerà.

 

 

Regolare la fiamma

La maggior parte delle torce da cucina hanno la fiamma regolabile, poiché non tutti i cibi necessitano di una fiamma molto potente. nel momento in cui vi trovate a confrontare diversi modelli non trascurate questo particolare, prima di procedere con l’acquisto. Per regolare la potenza della fiamma, non dovete fare altro che ruotare la manopola in senso orario o antiorario.

 

Meringhe, creme, gratin… ma anche carne

La torcia da cottura si utilizza in questo modo: posizionatela a circa 5 cm dalla pietanza, azionate la fiamma e muovetela lungo tutta la superficie, fin quando non vedrete una piacevole crosta bruna, caramellata.

Adesso che sapete come utilizzare il cannello gastronomico, potete realizzare delle deliziose torte con le meringhe oppure preparare creme particolari. Ma non dimenticate di utilizzare questo utensile anche in cucina, oltre che in pasticceria, ad esempio per far sciogliere il formaggio e ottenere una sfiziosa crosta, oppure per rimuovere eventuali piume intorno alla pelle del pollo.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Ankway Accenditore a Torcia per Cucinare

 

Un’altra soluzione per chi non sa quale torcia da cottura comprare è questo modello proposto da Ankway per diversi motivi. Uno è il prezzo ultra competitivo, ideale per chi cerca soprattutto il risparmio: cliccando sul link in basso puoi accedere a un’offerta imbattibile.

Un altro sono le dimensioni: si tratta di un bruciatore da cucina piccolissimo, ottimo da riporre e per chi intende portarlo con sé in campeggio, alla casa al mare, in montagna per stupire gli ospiti con una crème brûlé creata davanti ai loro occhi o per accendere le carbonelle del barbecue.

L’impugnatura è in una plastica che appare resistente e le scanalature favoriscono una presa più stabile. Le parti restanti sono invece realizzate in lega di alluminio e acciaio inox.

La fiamma è più potente di tanti altri modelli simili anche più costosi e può essere regolata in base alle esigenze. Insomma, si tratta di una torcia da cucina efficace e super economica.

Nella guida per scegliere la migliore torcia per cottura spicca questo modello Ankway per le sue dimensioni contenute che consentono di riporlo facilmente o di averlo con se quando si va in campeggio o nella casa di vacanza.

 

Pro

Fiamma potente: Come i modelli più costosi anche questa torcia da cottura mette a disposizione una potente fiamma regolabile in base al cibo che si vuole cuocere.

Presa sicura: La parte centrale della torcia è realizzata in plastica con scanalature pensate per favorire la presa durante l’utilizzo.

Dimensioni: Una della caratteristiche più apprezzate è la dimensione compatta di questa torcia da cottura.

 

Contro

Valvola di ricarica: Qualche utente ha trovato difficoltà nel ricaricare la torcia, imputando la colpa alla valvola non di buona qualità.

 

 

Le Chef Pro GF-8761

 

Ci sono diversi motivi per cui la Le Chef Pro è considerata la migliore torcia da cottura da tanti utenti. Uno di questi è la presenza della doppia fiamma, una vera novità rispetto ai modelli che si trovano normalmente sul mercato che ne hanno una soltanto.

Il vantaggio è che si può caramellare lo zucchero sulla crème brûlé o preparare altre pietanze nella metà del tempo.

Un altro motivo è l’utilizzo di materiali solidi e robusti che assicurano una maggiore durata nel tempo di questa torcia da cucina.

Estremamente apprezzata è poi la politica di restituzione applicata dall’azienda: se per qualunque motivo il cliente non è soddisfatto verrà rimborsato al 100% senza tante storie. È comunque presente la garanzia a vita per difetti di produzione.

La torcia è facile da usare per chiunque: una volta accesa, non occorre tenere pigiato nessun tasto ma basta girare la rotellina per regolare la fiamma.

Torcia da cottura dotata di una doppia fiamma, dove è presente un piccola rotellina deputata a regolarla. Si tratta di un prodotto professionale realizzato con materiali solidi e robusti. Da questo dipende che non è il più economico prodotto sul mercato.

 

Pro

Doppia fiamma: La possibilità di utilizzare due fiamme in contemporanea consente di preparare diverse pietanza nella metà del tempo che servirebbe con un torcia da cottura monofiamma.

Solida: Essendo un prodotto dedicato principalmente ai professionisti della cucina, la torcia da cottura Le Chef è realizzata con materiali solidi che ne garantiscono una lunga durata nel tempo.

Garanzia a vita: Sicuri dell’ottima fattezza della loro torcia da cottura, Le Chef garantisce la sostituzione del prodotto per tutta la durata di vita se ci sono malfunzionamenti o altri problemi di fabbricazione.

 

Contro

Prezzo: Chi cerca una torcia da cottura da utilizzare saltuariamente tra le mura di casa si dovrà rivolgere a modelli più economici di questo proposto da Le Chef.

 

 

Duomishu Torcia Professionale da Cucina, Fiamma Ossidrica

 

Ecco una delle migliori, se non la migliore torcia da cottura per rapporto qualità/prezzo. Si tratta, infatti, di un bruciatore che può essere acquistato a un prezzo estremamente competitivo, ideale per chi ha un budget limitato.

Nonostante il prezzo accessibile, è un utensile molto efficace. Come confermano tanti consumatori soddisfatti, i materiali sono di buona qualità e danno la sensazione di grande robustezza e durata nel tempo.

La potenza è notevole e consente di caramellare e di riscaldare le varie superfici – in cucina come in garage – in poco tempo. Non manca la sicura per evitare accensioni indesiderate né la linguetta nella parte superiore che funge da ulteriore protezione per la mano.

Il funzionamento è semplice perché basta solo svitare la rotellina per far fuoriuscire il gas e premere il tasto di accensione. Naturalmente è possibile anche regolare la potenza della fiamma.

Il bruciatore da cucina Duomishu presenta il corpo in metallo, solido e resistente, e la superficie è ruvida per garantire una presa più sicura.

Il corpo in metallo ruvido con cui è costruita questa torcia da cottura consente una presa salda e sicura quando la si utilizza. Il suo prezzo non particolarmente alto è uno dei motivi per i quali è uno dei modelli più venduti sul web. Secondo i pareri degli utenti ci troviamo di fronte a un prodotto altamente valido con un costo competitivo.

 

Pro

Ruvido: Questa torcia da cottura ha un corpo realizzato in metallo. La particolarità è che questo materiale è stato trattato per renderlo ruvido, quindi ideale per una presa stabile e sicura.

Costo: Considerata la qualità dei materiali con cui è costruita questa torcia, gli utenti sono concordi nell’affermare che il prezzo di vendita è molto competitivo.

Sicura: Per evitare accensioni accidentali la torcia da cottura Duomishu è fornita di una sicura e di una linguetta in plastica che protegge le mani da eventuali scottature.

 

Contro

Gas: Nella confezione non è presente il gas di ricarica, quindi per iniziare ad usarla bisognerà acquistarlo a parte.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS