Le chiacchiere: un dolce tradizionale di carnevale

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Ricetta chiacchiere

Tempo di preparazione30 mins
Tempo di cottura15 mins
 
Ingredienti:
  •         300 g di farina di tipo 00
  •         40 g di zucchero semolato
  •         2 uova
  •         60 g di latte
  •         30 g di burro
  •         2 cucchiai di grappa (o liquore Strega, o rum o altro)
  •         Una scorza di limone non trattato (grattugiata)
  •         Un pizzico di sale
  •         1 L di olio di semi (per la frittura)
  •         Zucchero a velo (q.b.)
 
NB: Le dosi degli ingredienti riportate in questa ricetta delle chiacchiere, bastano per la preparazione di 50/60 frappe di carnevale.
 
 

Quando arriva il carnevale, le chiacchiere iniziano a invadere le tavole degli italiani. Come non lasciarsi rapire dalla dolcezza di queste sfoglie fritte spolverate con lo zucchero a velo? Diamo un’occhiata a una delle ricette dolciarie più amate di sempre.

 

Preparazione:

Per realizzare questa ricetta delle frappe, prendete la farina e mescolatela in una ciotola assieme allo zucchero e un pizzico di sale. Dopo versate il tutto su un piano da lavoro (ben pulito) e con un dito create un buco al centro della montagnetta di farina. Inserite le uova, la scorza grattugiata di limone, il burro fuso e la grappa e con una forchetta mischiate il tutto.
Man mano girate la farina dai bordi, in modo che questa riesca ad inglobare tutti gli ingredienti. Aggiungete anche il latte e impastate fino a ottenere un composto omogeneo. Create un panetto rotondo e avvolgetelo con della pellicola per alimenti, dopodiché lasciatelo riposare a temperatura ambiente per una ventina di minuti.
A questo punto stendete il composto aiutandovi con una macchina per fare la pasta o con un mattarello. Per facilitarvi il compito, dividete l’impasto in più pezzi e appiattitelo fino a ottenere delle sfoglie sottili lunghe 10/12 cm. Per non fare attaccare la pasta alla macchinetta o al mattarello, usate un po’ di farina.


Per ottenere una sfoglia omogenea, sottile e liscia, passatela a macchina almeno un paio di volte dopo averla ripiegata, diminuendo sempre di più lo spessore. Delineate i contorni delle sfoglie con delle rotelle lisce o smerlate, mantenendo un taglio obliquo sulle due estremità, di modo da conferire la classica forma romboidale delle frappe.
Disponete le forme ricavate ben distanziate l’una dall’altra, o rischierete di farle attaccare tra di loro. Prendete una friggitrice o una pentola, riempitela d’olio di semi per la frittura e portatelo a 175°, così potrete iniziare la cottura. Per capire se l’olio è pronto, prendete un pezzettino d’impasto e immergetelo nella pentola.
Se questo resta sul fondo, l’olio è ancora freddo. Se la pasta si colora immediatamente, l’olio è troppo caldo. Se invece l’impasto rimane a galla e sui contorni si formano delle bollicine, senza che questo diventi scuro, allora l’olio è pronto per la frittura.
Immergete le frappe nell’olio due per volta, in pochi secondi su queste si formeranno delle bolle. Giratele e quando saranno belle dorate, estraetele dalla pentola con un mestolo forato; quindi adagiatele su un piatto foderato con della carta assorbente. Ripetete il procedimento con tutti i pezzi.
Controllate sempre la frittura ed evitate di fare annerire le sfoglie. Una volta raffreddate, spolveratele con abbondante zucchero a velo. Ecco le vostre chiacchiere di carnevale, pronte per essere assaporate!

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS