Le 7 Migliori Posate del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Posate – Guida, Opinioni e Confronti

 

Le posate non possono mai mancare in tavola, sono utili e possono anche fare una grande differenza a livello estetico. Ce ne sono di materiali e forme diverse, alcune colorate per chi non vuole rinunciare anche ai particolari. Per aiutarvi a scegliere le migliori proposte in commercio, siamo andati alla ricerca di quelle più gettonate e apprezzate. Ecco una piccola anticipazione dei prodotti che abbiamo selezionato per voi; al primo posto della nostra classifica Sambonet 52163-81 Leaf Set di Posate da Tavola, che contiene ben 24 pezzi in acciaio inox 18/10 a un ottimo rapporto qualità/prezzo. Lo stesso materiale anche per il secondo set di posate in classifica, Ikea Dragon, realizzato da un marchio che con la varietà delle sue proposte ha conquistato numerosi amanti del design.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Posate – Classifica 2022

 

Se siete alla ricerca delle migliori posate in commercio, in questa guida trovate alcune tra le soluzioni più apprezzate sul mercato. Sono prodotti che variano per brand, materiali, e ovviamente anche nel budget. 

La maggioranza riguarda set completi per rispondere alle esigenze di una famiglia numerosa o per chi è alla ricerca di extra posate, da tenere come scorta in caso di feste a casa. Ecco qui la nostra lista delle migliori posate del 2022. 

 

Posate Sambonet

 

1. Sambonet 52163-81 Leaf Set di Posate da Tavola 

 

Tra i set di posate più venduti online troviamo questa soluzione caratterizzata da un costo super vantaggioso che, combinato al design raffinato, lo rende un prodotto vincente. Le 24 posate contenute nel set includono sei forchette e a seguire lo stesso numero di coltelli, cucchiai e di cucchiai da tè.

Realizzate da Sambonet, appartengono alla linea Leaf, che significa “foglia” e che infatti ne ricorda la forma. Il design è tra i suoi punti forti e sicuramente l’elemento che ha contribuito al grande successo nelle vendite di questo prodotto, che spicca per le linee raffinate ed eleganti, soprattutto nella parte che riguarda l’impugnatura, caratterizzata da una curvatura molto originale.

Sono posate monoblocco e interamente realizzate in acciaio inossidabile; solide e durature, si possono lavare in lavastoviglie ma si consiglia di asciugarle sempre con cura, altrimenti rischiano di rovinarsi prima del tempo. 

Un prodotto nel complesso tra i migliori da un punto di vista qualità/prezzo, che piace per il costo accessibile e per l’estetica raffinata.

 

Pro

Set: È un prodotto completo, che include 24 posate divise tra forchette, cucchiai e cucchiaini. Sono lavabili in lavastoviglie e facili da impugnare. 

Materiali: Le posate sono monoblocco per favorire una maggiore durata nel tempo e realizzate in acciaio inossidabile per garantire resistenza e solidità. 

Design: La forma si ispira a quella di una foglia, sono posate dalla linea raffinata ed elegante, che si distingue per l’impugnatura sottile con una leggera curvatura finale. 

 

Contro

Lavaggio: Nonostante siano realizzate in acciaio inox, è meglio evitare di lasciarle bagnate dopo il lavaggio, a mano o in lavastoviglie. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Posate Ikea

 

2. Ikea Dragon Kind Posate in Acciaio Inox

 

Un set di posate che include coltelli, forchette, cucchiani e cucchiai da tavola, per un totale di 24 pessi. È realizzato in acciaio inossidabile ed è firmato Ikea, tra i brand più amati nel mondo del design, proprio grazie alle sue numerose proposte, che rispondono a ogni esigenza. 

In linea generale, facendo però una comparazione con le altre posate del marchio, abbiamo notato che il costo di questo set è superiore rispetto alla media, e questa è la sua unica pecca. Appartengono alla linea Dragon del brand, sono semplici e contraddistinte da uno stile sobrio che ben si adatta a qualsiasi tavola. 

Sono inoltre lavabili in lavastoviglie, ma per prevenire la comparsa di ruggine conviene sempre asciugarle per bene prima di riporle nello spazio a loro dedicato. Facili da maneggiare e molto leggere, sono ideali da tenere come scorta e usarle quando serve. 

 

Pro

Design: Un set composto da 24 pezzi (forchetta, coltello cucchiaino e cucchiaio), dal look sobrio e moderno che ben si adatta a qualsiasi occasione e allestimento della tavola. 

Materiali: Realizzate in acciaio inox, sono solide e resistenti ma non pesano. È inoltre possibile lavare tutto in lavastoviglie, anche se per garantire una maggiore durata è consigliabile asciugarle dopo il lavaggio.

Peso: Sono posate molto leggere e facili da maneggiare, con un’impugnatura classica, adatte anche all’uso da parte dei più piccoli. 

 

Contro

Prezzo: Il set include solo tre posate e, rispetto ad altri prodotti del marchio, quasi sempre accessibili, non ha un costo basso.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Posate Eme

 

3. Eme Posaterie Segno Set di Posate da Tavola 

 

Se siete alla ricerca di un set di posate economico e ben fornito, questa soluzione potrebbe fare al caso vostro. Sono 24 infatti i pezzi che contiene questo di marca Eme, un brand Made in Italy che vanta un’esperienza storica nella produzione di posate in acciaio inossidabile.

Quelle contenute in questo set sono appunto di questo materiale, noto per le sua resistenza e durata nel tempo. Secondo i pareri di alcuni utenti, sembra però che queste posate siano troppo leggere, e questo è l’unico punto debole del prodotto. 

Per questa ragione è importante asciugarle sempre dopo averle lavate, anche in lavastoviglie. Questo set comprende sei posate, sei forchette, sei cucchiai e sei cucchiai da tè, mentre il design è classico e ben si adatta a tutti gli stili, e la leggerezza di queste posate consente ai più piccoli di maneggiarle con facilità. 

Conclude il set il prezzo super vantaggioso che lo rende accessibili a tutti. 

 

Pro

Costo: Questo è forse il set più economico di posate in acciaio sul mercato. Al suo interno ben 24 pezzi suddivisi tra forchette, coltelli, cucchiai e cucchiaini. 

Design: Un prodotto Made in Italy che spicca per la sua estetica caratterizzata da linee classiche di eterna eleganza.

Materiali: Le posate sono realizzate in acciaio inossidabile ed è possibile lavarle in lavastoviglie, anche se è preferibile asciugarle con cura dopo il lavaggio. 

 

Contro

Peso: Sono forse troppo leggere e questo particolare fa dubitare riguardo alla loro resistenza nel tempo. Anche per questa ragione consigliamo di asciugarle per bene dopo l’utilizzo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Posate Alessi

 

4. Alessi MW03S24 Dressed Servizio di Posate Acciaio Inossidabile

 

Un set di posate firmate Alessi, che spicca sin dalla prima occhiata grazie al suo design originale, che combina eleganza e unicità. Una produzione del designer Marcel Wanders, maestro della decorazione, come si intuisce guardando l’impugnatura raffinata di questo set.

Ottima anche la sua presentazione, all’interno di un cofanetto con le posate divise per tipologia, e come vuole la tradizione del marchio, non manca una nota dedicata al designer fautore di questo prodotto.

Al suo interno si trovano ben 24 elementi, tra cui sei forchette, sei coltelli, sei cucchiai e sei cucchiaini, tutti realizzati in solido acciaio inossidabile. I pezzi si possono lavare comodamente in lavastoviglie, avendo cura di asciugarli dopo il lavaggio.

Una serie di vantaggi per i quali non abbiamo potuto escludere il set dalle nostre offerte. La sua unica pecca? Il prezzo, anche qui, come vuole la tradizione del marchio, non è basso ma al contrario appartiene a una fascia alta. 

 

Pro

Marchio: Un simbolo del Made in Italy che, con oltre un secolo di storia, si è contraddistinto sempre per l’elevata qualità dei suoi prodotti e per il suo design innovativo. 

Design: La caratteristica di maggior spicco di queste posate è la sua estetica elegante insieme alla lavorazione originale che la contraddistingue, opera del designer Marcel Wanders.

Confezione regalo: Il set è venduto all’interno di un pacchetto regalo che si presenta molto bene e che all’interno contiene le posate suddivise per tipologia. 

 

Contro

Costo: Come per la maggioranza dei prodotti del brand, anche queste posate non fanno eccezione e il loro costo rimane molto alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Posate colorate

 

5. Amefa Set 24 pz Posate Rosse Modello Eclat 

 

Un set di posate colorate che spicca per il suo design moderno, contraddistinto da linee sottili e affusolate. Sono ben 24 e di ogni tipologia, ovvero forchette, coltelli, cucchiai e cucchiaini. Rientra tra i servizi più apprezzati online, merito anche del loro prezzo che risulta molto vantaggioso. 

I pezzi sono realizzati in acciaio inox con manico in plastica colorato, ed è possibile scegliere tra altri quattro colori oltre al rosso intenso di questo modello. La lama del coltello è ideale per la carne, ma un po’ meno per la frutta e le patate, ed è questa la loro pecca. 

Le posate sono inoltre lavabili in lavastoviglie, facendo attenzione ad asciugarle sempre. Una soluzione ideale per chi cerca un set completo con un tocco di vivacità grazie ai suoi colori. 

Per acquistare questo nuovo prodotto online, cliccate sul link che trovate qui sotto. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Un set che include 24 posate suddivise tra forchette, coltelli, cucchiai e cucchiaini, disponibile a un costo accessibile a tutte le tasche. 

Design: Queste posate spiccano per la loro estetica moderna, che ben si adatta a stili minimal e contemporanei. I manici delle posate sono rossi sgargianti, ma è possibile scegliere altri quattro colori.

Materiale: Il set è realizzato in acciaio inox, una scelta che rende le posate solide e resistenti.  È inoltre lavabile in lavastoviglie per rendere l’utilizzo più pratico. 

 

Contro

Frutta: La lama del coltello è più adatta a tagliare la carne e meno per sbucciare la frutta e le patate. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Posate Guzzini

 

6. Guzzini 23000022 Set 24 Posate Feeling

 

Se siete alla ricerca di un servizio di posate Made in Italy a un ottimo rapporto qualità/prezzo, questa soluzione firmata Guzzini potrebbe fare al caso vostro. Un set completo che al suo interno include ben 24 pezzi, suddivisi tra coltelli, forchette cucchiai e cucchiaini. 

Il design è il loro punto forte, insieme alla possibilità di scegliere tra ben nove colori per l’impugnatura, che è realizzata in plastica, il suo punto debole. Realizzate dal designer Robin Levien sono un prodotto di buona qualità, che spicca per lo stile moderno ed elegante, che ben si adatta a una tavola sofisticata. 

L’acciaio inox che occupa l’altra parte delle posate è solido e resistente, ma anche igienico. Inoltre, possono essere comodamente lavate in lavastoviglie. 

Per sapere dove acquistare il set online a un costo competitivo, cliccate sul link che trovate qui sotto. 

 

Pro

Design: Un buon set di posate prodotte in Italia da un marchio ben conosciuto e realizzate dal designer Robin Levien. Moderne ed eleganti, sono disponibili in tanti colori diversi. 

Set completo: Sono 24 i pezzi inclusi nella confezione, tra cui sei forchette, sei coltelli, sei cucchiai e sei cucchiaini. Si possono inoltre lavare in lavastoviglie. 

Costo: Considerando che si tratta di un prodotto Made in Italy, queste posate piacciono anche per il loro prezzi bassi, accessibili a tutte le tasche. 

 

Contro

Materiali: Queste posate non sono completamente in acciaio inox, infatti l’impugnatura è di plastica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Posate biodegradabili

 

7. Set di Posate in Legno Usa e Getta 

 

Un set economico che include 200 posate biodegradabili, suddivise tra 100 forchette, 50 coltelli e 50 cucchiai. Sono numerosi i vantaggi di questa soluzione usa e getta, a partire dalla possibilità di unirli all’umido perché sono riciclabili ed ecologici, naturali al 100%. 

Sono infatti realizzate in legno e hanno un design moderno, che non ha nulla a che vedere con le solite opzioni in plastica, che sono anche meno resistenti. Non contengono sostanze tossiche e una volta utilizzate si gettano insieme agli avanzi di cibo. 

Il set è ben fornito, anche se mancano i cucchiaini da tè, l’unico punto debole del prodotto. È anche una soluzione economica, che permette di fare una buona scorta di posate monouso, da usare a casa in caso di una cena o un barbecue tra amici, un picnic, oppure in vacanza in campeggio. 

 

Pro

Prezzo: Un pacchetto che include ben 200 posate usa e getta per coloro che cercano una soluzione pratica, utile a casa o in vacanza. 

Compostabili: Realizzate in legno biodegradabile, si possono comodamente gettare insieme all’umido della raccolta differenziata. 

Design: Queste posate sono 100% naturali, e caratterizzate da un’estetica moderna ed elegante, ideale per tante occasioni diverse. 

 

Contro

Cucchiaini: Il set include forchette, coltelli e cucchiai da minestra, ma non i cucchiaini da tè.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori 

 

Porta posate da cassetto

 

Relaxdays Portaposate La bambù Adatto per Cassetto

 

Se siete alla ricerca di un porta posate di qualità a un costo interessante, abbiamo deciso di proporvi questa soluzione, realizzata in bambù dallo stile rustico. Un accessorio spazioso, solido e pratico, grazie ai diversi scomparti di cui è provvisto, con un piccolo particolare che lo contraddistingue dal resto, ed è tra i più venduti online.

L’elemento che lo contraddistingue è la possibilità di ampliare le sue dimensioni, allargando gli spazi laterali. Da chiuso misura 5 x 31 x 37 cm, mentre aperto diventa 5 x 48,5 x 37 cm. Dotato di ben cinque scomparti da chiuso, che diventano sette quando si apre, ha un’altezza di soli 5 cm che lo rende compatibile con qualsiasi cassetto della cucina. 

La possibilità di regolarlo lo rende sicuramente un porta posate da cassetto molto utile, mentre il design e il bambù, del quale è costituito, ne fanno un bel accessorio da cucina. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare buone posate 

 

Le posate sono gli accessori che non possono mancare in nessuna cucina, e che grazie all’innovazione sono diventati prodotti di design, che a tavola possono fare una grandissima differenza. 

In commercio ce ne sono per ogni esigenza, e non solo estetica, ma anche funzionale, perché il loro numero deve corrispondere alle persone che le utilizzano in casa. Non è facile individuare quali posate comprare, perché il mercato è ricco di numerose proposte, che rischiano di confondere le idee. 

Per aiutarvi a fare chiarezza sulle tipologie, i materiali e i design, abbiamo creato questa piccola guida agli acquisti, nella quale elenchiamo le caratteristiche da tenere sempre in considerazione prima di fare la scelta finale.

Ecco, dunque, i nostri consigli su come scegliere buone posate. 

Le tipologie 

Un servizio classico di posate include forchette, coltelli, cucchiai e cucchiaini, ma in quelli più completi non mancano le forchettine. Il numero all’interno di un servizio può variare, in quanto solitamente i set sono composti da 24 pezzi, ideali per apparecchiare una tavola da sei persone. 

Non mancano servizi di posate con un assortimento maggiore, e anche di diversa tipologia. Oltre alle forchettine da dessert, un set di posate può includere i cucchiaini con l’impugnatura lunga, adatti alla consumazione di frutta, creme e gelati. 

Anche i coltelli possono essere diversi, e se sono dentellati non sono adatti a pelare frutta e verdura, ma perfetti per la carne. Prima di acquistare un servizio di posate valutate anche queste caratteristiche,  ne esistono di diversi tipi.

 

I materiali 

La seconda considerazione da fare riguarda la scelta dei materiali, tra cui l’acciaio inox è sicuramente il più utilizzato, ma non l’unico. Si trovano numerosi set di posate anche in plastica e acciaio, o altri più sofisticati in argento. 

Ci sono poi delle posate usa e getta, realizzate in plastica o in materiale biodegradabile, che sono ideali in caso di ospiti o pranzi all’aperto, anche in vacanza. L’acciaio inossidabile, per le posate casalinghe, è tra i materiali più gettonati grazie ai suoi numeri vantaggi, tra cui la resistenza, l’igiene e una semplice manutenzione.

L’argento è naturalmente antibatterico ma la pulizia delle posate di questo materiale non è così immediata, e inoltre pesano un bel po’. Tra gli accessori utilizzati con maggiore frequenza in cucina ci sono proprio questi, e per questa ragione conviene spendere qualche euro in più puntando a prodotti di qualità, resistenti e, perché no, anche in grado di conferire un po’ di personalità alla tavola. 

La valutazione dei materiale è quindi un altro elemento essenziale prima dell’acquisto. 

 

Struttura e design 

Le posate possono essere monoblocco, ovvero realizzate con un solo materiale, argento oppure acciaio inox, plastica o legno per quelle monouso, oppure sono dotate di manici di materiali diversi. 

Le posate formate da un pezzo unico sono molto più resistenti e durevoli, il manico infatti non rischia di staccarsi e non si attaccano residui di cibo e batteri, che possano annidarsi soprattutto attorno all’impugnatura. 

Un’altra considerazione da fare riguarda la forma, l’estetica, ovvero come si presentano le posate, che ha sempre la sua importanza. Ci sono tanti stili diversi tra i quali poter scegliere, moderno o classico, rustico, oppure raffinato; ce ne sono di tutti i gusti per rispondere a ogni necessità. 

Le posate possono fare una grande differenza a tavola, un dettaglio importante che completa lo stile con il quale decidete di apparecchiare e decorare questo spazio importante della cucina. 

La conservazione 

La pulizia del vostro servizio di posate varia in base ai materiali, ma è altrettanto importante la conservazione, per evitare che possano rovinarsi prima del tempo. Il primo segreto per non farle ossidare è quello di evitare di esporle all’aria per lungo tempo, quindi è bene procurarsi un porta posate da mettere all’interno del cassetto in cucina.

Sul mercato ce ne sono di diverso tipo, dimensioni e materiali. La grandezza del portaposate è da valutare in base a quelle che usate più di frequente, e se ne tenete qualcuna di scorta, potete usare un panno di cotone per conservarle al meglio fino a quando non vi serviranno.

Attenzione però a non scegliere luoghi come la cantina, che risulta troppo umida e rischia di rovinare prematuramente questi oggetti. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Come si mettono le posate a tavola?

La prima regola per una corretta disposizione delle posate in tavola consiste nel mettere quelle che vengono utilizzate prima verso l’esterno, mentre quelle più interne, ovvero che serviranno dopo, vicino al piatto. 

A destra del piatto vanno i coltelli con la lama rivolta verso il piatto, e i cucchiai, mentre l’unica forchetta consentita da questo lato è quella per le ostriche. A sinistra invece si mettono le forchette. 

Le posate dedicate ai dolci e alla frutta si trovano di fronte al piatto, con una piccola accortezza che riguarda i manici; quelli delle piccole forchette devono avere l’impugnatura a sinistra, mentre i coltelli sulle destra. 

 

Come riconoscere le posate in argento 800?

L’argento è una pietra preziosa, che grazie alla sua grande malleabilità e lavorazione, consente di realizzare qualsiasi cosa, o quasi. Le posate in argento sono ancora gettonate e apprezzate da chi ama uno stile sofisticato, nonostante la grande diffusione dell’acciaio.

Ci sono diversi test da fare a casa per stabilire se il vostro servizio di posate è effettivamente in argento, e l’opzione migliore è quella di provare con un magnete, avvicinando una calamita alla forchetta o al coltello da testare. L’argento non è magnetico, e quindi le posate di questo materiale non possono attrarre la calamita. 

Un altro metodo per verificare la purezza delle vostre posate in argento è sulla di posare un cubetto di ghiaccio, che a contatto di questo materiale si scioglie con grande facilità. L’argento è infatti un eccellente conduttore termico.

Anche il rumore è un ottimo metodo per stabilire se le vostre posate sono di vero argento, infatti basterà provare con una moneta per capire se produce un tintinnio, classico di questo materiale. 

 

Come pulire le posate in acciaio?

Tra le posate più diffuse in commercio troviamo quelle in acciaio inox, molto resistenti e pratiche da utilizzare, perché possono essere comodamente lavate in lavastoviglie. Con il tempo però, anche questo materiale estremamente resistente può accusare segni di usura e perdere la sua caratteristica brillantezza.

Se questo è il caso delle vostre posate, potete utilizzare del bicarbonato mescolato con acqua; il procedimento è molto semplice: basta un solo cucchiaio di bicarbonato e una pentola di acqua da fare bollire. Le posate si devono immergere all’interno della pentola mantenendo il fuoco acceso per circa una decina di minuti.

Dopodiché mettetele sotto l’acqua fredda del rubinetto e asciugatele con cura con il panno di cotone. 

Anche il sale e l’aceto sono ottimi alleati per pulire le posate in acciaio rovinate: basta preparare una soluzione con questi due ingredienti e acqua calda in pentola, immergendo all’interno le posate. Trascorsi dieci minuti sciacquatele e asciugatele con un panno.

 

Come pulire le posate d’argento

Le posate in argento fanno una gran bella figura in tavola, identificano uno stile raffinato ed elegante, quindi perché non usarle se le avete? Probabilmente vi siete accorti che si sono ingiallite, oppure ossidate, due conseguenze dell’invecchiamento dell’argento. 

Non c’è da preoccuparsi, perché qui sotto trovate dei consigli per rimetterle a nuovo.

 

 

 

Come pulire l’argento ossidato

 

Esiste più di un rimedio casalingo per ridare vita e soprattutto brillantezza al vostro servizio di posate in argento, e quasi sicuramente nella vostra abitazione trovate già ciò che serve. Il primo metodo per eliminare la patina nera, tipica dell’ossidazione dell’argento, consiste nell’utilizzare alluminio e sale grosso.

 Iniziate facendo bollire dell’acqua, dopodiché coprite un contenitore con la carta alluminio e mettete sopra le posate; in alternativa, delle vaschette in alluminio. Prendete una manciata di sale grosso, inseritelo all’interno del recipiente, e a questo punto mettete all’interno le posate. Versate ora l’acqua bollita nel contenitore e lasciate in ammollo per circa 30 minuti; grazie alla reazione chimica dell’elettrolisi, le parti ossidate si staccano dalle posate. Non dimenticate di asciugare con cura prima di riporre nel porta posate.

Se preferite, anche il bicarbonato, unito sempre alla carta alluminio, è una soluzione ideale per rimuovere l’ossidazione. In questo caso il procedimento è più rapido, basta infatti portare a ebollizione l’acqua con il bicarbonato e un pezzo di carta alluminio, facendo attenzione di immergere con cura le posate. 

Basterà una decina di minuti in ammollo e risulteranno come “nuove”.

 

Il sapone di Marsiglia, il dentifricio e il bicarbonato

Se invece le posate non sono ossidate, esistono dei metodi alternativi per pulirle, e anche in questo caso è possibile utilizzare prodotti di uso quotidiano, che quasi sicuramente già utilizziamo nelle nostre case.

La prima soluzione consiste nell’impiegare il sapone di Marsiglia, che consente di eliminare la patina nera, con l’aiuto dell’acqua calda. Fate sempre attenzione al risciacquo per evitare di lasciare residui di sapone. 

Un ultimo metodo gettato per pulire le posate in argento consiste nell’utilizzare il dentifricio, che le rende brillanti ed elimina il tipico ingiallimento che le può colpire. Allo stesso modo il bicarbonato, anche usato per conto suo, ha delle ottime capacità di ridare vita alle posate ingiallite e, allo stesso modo del dentifricio, basta passarlo sulle posate e risciacquare per bene sotto l’acqua.

Infine, asciugate le vostre posate e trovate un posto per conservarle al meglio. Il segreto per mantenerle brillanti ed evitare che si possano ingiallire oppure ossidare consiste nell’avvolgere ognuna all’interno di un panno di cotone oppure di carta velina, dedicando un cassetto in cucina o in salotto per la loro corretta conservazione.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS