Le 8 Migliori Bilance da Cucina del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Bilancia da Cucina – Guida, Opinioni e Confronti 

 

Se siete alla ricerca di una bilancia per la vostra cucina, siete arrivati nel posto giusto! In questa guida vi aiuteremo a trovare il modello adatto alle vostre esigenze e se non avete molto tempo da dedicare alla lettura del nostro articolo, vi anticipiamo due proposte molto interessanti. La prima bilancia in classifica è la Etekcity Elettronica in Acciaio Inossidabile, precisa e facile da usare, particolarmente apprezzata per la presenza di una bella ciotola in acciaio inox, da usare anche per mescolare i vari ingredienti. Al secondo posto Bonvoisin Bilancia Digitale di Precisione 10kg x 0,1g, un modello che arriva con la certificazione CE e che possiamo definire professionale per le sue varie funzioni. Sono diverse le unità di misura selezionabili, inoltre potrete contare su un display LCD e sui piedini regolabili. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Bilance da Cucina – Classifica 2022

 

Non è facile scegliere la migliore bilancia da cucina considerando le varietà di modelli, marchi e prezzi in commercio. Per prendere la giusta decisione in merito è necessario considerare il tipo di utilizzo che si intende fare del prodotto, se casalingo o professionale.

Siamo andati alla ricerca di alcune tra le migliori bilance da cucina del 2022, per aiutarvi a individuare il modello che risponde alle vostre esigenze. 

Ecco, dunque, le nostre proposte di seguito, con un focus su pregi e difetti. 

 

 

Bilancia da cucina digitale

 

1. Etekcity Bilancia da Cucina Elettronica in Acciaio Inossidabile

 

Tra i modelli più venduti in commercio troviamo la bilancia da cucina elettronica firmata Etekcity. Con una portata massima di 5 kg, è dotata di sensori per assicurare l’alta precisione nella lettura del peso. 

I risultati vengono trasmessi sullo schermo LCD, che consente una lettura chiara della pesata, senza affaticare la vista. Da un punto di vista estetico è caratterizzata da un design moderno ed elegante, grazie alla scelta di realizzare base e ciotola in acciaio inox. 

La ciotola ha una capienza di poco più di 2 lt ed è rimovibile, per consentire diversi utilizzi. La bilancia include un timer da cucina ed è provvista di un sensore che rileva la temperatura esterna. 

Facile da usare, è dotata inoltre della funzione autospegnimento per evitare di scaricare le batterie necessarie per farla funzionare. Se siete alla ricerca di una bilancia da cucina digitale caratterizzata da un ottimo rapporto qualità/prezzo, vi consigliamo di prendere in considerazione questa proposta. 

 

Pro

Design: Una bilancia con ciotola capiente e funzionamento digitale, realizzata in acciaio inox e caratterizzata da un design moderno. 

Funzioni: Facilissima da usare con sistema di taratura automatica, misura in grammi, once, libbre e chilogrammi, ed è dotata di un sensore che rileva la temperatura esterna, un timer e la funzione di autospegnimento. 

Utilizzi: La ciotola rimovibile può essere utilizzata per lavorare i vari ingredienti prima della cottura, per cuocere o per lavare gli alimenti. 

 

Contro

Capacità massima: Con i suoi 5 kg di portata massima è un perfetto modello casalingo, che però non è ideale per un uso professionale. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia da cucina professionale

 

2. Bonvoisin Bilancia Digitale di Precisione 10kg x 0,1g

 

Quella di Bonvoisin è una bilancia digitale che possiamo definire professionale, visto che, in comparazione con altri modelli, mette a disposizione molte più funzioni e utilità per gli utenti. Dispone della certificazione CE, quindi è conforme alle norme europee anche per qualità costruttiva.

Le unità di misura selezionabili sono sei, ovvero g, kg, ct, tl, oz, dwt per quanto concerne scale di conteggio con capacità pari a 3, 5 e 6 kg, mentre ci sono 13 unità, quindi g, ct, lb, oz, dr, gn, ozt, dwt, MM, tl.J, tl.T, tl.H e t per scale di conteggio della capacità di 7,5 e 10 kg. 

Le funzioni disponibili sono varie, oltre alla pesatura, quindi ci sono la taratura, il conteggio, la conversione di unità, etc. Potrete contare su una base in acciaio inossidabile e su un display LCD per vedere bene i dati riportati.

Per impostare le funzioni basterà gestire i tasti presenti sotto lo schermo e potrete anche regolare i piedini, per collocarlo all’altezza desiderata. Il costo è però abbastanza alto rispetto a quello di altri modelli venduti online. 

 

Pro

Certificazione CE: Grazie a questo elemento, sarete sicuri della sua qualità costruttiva e sulla validità delle funzioni.

Unità di misura: Ce ne sono varie selezionabili, per cui potrete effettuare la pesatura, la taratura e tutto ciò che questa bilancia professionale consente.

Piatto: Realizzato in acciaio inossidabile, si accompagna a un display LCD ben leggibile e a piedini regolabili.

 

Contro

Costo: Un modello per il quale dovrete spendere un bel po’ rispetto ad altri, ma che vale tutti i soldi spesi. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia da cucina vintage

 

3. KitchenCraft Living Nostalgia Bilancia da Cucina

 

La bilancia da cucina di KitchenCraft è un modello vintage, che ricorda quelli dei tempi passati, sia per la sua conformazione, sia per il colore verde salvia. Al posto di un display LCD c’è la classica parte con l’ago, e la suddivisione in kg e libbre.

Il peso massimo che può misurare sono 4 kg o 8 libbre; caratterizzata dalla base in metallo, ha un ampio piatto a coppa, che è dello stesso materiale e che permette di inserire una buona quantità di oggetti o polveri.

Data la natura dei materiali che la compongono, deve essere necessariamente lavata a mano ed è disponibile anche in altri colori, per accontentare chi vuole lasciarla in bella vista nella propria cucina.

Di media entità il prezzo, ma ciò che non ha incontrato i pareri favorevoli degli utenti è la precisione al grammo, per cui meglio non usarla se avete necessità di un modello sensibile. 

 

Pro

Stile: Piace perché ha un’estetica vintage, caratterizzata da colori pastello come il verde salvia, e che va bene in ogni cucina.

Materiali: Realizzata in metallo, ha un ampio piatto curvo e una base; inoltre può essere lavata a mano per essere sempre pulita.

Peso: Può supportare fino a 4 kg oppure fino a 8 libbre, visto che lo schermo con ago consente le due misurazioni.

 

Contro

Grammatura: Non è sensibile al grammo, per cui non va bene se state cercando un modello valido per precisione al millesimo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia elettronica da cucina

 

4. ACCUWEIGHT Bilancia da Cucina Elettronica Con Funzione Peso Tara

 

Quella di Accuweight è una bilancia elettronica da cucina digitale molto compatta, caratterizzata da quattro sensori di precisione, che permettono di misurare tra i 4 g e i 5 kg. Tuttavia potrete modificare l’unità di misura, scegliendo tra libbre, oncia liquida, grammi e millilitri, usando semplicemente il pulsante posto sulla destra.

Ha una base in vetro temperato, disponibile nei colori bianco e nero, che include anche un display LCD retroilluminato, di grandezza pari a 4,8 cm. Potrete contare sugli indicatori di batteria scarica o di sovraccarico e sullo spegnimento automatico dopo circa tre minuti di inattività.

Nella confezione troverete due batterie AAA, che permettono di iniziare a usarla sin da subito. Il costo è buono ma questo modello non rileva il peso tra 0 e 2 g. Se volete sapere dove acquistare questo prodotto a prezzi bassi, cliccate sul link in fondo.

 

Pro

Unità di misura: Questa bilancia da cucina permette di passare da grammi a libbre, all’oncia liquida e ai millilitri.

Materiali: La base è in vetro temperato, molto resistente, con display LCD retroilluminato e di grandezza pari a 4,8 cm.

Indicatori: Potrete contare su quello di batteria scarica, di sovraccarico e anche sullo spegnimento automatico dopo tre minuti di inattività.

 

Contro

Pesatura: Non è in grado di rilevare il peso compreso tra gli 0 e i 2 g, quindi non è indicato per lavori di precisione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia di precisione da cucina

 

5. Brencco Bilancia di Precisione 500g/0.01g Bilancia da Cucina (7 Unità)

 

La bilancia di precisione da cucina di Brencco ha dalla sua dimensioni molto ridotte, che permettono di portarla con voi quando volete, mettendola anche in tasca. Dotata di una copertura, si apre e si chiude per proteggere la base in acciaio inox e lo schermo LCD, che permette di rilevare i valori.

Troverete all’interno le istruzioni in lingua inglese e tre pulsanti per gestire le sue funzioni. Le modalità di pesatura sono sette, ovvero g/ct/oz/gn/ozt/dwt/tl, che potrete impostare tramite il tasto MODE.

Riuscirete a contare anche sullo spegnimento automatico, così da risparmiare batteria. L’esterno in ABS, però, risulta un po’ fragile e quindi deve essere trattato con cura. Si tratta però di uno dei modelli più economici in commercio, quindi alla portata di tutti.

 

Pro

Dimensioni: Quelle di questo modello sono ridotte, tanto che potrete tenerlo in tasca e portarlo con voi quando volete.

Cover: Realizzata in ABS, permette di chiudere il prodotto, proteggendo la base in acciaio e al suo interno troverete le istruzioni in inglese. 

Schermo: Il display LCD è retroilluminato e consente di osservare bene le rilevazioni fatte dalla bilancia.

 

Contro

Struttura: Abbastanza fragile, deve essere trattata con cura se non la si vuole rompere o rovinare. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia da cucina meccanica

 

6. G3 Ferrari G2000302 Bilancia Meccanica da Cucina

 

La bilancia da cucina meccanica di G3 Ferrari è dedicata a chi fa caso anche all’aspetto dei prodotti che acquista, perché ha uno stile vintage che piace a tutti. Si compone di una base dal colore rosso, realizzata in acciaio inossidabile, sormontata dal visore grande, che ha una doppia scala di pesatura, in grammi e libbre.

La vaschetta, collocata nella parte superiore, è in metallo resistente ed è abbastanza ampia da poter accogliere una buona quantità di elementi, fino a un massimo di 5 kg. Il prodotto integra anche la funzione tara e la regolazione dello zero, per garantire una misurazione sempre molto precisa.

Il costo è un po’ più alto dei classici modelli, dovuto sia ai materiali, sia all’estetica, ma ciò che non convince qualche utente è che il peso in libbre è evidenziato più di quello in grammi, per cui è necessario aguzzare la vista per rilevarlo. 

 

Pro

Estetica: L’aspetto vintage, dato il corpo verniciato in rosso e il visore grande, è ideale per chi ha bisogno anche di un oggetto per completare l’arredamento della cucina.

Funzioni: Pesa in grammi e libbre, dispone della tara e della regolazione dello zero, per garantirvi il massimo nella preparazione dei vostri impasti.

 

Contro

Pesatura: Appare ben visibile quella in libbre ma non quella in grammi, per cui dovrete aguzzare la vista per riuscire a verificare la pesatura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia da cucina di design

 

7. Taylor Pro Bilancia da Cucina Digitale con Design a Doppia Piattaforma

 

Se cercate una bilancia da cucina di design, quella di Taylor può essere ciò che fa per voi. Composta da due piattaforme in acciaio inox spazzolato, permette di misurare il peso di alimenti, liquidi e non solo, nelle unità lbs, oz, g, fl oz e ml.

Potrete verificare i dati sullo schermo LCD, abbastanza grande da non creare problemi nel leggere. Non è ingombrante, infatti misura 27 x 18,5 x 2,5 cm; è sottile e resistente a macchie e odori, quindi può essere usata senza problemi e conservata anche in un cassetto.

Presente anche la funzione tara, per pesare tutto ciò che volete usando una ciotola; la portata massima è 5 kg e il prodotto arriva con garanzia pari a 20 anni. Il prezzo tiene conto della qualità dei materiali, ma c’è chi lamenta la mancanza di precisione, in quanto, quando viene versato, per esempio, del sale per la pesatura, con un getto lento, non rileva il peso.

 

Pro

Due piattaforme: Realizzate in acciaio inox spazzolato, permettono di misurare il peso in  lbs, oz, g, fl oz e ml.

Piccola: Grazie alle sue dimensioni compatte, può essere riposta anche in un cassetto, senza creare ingombro in cucina.

Resistente: Può sopportare bene macchie e odori, in quanto può essere lavata, e arriva con una garanzia di ben 20 anni.

 

Contro

Precisione: Non è sensibile ai getti lenti, per cui converrà pesare direttamente ciò che dovete senza inserirlo poco a poco. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bilancia da cucina Soehnle

 

8. Soehnle Cooking Star Bilancia cucina digitale a cucchiaio

 

La bilancia da cucina di Soehnle è in realtà un cucchiaio smart, che permette di misurare fino a 500 g di ingredienti. Sul manico è presente un mini display LCD, che però riporta caratteri grandi e quindi è ben leggibile. Inoltre ci sono tre tasti, uno per l’accensione, uno per la tara e uno per bloccare il tutto, in modo da non premere nulla durante la pesatura.

Grazie alla sua conformazione, sarà facile inserire direttamente la giusta quantità di farine, liquidi o quant’altro nel proprio impasto, senza dover usare altro. La parte relativa al cucchiaio è removibile, per cui potrete lavarla comodamente a mano o metterla in lavastoviglie.

Include le batterie, indispensabili per garantirne l’uso, che quindi non dovrete acquistare a parte. Il prezzo non è basso, ma valido in rapporto alle sue caratteristiche; attenzione però perché, se avete bisogno di una bilancia molto precisa, questa può non soddisfare le vostre esigenze. 

 

Pro

Cucchiaio: Questa è la forma di questa bilancia, che rende comodo rilevare il peso degli ingredienti, per poi versarli direttamente nell’impasto.

Tasti: Collocati sul manico, sono semplici da usare, per impostare la tara e bloccarli, evitando così di premerli senza volerlo.

Lavabile: La parte in cui c’è il cucchiaio è removibile e lavabile comodamente in lavastoviglie o a mano.

 

Contro

Precisione: Non si tratta del modello più affidabile in commercio, quindi non va bene per chi cerca principalmente questo aspetto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona bilancia da cucina

 

In cucina è sempre meglio avere gli strumenti giusti e una bella bilancia è tra l’elenco di quelli che si possono definire “irrinunciabili”. Il mercato mette a disposizione una grande varietà di modelli, per cui non tutti sanno come scegliere una buona bilancia da cucina. 

Utile e pratica, è un prodotto fondamentale nella preparazione di quei manicaretti che richiedono quantità ben precise. Conoscere le differenze tra le varie tipologie e le loro funzioni vi aiuterà a fare chiarezza su quale bilancia da cucina comprare. 

Ecco, dunque, le caratteristiche più importanti di questo strumento indispensabile. 

 

 

Elettronica o meccanica?

La prima differenza sostanziale tra le varie bilance consiste nel tipo di funzionamento delle quali sono dotate. Se siete affezionati della tradizione non c’è dubbio che opterete per i modelli analogici o meccanici, spesso caratterizzati da un ampio quadrante per facilitare la lettura e con funzione di tara da sistemare a ogni utilizzo, riportando la lancetta sullo zero. 

Le bilance da cucina meccaniche sono le meno costose e, rispetto a quelle elettroniche, sono meno precise. I modelli digitali sono quelli di ultima generazione, più costosi e anche meno passibili di errori. 

Caratterizzati da un funzionamento a batteria, assicurano velocità di pesata e un lavoro in completa autonomia, per il quale è necessario solo schiacciare il pulsante corretto. Le bilance meccaniche e digitali a uso domestico difficilmente superano una portata massima di 5 kg, ma ci sono soluzioni in grado di pesare anche i grammi. 

Esistono inoltre modelli professionali sia analogici, sia digitali, in grado di effettuare pesate consistenti di svariati kg. La scelta tra una tipologia e un’altra dipende ovviamente dal tipo di utilizzo che se ne intende fare. 

 

Le funzioni più importanti

Un altro aspetto da tenere in considerazione, prima dell’acquisto di una bilancia, consiste nella valutazione delle sue funzioni. Non è sempre il marchio che determina l’efficienza di un prodotto, perché la scelta può dipendere da esigenze personali.

I modelli digitali sono caratterizzati dalla presenza di un piano d’appoggio orizzontale, sopra il quale si appoggia il recipiente per la pesata: potrebbe esserci anche un piatto che funziona da base d’appoggio, per la collocazione dei vari alimenti. 

Inoltre, le bilance digitali offrono la possibilità di misurare anche i cibi solidi e sono disponibili in diverse unità di misura. Se desiderate praticità, puntate su un modello dotato di auto taratura e spegnimento automatico. 

Le bilance meccaniche sono previste di ciotole solitamente capienti e rimovibili, per assicurare versatilità di utilizzo, in modo da farvi mescolare i vari ingredienti prima della cottura. 

Inoltre, rispetto a quelle digitale, non si corre il rischio di rimanere con la batteria scarica e quindi non poter pesare gli alimenti. 

 

Anche l’occhio vuole la sua parte 

Non si può non tenere in considerazione il design che, per quanto concerne oggetti del genere, può variare tra classico e moderno. Le bilance da cucina possono diventare un complemento d’arredo da sfoggiare e usare quando serve, costano poco e sono disponibili in numerose versioni. 

Se amate la tecnologia e un tocco di modernità, ci sono modelli digitali progettati per offrire diverse funzioni, con timer e sensori che rilevano la temperatura dell’ambiente. Quelli migliori sono dotati di spegnimento automatico, per assicurare un risparmio di energia e una durata maggiore all’elettrodomestico.

Dall’altra parte ci sono le bilance meccaniche preferite da chi ama il vintage e desidera uno strumento tradizionale senza funzioni particolari.

 

 

Quale scegliere?

La precisione nella misurazione è un’altra caratteristica da tenere in considerazione,  prima dell’acquisto di un articolo del genere. Le bilance digitali sono le più precise, ma questo non significa che siano tutte ideali per il tipo di utilizzo che se ne farà. 

Per scegliere la bilancia adatta, è indispensabile tenere in considerazione i tipi di alimenti e di preparazioni per i quali verrà utilizzata. Ci sono modelli che calcolano il peso a scatti di 2 g e non 1: in moltissime ricette ci sono quantità con numeri dispari, per cui è preferibile non optare per questa tipologia, che non assicura tale precisione.

Se amate la tradizione e la semplicità, non c’è dubbio che i modelli meccanici siano quelli adatti alle vostre esigenze: dal design retrò e con ampi quadranti, sono l’opzione ideale per gli amanti dello stile classico. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Quando è stata inventata la bilancia da cucina?

L’uso della bilancia in cucina è relativamente nuovo. Le massaie di un tempo non avevano a disposizione tali strumenti di precisione e al loro posto usavano caraffe e “pugni di”. 

La quantità di ricette non era poi vasta come oggi e quelle conosciute venivano tramandate per via orale. Nonostante il suo arrivo in cucina sia abbastanza recente, la storia della bilancia ha però origine molto antiche. 

Il suo utilizzo era destinato al commercio e godeva di diverse portate, a seconda della merce che era necessario pesare. Inizialmente, la bilancia era caratterizzata dalla presenza di due piatti, e infatti il suo nome “bilanx” in latino significa “con due piatti”. 

I pesi che venivano utilizzati erano in pietra: per molto tempo questo strumento non ha modificato il suo aspetto. 

 

Qual è la differenza tra bilancia analogica e digitale?

La bilancia analogica è caratterizzata da un meccanismo molto semplice, che permette di pesare gli alimenti con taratura manuale e di leggere la misurazione su grandi quadranti.

Questi modelli non necessitano di batteria per funzionare e costano meno delle tipologie digitali. Di contro, le bilance meccaniche non sono così precise come quelle elettroniche e non sono ideali per mostrare valori intermedi. 

I modelli digitali sono caratterizzati da un funzionamento automatico e dotati di pulsanti e di un display che permette di leggere con accuratezza il peso misurato. Alcuni consentono di misurare anche i liquidi e sono dotati di spegnimento automatico per evitare consumi eccessivi di batterie. 

Il loro punto debole sono proprio queste, da controllare per evitare di rimanere con la bilancia scarica all’improvviso. 

 

Come si legge la bilancia da cucina?

Con la bilancia meccanica è necessario girare la rotella per impostare la tara e consentire una misurazione precisa. Si consiglia di appoggiare il recipiente sopra la bilancia, effettuare la tara e inserire gli alimenti da pesare. 

Con la bilancia digitale il lavoro è elettronico e invece di una rotella per la tara, c’è un tasto con una “T” o con scritto “tare”, da premere per azzerare la bilancia. Entrambi modelli consentono di pesare contemporaneamente diversi alimenti, avendo l’accortezza di regolare sempre la tara, dopo aver inserito ogni ingrediente. 

 

Come si misurano gli alimenti senza bilancia?

Come abbiamo accennato nella nostra introduzione, le massaie di un tempo usavano oggetti casalinghi per misurare le varie quantità di alimenti: oggi è possibile fare la stessa cosa, se a casa non avete una bilancia da cucina. Di seguito trovate le principali indicazioni per non sbagliare quantità della vostra ricetta.

Ecco come misurare senza bilancia da cucina:

– un cucchiaio (che ha una capacità di 15 g), 

– un cucchiaino (5 g circa) 

– bicchiere d’acqua (200 ml)

– una tazzina (60 ml)

– la tazza (150 ml)

Senza bilancia è possibile anche pesare i liquidi, prendendo come riferimento un vasetto da yogurt da 125 ml e una bottiglietta di acqua da 500 ml. 

 

 

 

Come utilizzare la la bilancia da cucina

 

La bilancia da cucina è uno strumento pratico e comodo che permette di realizzare diverse ricette con le dosi giuste. In commercio ci sono due tipologie principali, ovvero i modelli meccanici e quelli digitali, che hanno funzionamento diverso ma che servono allo stesso scopo. Scopriamo di seguito le loro caratteristiche principali, per capire come funziona la bilancia da cucina. 

 

 

Il fascino retrò o la precisione della tecnologia?

Le bilance più utilizzate al giorno d’oggi sono quelle digitali, perché assicurano una precisione maggiore rispetto a quelle meccaniche, a discapito però dell’estetica meno accattivante.

I modelli analogici consentono di leggere le misurazioni attraverso l’ampio quadrante, con i numeri spesso ben visibili e sui quali cade la lancetta della pesata. In generale, le bilance meccaniche sono provviste di graduazione in grammi, espressa con una piccola linea ogni 10 g circa. 

Si tratta di modelli sprovvisti di taratura automatica ma per i quali è necessario far ruotare il perno, in modo da ricollocare l’ago sullo zero ed effettuare misurazioni più precise. 

Questo tipo di bilance inoltre, non necessitano di batterie, come nel caso di quelle digitali, che hanno un display per leggere le misurazioni e richiedono quindi un’alimentazione elettrica. Sono più precisi e dotati di numerose funzioni assenti in quelle meccaniche. 

Anche per questa ragione i modelli digitali sono quelli più costosi. 

 

Attenzione alle dimensioni 

Un’altra caratteristica da tenere in considerazione consiste nelle dimensioni della base d’appoggio e nella portata massima della bilancia. I modelli meccanici sono solitamente più grandi di quelli digitali, tuttavia, il nostro consiglio è quello di tenere strumenti di questo tipo sempre a portata di mano. 

Anche i modelli meccanici, seppur più grandi di quelli digitali, non sono mai ingombranti, per cui non sarà difficile trovare una postazione fissa alla nuova bilancia. Un’altra considerazione da fare riguarda la capienza della ciotola e la possibilità di poterla estrarre e usare come recipiente in cucina, durante la preparazione delle varie ricette. 

In generale, una bilancia di buona qualità non ha mai una portata inferiore a 2 kg.

 

 

Come si pesano i diversi ingredienti insieme?

Sebbene sia abbastanza semplice usare una bilancia, ci sono delle piccole dimenticanze alle quali è bene prestare attenzione, per farne un utilizzo corretto. La prima considerazione è di azzerare sempre la tara dopo ogni utilizzo con un contenitore diverso. 

Le bilance, anche quelle meccaniche, consentono di pesare più di un alimento usando lo stesso recipiente, a patto che ogni volta la tara venga messa nuovamente sullo zero.

Se la vostra intenzione è quella di preparare una torta con diversi ingredienti, mettete il primo, calcolate il peso, premete il tasto tara per unire un altro ingrediente, e via di seguito. 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS