La ricetta dei canederli allo speck in brodo

Ultimo aggiornamento: 03.12.22

 

Canederli

Tempo di preparazione1 hr
Tempo di cottura15 mins
Ingredienti:
  •       3 uova
  •       300 g di mollica di pane
  •       100 g di burro
  •       100 g di farina
  •       250 ml di latte
  •       Speck tagliato a cubetti
  •       Noce moscata qb
  •       Prezzemolo
  •       Sale qb
  •       Pepe qb
  •       Pangrattato
  •       Brodo di carne  
Ingredienti per il brodo:
  •       1 gambo di sedano
  •       1 cipolla
  •       2 carote
  •       1,5 - 2 L di acqua
  •       500 g di biancostato
  •       Una coscia o una spalla di pollo
  •       500 g di spalla di vitello
  •       Mezzo bicchiere di vino bianco
  •       Prezzemolo
  •       Un paio di foglie di alloro
  •       Pepe qb
  •       Sale qb

Scopriamo come realizzare degli ottimi canederli in pochi semplici passi, per gustare questo tipico piatto tirolese a base di pane raffermo.

 

I canederli, conosciuti anche come Knödel, rappresentano uno dei piatti più famosi della cucina altoatesina, trentina e tedesca. Sono a base di pane raffermo e uova, ripieni di speck e formaggio, due degli alimenti più conosciuti di queste zone.

Si tratta di una pietanza povera composta per lo più di avanzi e servita in brodo di carne durante l’inverno, tuttavia, è possibile modificare gli ingredienti a proprio piacimento, inserendo per esempio spinaci, funghi o altre erbette, proponendo inoltre varianti più asciutte con burro e parmigiano oppure con salsa di pomodoro.

 

Come cucinare i canederli

Per preparare i canederli è necessario innanzitutto scegliere il pane: meglio se bianco, compatto e raffermo da un paio di giorni. Tagliatelo a cubetti di circa un centimetro eliminando la crosta e inseritelo in un contenitore di plastica insieme alle tre uova, al latte a temperatura ambiente e alla farina precedentemente setacciata.

Aggiungete il prezzemolo tritato, sale, pepe, la noce moscata e lo speck tagliato a cubetti, infine mescolate tutti gli ingredienti finché il composto risulterà omogeneo e lasciate riposare per 30 minuti.

Per formare un canederlo prelevate un po’ di impasto con un cucchiaio da portata, modellate con le mani leggermente umide fino a ottenere una pallina di circa 6 centimetri di diametro: nel caso in cui la sfera dovesse essere eccessivamente morbida, vi consigliamo di aggiungere del pangrattato. Portate il brodo a ebollizione, versate delicatamente i canederli trentini e cuocete per circa 15 minuti a fiamma bassa fino a quando le palline non saliranno tutte a galla.

Per controllare la cottura, vi suggeriamo di inserire uno stuzzicadenti lungo nell’impasto: se l’impasto oppone resistenza vuol dire che dovrete lasciare sul fuoco per qualche altro minuto. Se il brodo di carne non è di vostro gradimento, è possibile servire i canederli al burro passandoli in padella e aggiungendo una grattata di parmigiano direttamente a tavola.

La ricetta dei canederli originale prevede che questi siano bolliti direttamente nel brodo, dunque, vi suggeriamo di prepararlo almeno un giorno prima così da averlo già pronto.

In una casseruola alta fate soffriggere la cipolla, la carota e il sedano tritati, aggiungete i pezzi di carne e fate rosolare per una decina di minuti sfumando infine con il vino. Versate l’acqua nella pentola fino a coprire tutti gli ingredienti, aggiungete sale, pepe, il prezzemolo, due foglie di alloro e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa due ore, girando di tanto in tanto e facendo attenzione che il liquido non si asciughi eccessivamente.

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS