Le 9 Migliori Batterie di Pentole del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Batteria di Pentole – Guida, Opinioni e Confronti

 

Amanti della gastronomia, esploratori del gusto e tecnici dei fornelli: vi riconoscete anche solo in uno di questi? Allora saprete quanta importanza ha la qualità degli strumenti giusti per la realizzazione di un piatto degno di applausi. Del resto, noi italiani lo sappiamo: una cucina di casa non è tale se non ha almeno delle pentole degne di questo nome! Per questo motivo, nelle prossime righe vi mostreremo quelle che sono le batterie di pentole adatte a voi, ma nel frattempo, vi consigliamo di dare uno sguardo a Lagostina Ingenio Essential Set di Pentole e Padelle Antiaderenti, un set composto da 14 pezzi, che include pentole, padelle, coperchi e manici amovibili. Adatto anche per il forno, fino a 250°, è realizzato in alluminio e dotato di un rivestimento antiaderente privo di PFOA, piombo e cadmio. Set Batteria18 pezzi pentole Dietetica Bavaria Collection”Elegance” invece è dedicata anche a chi vuole fare un bel regalo, visto che si compone di 18 pezzi, inclusi i mestoli, in acciaio inox 18/10. Ideale per tutti i piani cottura, si dimostra un set di lunga durata. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 9 Migliori Batterie di Pentole – Classifica 2022

 

Di seguito abbiamo raccolto i nostri pareri per quanto concerne le migliori batterie di pentole del 2022. In questo modo la scelta per voi sarà più facile e potrete farvi un’idea su quale batteria di pentole comprare. 

 

 

Batteria di pentole Lagostina

 

1. Lagostina Ingenio Essential Set di Pentole e Padelle Antiaderenti

 

Ci sono molti set venduti online, per cui non è sempre semplice capire quale acquistare: uno dei più interessanti e, per tanti utenti, la migliore batteria di pentole in commercio è quello di Lagostina, della serie Ingenio, composto da 14 pezzi tra padelle, coperchi e manici.

Al suo interno potete trovare due casseruole fonde dal diametro di 16 e 20 cm, due padelle da 22 e 28 cm, un tegame da 24 cm, un wok da 28 cm, dei coperchi in vetro da 16, 20 e 24 cm, alcuni coperchi salvafreschezza da 16, 20 e 24 cm e due manici amovibili.

Il set è realizzato in alluminio e ha un rivestimento antiaderente, Meteorite Resistium, che non fa attaccare i cibi e non contiene PFOA, cadmio e piombo. Ogni elemento ha al centro il bollino che cambia colore quando si raggiunge la giusta temperatura per la cottura, inoltre i manici sono amovibili, per cui possono essere inseriti anche in forno fino a un massimo di 250°.

Sono dotati di tre punti di aggancio e sono in grado di reggere fino a 10 kg, ma attenzione a non rovinare il rivestimento quando si mettono e tolgono. Viste le caratteristiche del set, il costo è più che accettabile: se non sapete dove acquistare questi utensili a prezzi bassi, cliccate sul link in fondo. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo del set è molto interessante se consideriamo tanto la quantità di pezzi inclusi, ben 14, quanto la qualità costruttiva.

Materiali: Questo set è realizzato in alluminio e rivestito con il Meteorite Resistium, una copertura antiaderente e priva di sostanze nocive come PFOA, cadmio e piombo.

Per il forno: Potrete usare il set anche per la cottura di questo genere, semplicemente togliendo il manico e inserendo a una temperatura massima di 250°.

 

Contro

Manici: Bisognerà prestare attenzione nel metterli e toglierli, in quanto potreste rovinare il rivestimento delle pentole. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole Bavaria

 

2. Set Batteria18 pezzi pentole Dietetica Bavaria Collection”Elegance”

 

Una batteria di pentole che può essere anche un regalo azzeccato, magari per una coppia di amici o per chi tiene anche alla bellezza di set simili, è quella di Bavaria, che appartiene infatti alla collezione Elegance.

Composta da 18 pezzi in acciaio inox 18/10, è caratterizzata da fondi tripli e termici, che permettono una cottura veloce senza l’aggiunta di grassi esterni. Al suo interno troverete sei casseruole da 24, 22, 20, 18 e 16 cm, con coperchio e manici, un tegame con coperchio da 24 cm, un cestello a vapore e un set da cinque pezzi di mestoli sempre in acciaio inox.

Adatto a tutti i piani cottura, dal gas, all’elettrico, al vetroceramica, a quello a induzione, non ha però padelle incluse e il costo è abbastanza alto, anche se risente della qualità costruttiva e dei materiali di lunga durata.

 

Pro

Materiale: Realizzata in acciaio inox 18/10, ha tripli fondi termici, che garantiscono una cottura sana e veloce dei piatti.

Pezzi: Ce ne sono ben 18, con coperchi e manici, oltre ai cinque utensili sempre in acciaio inox, per gestire le pietanze.

Piani cottura: Va bene con tutti quelli in commercio, gas, elettrico, a induzione e vetroceramica, quindi si rivela anche un regalo azzeccato.

 

Contro

Costo: Nel set mancano le padelle, per cui potreste non essere disposti a spendere tanto senza questo elemento. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole in pietra

 

3. Berlinger Haus Set Batteria Di Pentole 15 Pezzi In Petra Lavica Burgundy a Induzione

 

La batteria di pentole in pietra lavica di Berlinger è un set indicato per chi fa caso anche all’estetica, visto il bel rivestimento di colore rosso che lo caratterizza. Si compone di 15 pezzi, tra i quali spiccano una padella profonda da 24 cm, una classica da 28 cm, una da 20 cm, padelle e coperchi in vetro.

Sono inclusi anche accessori come tre utensili da cucina e due tappetini in bachelite neri, per poggiare il pentolame senza rovinare il piano d’appoggio. Realizzato in alluminio, ha un costo che possiamo includere tra i più economici in commercio, per cui dedicato anche a chi non ha molto da spendere.

Il set va bene su tutti i piani cottura, incluso quello a induzione, ma prestate attenzione a trattarlo con cura, visto che l’esterno è soggetto a graffiarsi con molta facilità.

 

Pro

Rivestimento: Quello interno è in pietra lavica, mentre l’esterno è in alluminio di un bel colore rosso acceso.

Accessori: Sono inclusi tre utensili e due tappetini in bachelite, che impediscono alle pentole roventi di rovinare il piano di appoggio.

Piani cottura: Può essere usato su tutti quelli in circolazione, inclusi quelli a induzione, quindi potrete pensare anche a un regalo.

 

Contro

Esterno: Questa parte è soggetta a graffiarsi se non viene trattata con cura, per cui è consigliabile prestare attenzione quando si maneggiano le pentole. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole Alessi

 

4. Alessi Sg100S7 Mami Set Pentole

 

Se non volete badare a spese perché cercate oggetti di design o che, in ogni caso, siano un po’ più di semplici pentole, non potrete che rivolgervi a un marchio come Alessi, che mette sempre a disposizione oggetti originali e di sicuro impatto.

La collezione di pentole Mami è ideata da Stefano Giovannoni e si compone di cinque elementi in acciaio inox 18/10, tra i quali spicca la pentola che ricorda un’antica olla in terracotta.

Presenti anche il bollitore per il latte e tre coperchi, sempre nello stesso materiale, lucidi e specchiati, indicati per essere esposti in bella mostra. Trattandosi di oggetti di design, il prezzo è decisamente alto, in rapporto alla quantità di elementi inclusi, per cui non è una spesa indicata proprio per tutti i budget.

 

Pro

Design: Il set include cinque pentole realizzate da Stefano Giovannoni, che si caratterizzano per quella che ricorda le antiche olle.

Materiali: Sono realizzate in acciaio inox lucido, 18/10, quindi sono resistenti e possono essere usate a lungo.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita è decisamente alto, quindi non è indicato per tutti i budget, ma solo per i più sostanziosi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole Bialetti

 

5. Bialetti Donatello Petravera Batteria Adatta all’Induzione

 

Questa batteria di pentole Bialetti ha riscosso un grande successo nelle vendite in virtù di una serie di caratteristiche che hanno saputo soddisfare quanti sono alla ricerca di un prodotto di qualità al giusto prezzo. 

Tanto per cominciare, il set si compone di dieci pezzi tra pentole, padelle e coperchi, ciascuno dei quali può essere utilizzato sui piani di cottura più moderni, compresi quelli a induzione. La struttura in alluminio si è dimostrata bella solida ed estremamente resistente anche in caso di utilizzi intensivi, al pari dei manici in silicone soft touch che, oltre a garantire una presa salda e confortevole, riescono a sopportare una temperatura massima di ben 230°C.

L’innovativo rivestimento “Petravera”, arricchito con particelle di pietra, migliora le performance durante la cottura delle pietanze grazie alla sua capacità di distribuire uniformemente il calore su tutta la superficie, il che consente anche di utilizzare una quantità minore di olio e grassi. Inoltre, sarà possibile cucinare e riscaldare gli alimenti direttamente in forno e, una volta terminato il lavoro, si potranno inserire pentole e coperchi in lavastoviglie, per una comodità di pulizia senza pari.

 

Pro

Completa: Due padelle, tre pentole, un tegame da 28 cm e quattro coperchi; sono gli elementi che compongono la batteria Donatello Petravera di Bialetti, che rientra tra le più performanti e complete in questa fascia di prezzo.

Rapporto quantità/prezzo: La ricca dotazione conferma la convenienza dell’offerta messa in campo da Bialetti, perché si avrà a disposizione un buon numero di utensili a un costo più basso rispetto a quanto si spenderebbe per acquistarli singolarmente.

Rivestimento: L’innovativo rivestimento antiaderente “Petravera” permette di cucinare senza aggiunta di oli e grassi, così da riscoprire il piacere e il sapore della cucina sana.

Coperchi: Come già sottolineato, nella confezione ne sono inclusi quattro, tutti realizzati in solido vetro temperato per tenere sempre sotto controllo la cottura delle pietanze senza toccare la pentola.

 

Contro

Pesanti: Il principale svantaggio di queste pentole è rappresentato dal loro peso notevole che, pur essendo sinonimo di grande qualità e resistenza, tende a penalizzare il fattore maneggevolezza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole Tognana

 

6. Tognana Mythos Batteria 9 Pezzi

 

La batteria di pentole firmata Tognana si compone di nove pezzi, per completare la vostra cucina senza obbligarvi a grosse rinunce. All’interno della confezione troverete padelle da 24 e 28 cm con manico, una casseruola da 16 cm con manico, due da 20 e 24 cm con due manici, un grill da 28 cm e tre coperchi in vetro temperato da 16, 20 e 24 cm. 

Questo set è realizzato in alluminio forgiato con un fondo ad alto spessore e un rivestimento interno a quattro strati, dotato della tecnologia Floatech, che non solo lo rende antiaderente e antigraffio, ma consente una buona distribuzione del calore per una cottura uniforme.

Ha dalla sua anche un’estetica vincente, che ne fa un regalo perfetto per un amante della buona tavola, ma i manici risultano essere molto ingombranti, per cui non sarà molto facile lavare questi componenti in lavastoviglie.

 

Pro

Materiali: Il set è realizzato in alluminio forgiato e con un rivestimento interno a quattro strati, che lo rende antiaderente e antigraffio.

Pezzi: Nella confezione ne troverete nove, tra pentole, padelle e casseruole, inclusi i coperchi in vetro con foro per il vapore.

Costo: Date le caratteristiche del set, il prezzo di vendita è vincente e dedicato a chi vuole acquistare prodotti di qualità.

 

Contro

Manici: Sono molto ingombranti, quindi risulterà abbastanza complicato mettere il set in lavastoviglie. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole a induzione

 

7. Amazon Basics 5 Pezzi Batteria da Cucina a Induzione

 

Il set di Amazon Basics vince per il buon rapporto qualità/prezzo, sia che si scelga come soluzione la batteria da cinque pezzi, sia che si scelga quella da sei. Dedicato anche ai piani cottura a induzione, comprende due padelle da 20 e 24 cm, due pentole con coperchi da 16 e 18 cm e una casseruola con coperchio da 20 cm. 

I pezzi sono in alluminio e sono dotati di un rivestimento antiaderente che permette di cucinare con meno grassi e impedisce alle pietanze di attaccarsi. Potrete lavare tutte le pentole in lavastoviglie, grazie anche alle loro dimensioni, che non sono eccessive, anche se c’è chi avrebbe preferito almeno un pezzo più grande.

I manici sono in bachelite e atermici, quindi potrete impugnare le padelle ancora calde, senza scottarvi. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Questo aspetto è vincente nel set, visto che la spesa è esigua ma i pezzi da selezionare sono cinque o sei.

Piani cottura: La batteria di pentole è indicata su tutti, anche quello a induzione, per cui potrete usarla come desiderate.

Lavaggio: Potrete inserire tutti i pezzi in lavastoviglie senza rischiare di rovinarli, vista la loro qualità costruttiva.

 

Contro

Dimensioni: La pentola più grande ha un diametro di 24 cm, per cui non potrete contare su più spazio per cucinare per più di due/tre persone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole acciaio Inox

 

8. Aeternum Divina Batteria 8 Pezzi in acciaio inox 18/10

 

Quella di Aeternum è una batteria di pentole acciaio inox composta da otto pezzi e caratterizzata dal logo ben impresso sui lati. Si compone di un bollilatte da 12 cm, una pentola da 18 cm, una casseruola da un manico da 14 cm e due casseruole con due manici da 16 e 20 cm, inoltre sono inclusi due coperchi da 18 e 20 cm.

Caratterizzate da un fondo a triplo strato, garantiscono una cottura uniforme dei cibi e una buona distribuzione del calore, per un risultato migliore e più veloce. Adatte a tutti i piani cottura, incluso quello a induzione, vanno bene anche con la lavastoviglie, quindi potrete risparmiare tempo e procedere al lavaggio automatico.

Il prezzo è accessibile e valido in rapporto alle caratteristiche del set, ma attenzione alla superficie perché è molto fragile, quindi si ammacca con grande facilità.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo è decisamente alla portata di tutti e da rapportare alla qualità costruttiva di un set in acciaio inox 18/10.

Fondo: A triplo strato, permette una cottura con meno grassi e con una distribuzione del calore omogenea, per cui potrete ottenere con lauto anticipo i vostri piatti.

Lavaggio: Potrete inserire il set anche in lavastoviglie, in quanto resiste alle alte temperature. 

 

Contro

Fragile: Attenzione a non fargli subire colpi, in quanto si ammacca con grande facilità, per cui meglio maneggiarlo con cura. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole professionali

 

9. RÖSLE ELEGANCE batteria di pentole da 10 pezzi

 

Se quello che cercate è una batteria di pentole professionali, date un’occhiata a quella di RÖSLE, un set composto da dieci pezzi e indicato per tutti i piani cottura. All’interno della confezione troverete una pentola per arrosto da 20 cm, pentole da 16, 20 e 24 cm di diametro, un inserto per cottura a vapore da 20 cm, padelle da 24 e 28 cm.

Sono presenti inoltre una padella con coperchio da 28 cm, una casseruola con manico lungo da 16 cm e un pentolino per il latte da 14 cm. Il fondo ha un’anima di alluminio mentre il rivestimento antiaderente ProPlex non contiene sostanze nocive alla salute come PFOA.

Va bene anche in forno a una temperatura massima di 180°; facili da pulire, le pentole e le padelle possono anche essere inserite in lavastoviglie. Unico neo di un set così valido, il prezzo decisamente alto, che non lo colloca tra i preferiti dagli utenti attenti al risparmio.

 

Pro

Piani cottura: Le padelle e le pentole di questo set vanno bene su tutti, incluso quello a induzione, per cui non avrete difficoltà ad adattarle anche per un regalo.

Materiali: Il fondo è in alluminio e il rivestimento è antiaderente, senza sostanze nocive per la salute, come i PFOA.

Pulizia: Potrete tanto lavarle a mano quanto metterle in lavastoviglie, visto che reggono alle alte temperature.

 

Contro

Costo: Decisamente alto, non è pensato per accontentare tutte le tasche, quindi potreste volervi orientare su qualcosa di differente. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona batteria di pentole

 

Quando si tocca l’argomento cucina, ogni italiano si sente a casa propria. Scegliere i migliori utensili, vuol dire risparmiare negli anni e sfruttare al massimo le potenzialità di una cucina e di chi la utilizza. 

Per questo motivo in commercio esce, quasi a cadenza annuale, un nuovo prodotto che facilita le tempistiche delle varie preparazioni. Se avete il tempo di leggere più in basso, vi daremo alcune dritte utili a capire come scegliere una buona batteria di pentole.

 

 

Le dimensioni contano

Ogni cosa ha una sua funzione. Facendo una veloce comparazione tra le varie tipologie di pentole presenti sul mercato, vi sarete già accorti che ne esistono diverse per forma e dimensioni. 

Non si tratta del semplice sfizio di un’azienda, ma di vere e proprie formule precise per una specifica preparazione. Ad esempio, una casseruola di 22 cm di diametro e con un fondo basso, sarà utile per la cottura di risotti e per mantecare la pasta, perché faciliterà l’evaporazione dell’acqua. 

Una padella di 16 cm è più utile per cotture veloci, saltate, magari per un uovo all’occhio di bue, come un wok è classicamente consigliato per preparazioni che hanno bisogno di una rosolatura, per creare le giuste consistenze di croccante, morbido e liquido. 

In commercio allora troverete essenzialmente due misure standard: 22 cm oppure 16 e 18 cm. Fatta questa breve spiegazione, resta a voi decidere quale tipologia di batteria da cucina comprare, se quelle più complete oppure altre che hanno solo due elementi ma che rispondono alle vostre abitudini e necessità. 

 

I giusti materiali

Anche se fosse la vostra prima volta che date un’occhio al mondo delle batterie di pentole, vi sarete resi conto che la scelta è davvero vasta, per quantità, qualità e modelli, ma non in quanto a materiali utilizzati. 

Mentre tanti anni addietro si era soliti prediligere il rame, la pietra o il ferro per produrre articoli del genere, con l’avvento dello sviluppo industriale e tecnologico si sono affinate le tecniche di produzione delle batterie di pentole. 

Oggi i materiali principali che vengono utilizzati possono essere due, massimo tre: l’acciaio inox, l’alluminio e alcune composizione di elementi minerali. Della prima soluzione è famosa la durabilità e resistenza: si tratta di acciaio inossidabile, che concede un’accurata pulizia sia con lavaggi a mano, sia con la lavastoviglie. Non è infatti un materiale poroso che raccoglie lo sporco, tutt’altro. 

Il secondo è un materiale che, rispetto all’acciaio, ha un’elevata conduttività (quasi il doppio), perciò viene utilizzato per una migliore distribuzione del calore sugli alimenti. Invece, l’utilizzo di alcuni elementi minerali, va a caratterizzare sia un’estetica più primitiva, simile alla pietra a tutti gli effetti, sia permette di trattenere meglio il calore. 

In quasi tutti i prodotti troverete una combinazione di questi elementi, proprio per garantire una migliore prestazione.

 

Alcune accortezze 

Un ulteriore punto di interesse per voi potenziali acquirenti di set di pentole è il valore di PFOA e nickel. “Ma cosa sono?” vi chiederete. In sostanza, si tratta di alcune sostanze chimiche presenti sulla superficie di molti degli oggetti che ognuno ha in casa e, soprattutto, delle pentole, poiché utilizzati nel rivestimento della parte più esterna. 

Il problema che si riscontra avviene quando, soprattutto ad alte temperature, il PFOA inizia a diventare instabile e potrebbe causare gravi problemi alla salute se assunto in grande quantità. 

Per fortuna, nella maggior parte degli articoli odierni, soprattutto delle marche più conosciute, il nickel e PFOA sono ridotti al minimo se non eliminati completamente e, generalmente, la loro assenza è verificabile da un bollino verde sulla confezione. Ciò nonostante,  è sempre bene controllare che sia tutto ben specificato.

Conseguenze irrimediabili si verificano solo nel caso di presenza nel sangue di grosse quantità, ma è bene comunque sapere certe cose e avere le giuste accortezze!

 

 

Il tipo di piano cottura

Oggigiorno esistono diverse opzioni in merito ai piani cottura e altrettante soluzioni per le batterie di pentole adatte a ognuno di questi. Le tipologie che fanno da principi sono o i piani cottura a gas, oppure a induzione, ma ci sono anche alcuni fornelli da campeggio che riescono a sostenere il peso di stoviglie più pesanti. 

Dovrete innanzitutto conoscere la tipologia di cucina da voi utilizzata, perché ci sono alcune batterie di pentole ideate per un utilizzo sia a induzione sia sulla fiamma, ma anche altre che hanno un fondo troppo poco spesso per riuscire a sostenere il calore di una fiamma accesa e quindi finirebbero per rovinarsi subito.

Di base, è importante che il fondo sia superiore a 1 cm di spessore. Questo vale per ogni tipologia di utilizzo, soprattutto per evitare di carbonizzare alimenti: un rischio sempre dietro l’angolo. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa una batteria di pentole?

Non esiste un costo univoco per una batteria di pentole, tutto dipende da quale scegliete, dalla qualità dei materiali e dal brand che la propone sul mercato. In linea di massima si può avere un range di prezzo che va da un minimo di 60/70€ a un massimo di 200/300€. 

Potrebbe sembrare molto, ma fare il giusto acquisto vi farà risparmiare tanti soldi nel lungo periodo, ottenendo anche risultati migliori ai fornelli. Ci sono anche possibilità diverse e più economiche, come acquistare prodotti singoli (una padella o due casseruole, per esempio), nel caso in cui siate da soli o non siete una famiglia numerosa, che necessita di un grande numero di pentole per cucinare.

 

Quanti pezzi ha una batteria di pentole?

I set più venduti sul mercato solitamente hanno un minimo di 5 e un massimo di 16 pezzi. Ci sono alcuni articoli che inoltre hanno in omaggio accessori come presine, ricettari, mestoli, cucchiai e altra oggettistica che fa sempre piacere trovare e utilizzare ai fornelli.

Ci sono soluzioni pregevoli che vi forniscono anche coltelli, aumentando il numero di prodotti che trovate all’interno di una batteria di pentole. Il motivo della presenza di così tanti articoli è che la maggior parte delle persone ama comprare tutto in una volta, senza dover trovare per forza prodotti specifici, ma affidandosi alla qualità di un marchio di cui già conoscono le caratteristiche. 

 

Quali pezzi deve avere una batteria di pentole?

La risposta a questa domanda dipende sempre dalle vostre esigenze, ma in una buona cucina non devono mancare almeno due o tre elementi: una padella, una casseruola e un tegamino.

Che siate da soli, una famiglia poco numerosa o magari studenti fuori sede, che non amano condividere le cose con gli altri inquilini, dovrete cercare quello che viene chiamato “starter pack kit”.  

La padella vi servirà per cuocere velocemente, ottimizzando il vostro tempo e nel caso di preparazioni che non richiedono lunghissime cotture. La casseruola invece sarà adatta a cuocere la pasta, oppure fare un buon brodo. In ultimo ma non per importanza, un tegamino, giusto per non sporcare le precedenti stoviglie quando volete cuocere rapidamente.

 

Come si valuta una buona batteria di pentole?

Alla base della migliore valutazione di una batteria di pentole, ci deve essere la conoscenza dei materiali con cui sono prodotti gli articoli. Un criterio importante potrebbe essere il grado di completezza di un set di pentole, in cui ritrovare stoviglie di tutti i tipi e generi, magari con qualche accessorio utile. 

Per intenderci, una batteria di pentole senza una casseruola e una padella, se si tratta del vostro primo set, non è quella giusta. D’altro canto è bene valutare quelle che hanno anche il wok all’interno. Cos’è il wok? Semplicemente una padella utilizzata principalmente in Asia orientale. 

La sua caratteristica principale è la migliore conduzione ed espansione del calore sulla superficie di cottura: ciò permette di cuocere dimezzando i tempi in modo sorprendente e donando la classica texture croccante ai cibi, che si ritrova anche nei ristoranti asiatici. 

 

 

 

Come utilizzare una batteria di pentole

 

Una volta che vi siete fatti un’idea su quanto costa una batteria di pentole e avete fatto la vostra scelta acquistandone una, resta solo capire alcune dinamiche utili a utilizzarla al massimo della sua potenzialità. In una cucina che si rispetti, un set di pentole è prezioso, in virtù della praticità e versatilità di ogni utensile che trovate all’interno. 

Anche solo per preparare deliziosi piatti freddi, avrete bisogno di utensili adatti al tipo di preparazione. Pensate forse che la pasta fredda si cuocia da sola? Ovviamente no, eppure si tratta di un piatto che accompagna la maggior parte degli italiani sia d’estate, sia d’autunno e inverno. 

 

 

In tutto il nostro paese poi, di ricette ce ne sono in abbondanza con cui testare le vostre doti ai fornelli, ma in particolar modo la vostra nuova fiammante batteria di pentole. Se avete anche solo passato lo step della scelta e dell’acquisto, leggete più in basso i nostri consigli principali riguardo l’utilizzo migliore di un set ben fornito!

 

Giusti modelli per un risultato perfetto

Nella scelta di quale batteria di pentole comprare, dovete considerare non solo la tipologia (una padella oppure una casseruola e così via), ma anche i suoi dettagli come il coperchio e i manici. 

Se passate tanto tempo in cucina, è essenziale che questi due siano adatti alle preparazioni e agli articoli del set e non scelti casualmente solo per un gusto estetico. I manici o maniglie serviranno anzitutto per riuscire a tenere salda la pentola o la padella mentre si cucina, evitando che si riversi tutto sul piano cottura e, cosa più importante, che vi bruciate. 

In quest’ottica, avere dei manici ergonomici, antiscivolo e magari in silicone vi serve per essere più al sicuro in tutto e per tutto. I coperchi invece permettono di non disperdere il vapore in tutta la stanza (è buona norma accendere la cappa, di cui viene dotata ogni cucina, per evitare problemi) e trattenere gli aromi dei cibi, soprattutto nel caso di cotture a fuoco basso e prolungate. 

 

Il giusto fondo da utilizzare

Sapere quanti pezzi ha una batteria di pentole serve a ben poco se non se ne conosce la qualità. Informarsi sulla robustezza, il diametro e soprattutto lo spessore del fondo di una qualsiasi pentola è il punto focale e anche imprescindibile. 

Prestate attenzione alle caratteristiche della descrizione di un prodotto di questo genere, perché un fondo spesso e alto è adatto a cuocere i cibi più a lungo, in quanto trattiene il calore. Se invece volete cuocere più velocemente, puntate a un fondo di minimo 1 cm di spessore ma sceglietelo basso, così sarà più a contatto con la fonte di calore.

 

 

Il miglior metodo di pulizia

Inutile prenderci in giro, pulire le pentole dopo averle utilizzate è un cruccio di molti. Ma esistono metodi veloci e indolore per poter adempiere a questo compito, tralasciando il metodo “lavastoviglie” che è il più veloce, ma anche il più dispendioso in termini di energia. 

Vii consigliamo, una volta finita la preparazione, di mettere a mollo l’oggetto nell’acqua calda, magari con qualche goccia di sapone nel caso di preparazioni particolarmente grasse (come un arrosto, ad esempio) e aspettare qualche minuto per poi sciacquare tutto. 

In questo modo qualsiasi sporco, senza utilizzare prodotti specifici, andrà via velocemente e senza che voi dobbiate strofinare, con la conseguenza di stancarvi eccessivamente.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Bialetti Aeternum Batteria 5 Pezzi Energy Stone

 

Se avete una cucina a induzione, non sempre alcune batterie di pentole possono fare al caso vostro: in questo caso l’idea di Bialetti potrebbe tornarvi utile. La sua linea AETERNUM ha un costo esiguo rispetto alla quantità di articoli contenuti e vi permette di utilizzare pentole e tegami performanti, dotati di un nuovo rivestimento a nido d’ape. 

Il set si compone di una padella di 20 cm e una di 24 cm, una casseruola con un manico larga 16 cm, un tegame dotato di due manici e un coperchio trasparente, che consente di tenere sotto controllo qualsiasi pietanza stiate cucinando. 

Il fondo piano e alto 1 cm garantisce l’utilizzo delle pentole anche su piani di cottura a gas, assicurando sempre la perfetta distribuzione del calore. Come detto all’inizio, il rivestimento a nido d’ape, privo di nichel, ha una forte proprietà antiaderente, poiché sono presenti alcune particelle di minerali (che rendono però alcuni prodotti troppo leggeri e fragili), perciò utili per cucinare senza grassi. 

 

Pro

Versatilità: L’utilizzo di questa batteria di pentole a induzione non è solo circoscritto a tali piani di cottura, per quanto siano state principalmente progettate per quest’ultimo. Possono essere utilizzate anche sui fuochi di cucine casalinghe a gas, grazie al fondo spesso. 

Rivestimento: Bialetti, con questa batteria di pentole, ha scelto di utilizzare una nuova tecnica, adottando quello che viene chiamato “rivestimento a nido d’ape”, che ha un grande potere antiaderente.

Prezzo: Il prezzo riteniamo sia molto competitivo, dato che la batteria di pentole è composta in totale da ben cinque pezzi. 

 

Contro

Delicatezza: Il rivestimento e il materiale minerale rendono le pentole resistenti e al tempo stesso delicate. Bisognerà fare attenzione a non lavarle in lavastoviglie ma a prediligere temperature basse.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS