Le 8 migliori batterie di pentole a induzione del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Batterie di pentole a induzione – Guida, Opinioni e Confronti

 

Se avete acquistato una nuova cucina o semplicemente volete aggiungere al vostro pentolame anche un set da induzione, ecco qui qualche utile suggerimento per voi. Abbiamo analizzato diversi set interessanti, considerando anche alcuni criteri di scelta. Se non avete il tempo di leggere per intero i nostri consigli, ecco una piccola anticipazione del meglio sul mercato. Tognana Mythos Batteria 9 Pezzi Alluminio è un set completo con fondo in alluminio in alto spessore e un rivestimento antiaderente a quattro strati. Ci ha convinto anche Lagostina Ingenio Induction Mineralis Batteria di Pentole ad Induzione, una batteria di pentole composta da ben dieci elementi con manici removibili e il classico Thermosignal, per una cottura uniforme.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori batterie di pentole a induzione – Classifica 2022

 

La cucina nuova ha bisogno della migliore batteria di pentole a induzione in circolazione? Date uno sguardo ai nostri suggerimenti, che abbiamo elaborato esaminando i prodotti venduti online. Fate una comparazione di caratteristiche e offerte, cliccando sui link in fondo per capire dove acquistare a prezzi bassi. 

 

1. Tognana Mythos Batteria 9 Pezzi Alluminio

 

Se siete alla ricerca di una delle migliori batterie di pentole a induzione del 2022, non potete che fare affidamento su uno dei modelli messi in vendita da Tognana, azienda che da sempre brilla nel campo.

Questo set si compone di ben nove pezzi, ovvero una padella da 24 cm, una da 28 cm, una casseruola da 16 cm, una da 20 cm e una da 24 cm, un grill 28 x 28 cm e tre coperchi in vetro temperato, uno da 16, uno da 20 e uno da 24 cm. 

Tutti i pezzi sono adatti a ogni tipo di piano cottura, sono realizzati in alluminio con fondo ad alto spessore e sono dotati di un rivestimento interno rinforzato, che assicura antiaderenza e protezione dai graffi, oltre alla cottura uniforme dei cibi.

Interessante anche la presenza dei manici, creati in bachelite, che sono anti scottatura. Il costo è interessante in rapporto al numero dei pezzi, ma c’è chi lamenta che la casseruola più piccola non viene riconosciuta dal piano a induzione. 

 

Pro

Completo: Il set si compone di nove pezzi, tra casseruole, pentole, coperchi e grill, per permettervi di cucinare tutto quello che volete.

Materiali: Il fondo è in alluminio ad alto spessore, mentre il rivestimento a quattro strati garantisce una buona protezione e una cottura uniforme.

Rapporto qualità/prezzo: La spesa da affrontare è molto valida in rapporto alla qualità e completezza del set.

 

Contro

Casseruola: Quella piccola non sempre viene riconosciuta dal piano cottura a induzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Lagostina Ingenio Induction Mineralis Batteria di Pentole ad Induzione

 

Se non sapete quale batteria di pentole a induzione comprare, affidatevi a uno dei marchi più venduti, che incontra solo pareri positivi tra gli utenti, ovvero Lagostina. Questo set da ben dieci pezzi si compone di una padella 28 cm, un tegame da 24 cm, una fonda da 16 cm e un wok da 28 cm. 

Gli accessori invece comprendono due manici, un coperchio in vetro da 16 cm, uno da 24 cm e uno da 28 cm, infine c’è anche un coperchio in plastica da 16 cm. Il pregio di questo set sono i manici, che possono essere rimossi, consentendo così di inserire tutto in forno o in frigorifero.

I pezzi hanno tutti un fondo in alluminio e acciaio, che li rende indeformabili; valida la presenza del Thermosignal, il bollino che cambia colore quando la temperatura è quella giusta per la cottura.

Buono il prezzo ma attenzione al rivestimento che, in qualche caso, può peccare con la sua antiaderenza.

 

Pro

Dieci elementi: La completezza di questo set permette di capire come scegliere una buona batteria di pentole, visto che include tutto il necessario per cucinare le vostre pietanze.

Manici: Uno dei punti di forza è la possibilità di rimuoverli, così da inserire i pezzi anche in frigo o in forno senza difficoltà.

Thermosignal: Questo bollino cambia colore quando la pentola raggiunge la giusta temperatura per la cottura.

 

Contro

Antiaderenza: Non è un elemento sempre presente in tutti gli elementi del set, per cui attenzione a cosa intendete cucinare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Aeternum Madame Petravera 3.0 Set Batteria di Pentole 

 

Tra le soluzioni più economiche e complete del web abbiamo quella di Aeternum, un set di pentole che include ben otto pezzi tra padelle, pentole e casseruola, inclusi i coperchi in vetro. Il punto di forza di questi elementi è il rivestimento Petravera, ricco di particelle minerali e privo di Pfoa e Nickel.

Grazie a questo elemento potrete contare su una buona antiaderenza e quindi usare meno oli e grassi per cucinare. Interessante la qualità del fondo, che permette di cuocere in meno tempo anche sui piani cottura a induzione.

I manici, realizzati in materiale soffice, consentono di impugnare bene le pentole, ma garantiscono anche una presa ergonomica. Il costo è valido, ma fate caso alle dimensioni di questo set, che è pensato per due persone al massimo. 

 

Pro

Rivestimento Petravera: Antiaderente, è privo di Pfoa e Nickel, per cui è sicuro per stare a contatto con il cibo.

Fondo: Di buona qualità, è abbastanza spesso da garantire una cottura in metà tempo, anche sui piani a induzione.

Manici: Ergonomici e rivestiti in soffice materiale, consentono di impugnare ogni pezzo con grande comodità.

 

Contro

Dimensioni: Quelle di queste pentole sono ridotte, per cui possono andare bene per preparazioni piccole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Pintinox Set 3 Padelle Metallic Alluminio Forgiato Interno Antiaderente

 

Questo set di Pintinox include tre padelle di diverse dimensioni, ovvero 20 cm, 24 cm e 28 cm. Realizzate in alluminio forgiato ad alto spessore, con bordo da 4 mm, ha l’esterno con finitura rame, quindi molto interessante anche dal punto di vista estetico.

L’interno ha una finitura ruvida, il fondo in acciaio rettificato è indicato proprio per i piani cottura a induzione e i manici sono realizzati con la tecnologia Air Flow, che li rende leggeri, ergonomici e anche antiscottatura.

Non rischierete che si stacchino grazie alla doppia rivettatura, quindi potrete usare a lungo questo set. Il costo del set è abbastanza alto rispetto alla quantità di elementi inclusi, ma la vera pecca sembra essere l’elemento antiaderente, troppo sottile per chi vuole cucinare con pochi oli e grassi. 

 

Pro

Set: All’interno della confezione troverete tre padelle da 20, 24 e 28 cm, ideali per vari tipi di preparazioni.

Materiali: Sono costituite da alluminio forgiato in alto spessore, mentre l’esterno è con finitura rame, per cui molto interessante anche dal punto di vista estetico.

Manici: Creati con la tecnologia Air Flow, sono leggeri ed ergonomici, oltre a proteggere le mani dalle scottature.

 

Contro

Rivestimento antiaderente: Un po’ troppo sottile per chi vuole cucinare senza l’impiego di troppo grassi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. AmazonCommercial Batteria di Pentole in Acciaio Inox

 

Quelle di AmazonCommercial sono pentole che possono soddisfare le esigenze di tutti coloro che hanno un piccolo budget a disposizione, ma non vogliono rinunciare a un set performante come questo.

Nella confezione troverete sette pezzi che includono: tre casseruole con coperchio da 1,9 L, 3,8 L e 5,7 L e una padella da 24 cm. Tutti i pezzi sono realizzati in acciaio inox 18/10 e rivestiti in alluminio, per garantire una cottura uniforme dei cibi.

Anche i manici sono in acciaio, come i coperchi, e sono rinforzati, per impugnare con sicurezza le casseruole, usando naturalmente le presine. Possono essere usati in forno con temperature fino a 260°, e vanno bene anche su altri piani cottura.

L’unico difetto che sembra avere questo set è la sua pesantezza, per cui attenzione se pensate di avere difficoltà con queste manovre. 

 

Pro

Costo: Il prezzo di vendita di questo set è basso rispetto a quello di altri in commercio, per cui alla portata di tutte le tasche.

Materiali: I sette elementi sono tutti interamente in acciaio inox 18/10 e sono rivestiti in alluminio, per garantire una cottura uniforme dei cibi.

Forno: Questo set può essere anche inserito qui, in quanto sopporta temperature massime fino a 260°.

 

Contro

Pesanti: Sembra che sia questo il difetto principale di questo set, per cui non è da raccomandare a chi non è abbastanza forzuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Moneta Insieme Batteria 8 Pezzi Anche Induzione

 

La proposta di Moneta convince per il prezzo alla portata di tutti, che può soddisfare chi cerca un prodotto simile ma non ha tanto denaro da spendere. Nella confezione sono inclusi otto pezzi, ovvero una padella da 20 cm, una da 24 cm, una casseruola da 16 cm con un manico, una con due manici da 20 cm, un tegame da 28 cm e tre coperchi in vetro da 16, 20 e 28 cm.

Il fondo è indicato per tutti i piani cottura, incluso quello a induzione, mentre il rivestimento interno effetto pietra è rinforzato con particelle minerali, per rendere maggiore l’antiaderenza. I manici sono realizzati in bachelite e hanno una finitura morbida, per non affaticare la mano quando la impugna.

Privo di Pfoa, Nichel e Bpa, è Made in Italy, ma risulta un po’ troppo fragile per chi ne vuole fare un uso frequente.

 

Pro

Costo: La spesa da affrontare è conveniente per le piccole famiglie, che non vogliono rinunciare a pentolame di qualità per cucinare.

Rivestimento: Quello interno è caratterizzato da particelle minerali, che ne aumentano l’antiaderenza.

Manici: Sono realizzati in bachelite e hanno una finitura soft touch, che non affatica la mano che li impugna.

 

Contro

Fragile: Il set ha questa caratteristica, per cui meglio non usarlo con troppa frequenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Tefal Ingenio Performance Batteria da Cucina 10 Pezzi

 

Quella di Tefal è una batteria di pentole per induzione arricchita con ben dieci pezzi, ovvero tre padelle, due coperchi classici, due ermetici, un pennello e una spatola e un manico rimovibile. 

Il loro punto di forza è il poterli impilare, per risparmiare spazio, elemento ideale per chi ha una piccola cucina ma non vuole rinunciare a un prodotto così valido. Il rivestimento di ogni pezzo è in titanio e privo di Pfoa, nocivo a contatto con gli alimenti, e garantisce una resistenza pari a otto anni.

La maniglia, una sola per tutti i pezzi, può sopportare fino a 10 kg di peso grazie al sistema di fissaggio in tre punti. Potrete inoltre lavare tutto, a eccezione proprio di questo ultimo elemento, in lavastoviglie. 

Interessante il costo, in linea con le caratteristiche di questo prodotto.

 

Pro

Rapporto quantità/prezzo: Nella confezione sono inclusi dieci pezzi, venduti a un costo decisamente in linea con le loro caratteristiche qualitative.

Impilabili: Gli elementi che costituiscono questo set possono essere messi gli uni dentro gli altri, per risparmiare spazio in una cucina di piccole dimensioni.

Lavastoviglie: Potrete lavare tutte le pentole non solo a mano, ma servendovi anche di questo elettrodomestico.

 

Contro

Maniglia: Anche se resiste fino a 10 kg di peso, ce n’è solo una nella confezione, cosa che diventa un problema quando è necessario usare più pentole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Motase Batteria di Pentole Alluminio Manico Amovibile Set 5

 

Il set di Motase è dedicato ai piccoli consumatori che non hanno a disposizione grossi budget, ma vogliono una batteria di pentole allo stesso tempo esteticamente appagante e funzionale. 

Nella confezione troverete due padelle, una da 24 e una da 20 cm, una casseruola da 20 cm, un coperchio in vetro da 20 cm, uno in silicone sigillante da 20 cm e un manico, che potrete togliere e mettere su ogni elemento.

Tutto è realizzato in alluminio, con lati spessi e un rivestimento antiaderente a cinque strati, che garantisce di poter cucinare senza l’impiego di oli o grassi aggiuntivi. Un grande vantaggio sta nel poter impilare tutti i pezzi, per risparmiare spazio, così da poter inserire questo set anche in una piccola cucina.

L’unico contro riguarda le dimensioni delle singole padelle, che sono adatte per preparazioni del massimo di due persone.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo di questo set è molto valido per la qualità e la quantità dei pezzi inclusi nella confezione.

Materiale: Realizzate in alluminio, le padelle hanno uno strato antiaderente, che permette di cucinare impiegando molti meno grassi.

Impilabili: Il manico staccabile consente di risparmiare spazio in cucina, mettendo le une sopra le altre le padelle.

 

Contro

Dimensioni: I pezzi non sono molto capienti, infatti misurano dai 20 ai 24 cm, per cui non potrete usarli per grandi preparazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona batteria di pentole a induzione

 

Se la vostra cucina è dotata di un piano cottura a induzione, è necessario disporre di un’apposita batteria di pentole, compatibile con questo tipo di elettrodomestico.

Il mercato offre una vasta gamma di modelli e non è sempre semplice capire per quale set di pentole optare. I parametri da tenere in considerazione sono tanti, come per esempio, il numero di pezzi, le dimensioni dei vari utensili, la qualità dei materiali, ecc.

Leggendo questa guida, troverete dei consigli utili, che vi aiuteranno ad avere le idee più chiare, così sarete in grado di scegliere la batteria di pentole a induzione più adatta a soddisfare le vostre esigenze.

 Numero di pezzi della batteria

Come abbiamo visto, un piano cottura a induzione necessita di un adeguato set di pentole. Diversamente rischiereste di acquistare degli utensili sbagliati e inutilizzabili, buttando via i vostri soldi; infatti le pentole tradizionali purtroppo non sono compatibili con il suddetto sistema di cottura.

Detto ciò, è fondamentale capire anche di quanti pezzi deve essere composta la batteria che state cercando. Questo dipende dal tipo di utilizzo che ne dovete fare, dal numero dei componenti del vostro nucleo famigliare e dal tipo di preparazioni che intendete realizzare.

In relazione a quanto appena detto, ricordate che più sono i pezzi che compongono il set, maggiore sarà il costo della batteria di pentole, pertanto valutate bene tutti questi elementi prima di procedere all’acquisto.

Per esempio, se già siete in possesso di alcune pentole a induzione e volete risparmiare qualcosa, potreste comprare un piccolo set composto da soli tre pezzi. Chiaramente se avete fatto installare da poco un nuovo piano cottura a induzione, avrete bisogno di una batteria completa, composta da almeno sei o dieci pezzi.

 

Dimensioni delle pentole

Oltre al numero dei pezzi, è importante anche valutare le dimensioni delle varie pentole. A tal proposito è bene controllare la grandezza di ogni singolo utensile e prendere le misure del piano cottura, soprattutto quelle delle distanze tra un fornello e l’altro.

In tal modo sarete in grado di scegliere gli utensili delle giuste dimensioni, senza rischiare di acquistare pentole troppo grosse o troppo piccole. Per esempio, se avete un piano a induzione di dimensioni ridotte, non sarebbe consigliabile comprare un set contenente un wok da 28 cm, in quanto occuperebbe tutto lo spazio utile della superficie di lavoro.

Inoltre è il caso di tenere in considerazione anche il numero di persone per le quali siete abituati a cucinare. Se siete single oppure in coppia e non avete figli o altri famigliari che vivono insieme a voi, evitate di acquistare delle batterie che includono padelle grosse e pentoloni, che andrete ad adoperare sporadicamente. Disporre di molti utensili inutilizzati, porta soltanto a ingombrare spazio utile, che potreste sfruttare diversamente.

Qualità dei materiali

Un altro aspetto da tenere in considerazione prima di comprare una batteria di pentole a induzione, è la qualità dei materiali che compongono gli utensili.

La caratteristica comune di tutte le padelle e i tegami di questa tipologia, consiste nella velocità di cottura, infatti grazie al metodo di riscaldamento a induzione termica, i tempi di preparazione vengono notevolmente ridotti, rispetto a quelli della cottura tradizionale a fiamma.

A differenza dei fornelli a gas, un piano cottura a induzione funziona a energia elettrica, infatti quest’ultima alimenta delle apposite bobine, ubicate sotto una superficie in vetroceramica.

Le bobine a loro volta generano un campo magnetico che produce calore, che viene trasferito alla pentola a induzione presente sul fornello. Grazie a questo sistema, il calore si propaga molto velocemente e in maniera uniforme all’interno del recipiente.

Se siete in procinto di acquistare una nuova batteria di pentole a induzione, vi consigliamo di optare per un set di pezzi antiaderenti, che vi consentiranno di cucinare più sano e di pulire le pentole in modo facile e veloce.

Tra i materiali da preferire, sicuramente vi segnaliamo l’acciaio inox, molto resistente e ottimo conduttore di calore. In commercio esistono anche modelli in alluminio e in pietra, che sono in grado di preservare meglio i sapori dei cibi cotti.

Assicuratevi che il fondo delle padelle che andrete ad acquistare, sia spesso almeno 1 cm, onde evitare di bruciare le pietanze durante la cottura.

 

 

 

Pentole a induzione: come riconoscerle

 

Per riconoscere se una pentola è a induzione, occorre verificare l’etichetta del prodotto, che deve presentare un simbolo particolare a forma di serpentina. Tale segno sta a indicare che l’utensile è stato progettato e costruito appositamente per il tipo di cottura a induzione.

Laddove non è presente il suddetto simbolo, è necessario che vi accertiate che il fondo della pentola sia composto prevalentemente da materiale ferroso.

Qualora invece la padella dovesse essere realizzata interamente in acciaio o in alluminio e dovesse risultare priva di un apposito disco ferroso ubicato sul fondo, allora l’utensile non è adatto alla cottura a induzione.

L’importanza delle dimensioni

Un parametro da tenere seriamente in considerazione prima di acquistare una batteria di pentole a induzione, è il diametro del fondo dei recipienti. Questo infatti deve risultare perfettamente compatibile con il piano cottura. Per comprendere bene il perché di questo requisito, è importante comprendere il funzionamento del piano a induzione.

Sotto la superficie di cottura è presente una piastra magnetica che genera energia, che si tramuta in calore, che a sua volta viene trasmesso al fondo metallico della pentola. Attraverso questo sistema di trasmissione termica, ogni singolo fornello a induzione è in grado di riconoscere la pentola in maniera automatica. In pratica, per consentire l’attivazione della cottura a induzione, le pentole devono essere necessariamente compatibili con l’elettrodomestico.

Ciò non vuol dire che bisogna per forza comprare delle padelle con il diametro uguale a quello del fornello ma è necessario che queste siano in grado di coprire almeno 2/3 della superficie di quest’ultimo.

 

Una pentola per ogni tipo di preparazione

Quando acquistate una batteria di pentole a induzione, è fondamentale che siano presenti gli utensili specifici per i tipi di ricette che intendete realizzare. Per esempio, per cuocere la pasta, la minestra o il bollito, è necessario un recipiente più alto che largo. Se invece volete preparare degli stufati, dei sughi o dei risotti, sicuramente avrete bisogno di una pentola bassa e larga, come la casseruola, che risulta perfetta per tale scopo.

Se avete necessità di una padella ancora più bassa, allora dovrete optare per un tegame. In una buona batteria di pentole a induzione, non deve mancare la classica padella, ideale per saltare la pasta o per friggere.

Ricordate che le pentole con i bordi arcuati consentono di mescolare gli alimenti con maggiore facilità, pertanto queste sono perfette per brasare le verdure e per realizzare delle gustose frittate. I modelli dotati di bordi dritti invece, sono ideali per cucinare tutti quei cibi che necessitano di una superficie di cottura più grande.

Tempi di cottura dimezzati

Cucinare con le pentole a induzione consente di dimezzare i tempi di preparazione delle pietanze rispetto al metodo di cottura tradizionale con fornelli a fiamma. Uno degli esempi più eclatanti è inerente alla bollitura dell’acqua, infatti per una pentola contenente 4 L, bastano appena cinque minuti.

Tale vantaggio è reso possibile grazie al contatto diretto della piastra con il fondo della pentola. Il sistema a induzione infatti consente una trasmissione di calore senza rischi di dispersione termica nell’ambiente, questo perché il calore viene irradiato solo ed esclusivamente sul fondo del tegame. Di conseguenza il metallo dell’utensile distribuisce omogeneamente la temperatura all’interno del recipiente, assicurando una cottura più rapida.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quali sono i vantaggi nel cucinare con le pentole a induzione?

I vantaggi della cottura a induzione sono molteplici, anche se in Italia l’utilizzo di questo tipo di cottura non è ancora così ampiamente diffuso come in altri Paesi. Tra i principali benefici ricordiamo: tempi ridotti di cottura dei cibi, ottimo rendimento termico, ridotta dispersione di calore, consumi minori rispetto alla cucina a gas, grande facilità di pulizia del piano di lavoro.

Come usare pentole in terracotta su induzione?

Innanzitutto è bene partire dal presupposto che una semplice pentola in terracotta non può essere utilizzata su un piano a  induzione, in quanto il recipiente è privo di fondo ferromagnetico. Detto ciò è possibile adattare il contenitore in terracotta al suddetto metodo di cottura, dotandolo di un apposito adattatore.

Si tratta di un disco di metallo, preferibilmente in ghisa, che essendo massiccio si rivela un ottimo conduttore di calore, in grado di garantire una buona propagazione della temperatura all’interno del contenitore di terracotta.

 

Come evitare di sporcare il piano a induzione durante le fritture?

Le pentole a induzione possono essere utilizzate anche per friggere, chiaramente occorre scegliere il tegame più adatto a tale scopo. Dato che un piano di questo tipo è privo di fiamma, è possibile preservare la superficie di lavoro foderandola con della classica carta assorbente. In tal modo sarete in grado di evitare che gli schizzi di olio bollente vadano a finire sul piano cottura.

Grazie a questo trucchetto, una volta terminata la frittura, dovrete semplicemente rimuovere il foglio di carta assorbente e buttarlo via.

 

Come si riconosce una pentola a induzione?

Riconoscere le pentole a induzione è molto semplice. Generalmente gli utensili di questo tipo sono marchiati con un apposito simbolo che raffigura una serpentina. Qualora tale segno non fosse presente su una pentola, è sufficiente controllare se il fondo della padella è costituito prevalentemente da materiale ferroso.

Se il prodotto è interamente in alluminio o in acciaio ed è privo di disco ferromagnetico, allora significa che non può essere utilizzato sopra un piano a induzione.

La cottura a induzione avviene tramite il contatto diretto tra la piastra che genera una campo elettromagnetico, che viene trasferito al disco ferroso della pentola, che a sua volta si riscalda e consente la cottura dei cibi all’interno del recipiente.

In questo modo non avviene nessun tipo di dispersione termica, in quanto non è presente nessuna fiamma.

Tenendo presente queste caratteristiche, è facile intuire che i piani cottura a induzione non funzionano con i contenitori in terracotta, in ceramica, in vetro Pyrex, in 100% acciaio inox e in 100% alluminio.

Se non riuscite a capire qual è il materiale di cui è composto il fondo della vostra pentola, potete sfruttare un semplice trucchetto, ovvero basta che avviciniate una calamita alla base della padella e se questa si attacca, allora la pentola è a induzione.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS