Le 7 Migliori Pentole a Pressione del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Pentola a Pressione – Guida, Opinioni e Confronti

 

La migliore pentola a pressione? Senza dubbio è quella in grado di rispondere alle necessità della famiglia. Quindi dovrà avere dimensioni adatte al numero di porzioni utili, funzioni speciali in base al tipo di dieta che si segue abitualmente, ma soprattutto dovrà essere impeccabile sotto il profilo della sicurezza e della qualità dei materiali. Sono lontani i tempi in cui la pentola a pressione in casa poteva trasformarsi in un’arma pericolosa. La tecnologia a disposizione delle famiglie in cucina assicura sempre migliori prestazioni a fronte di una particolare facilità d’uso. Nella nostra classifica passiamo in rassegna le caratteristiche dei modelli più interessanti, a partire da questi due che vi consigliamo con particolare calore. Orgoglio italiano, non poteva mancare il modello Lagostina Irradial Control Pentola A Pressione, una tra le offerte più interessanti in quanto a prestazioni di alto livello e prezzo competitivo. Instant Pot IP-DUO60 Pentola elettrica a pressione, impazza tra le blogger degli Stati Uniti e non ha tardato a conquistare anche l’interesse del pubblico nostrano, ve ne mostriamo una buona versione da non lasciarsi scappare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Pentole a Pressione – Classifica 2022

 

Vi presentiamo adesso una classifica delle migliori pentole a pressione del 2022, le abbiamo selezionate tenendo in considerazione anche i numerosi pareri favorevoli che hanno ottenuto. Vi basterà dare uno sguardo alle caratteristiche principali per farvi un’idea più chiara su quale pentola a pressione comprare.

 

 

Pentola a pressione Lagostina

 

1. Lagostina Irradial Control Pentola A Pressione

 

Lagostina è la risposta italiana riguardo a come scegliere una buona pentola a pressione. Da un secolo presente sul mercato, il marchio tipico del made in Italy è stato il primo a portare negli anni ’60 le pentole a pressione nella cucina delle nostre famiglie.

Nella versione contemporanea, la pentola si fa apprezzare per la grande attenzione per i particolari e la cura nella progettazione che la rende sicura e facile da usare.

È dotata di fondo a triplo strato, acciaio, alluminio e acciaio. Il vantaggio di questa speciale formazione è lo spessore che consente una distribuzione ottimale del calore per una cottura uniforme. Allo stesso tempo consente l’uso su qualsiasi piano cottura, compresi quelli a induzione elettromagnetica.

Buono il sistema di sicurezza di questa pentola a pressione Lagostina, con tre valvole che si azionano in tempi diversi per assicurare il perfetto sfiato ma senza disperdere troppo liquido di cottura. La prima valvola si regola, in modo da dosare la quantità di vapore da far fuoriuscire in base all’alimento e ai tempi di cottura.

Nell’eventualità in cui un pezzo di cibo dovesse ostruire la valvola, si aziona la valvola di sicurezza a doppio intervento. Il pistone rosso Leverblock si alza quando il coperchio è nella sua postazione e qui lo blocca.

 

Pro

Buon rapporto qualità/prezzo: La pentola è disponibile in tre misure, piccola, media, grande, e tra di loro differiscono poco in termini di prezzo che è sempre molto interessante. La caratteristica comune rimane la qualità alta.

Garanzia di 25 anni: Le pentole sono ben fatte e raccolgono pareri entusiasti da parte di tanti utenti, la possibilità di contare su una garanzia così lunga dà prova dell’alta qualità complessiva del prodotto.

App con 170 ricette: Al posto del solito ricettario è possibile consultare le numerose ricette proposte nell’App ufficiale cui poter accedere comprando la pentola.

 

Contro

Accessori non inclusi e cari: Il cestello per cucinare a vapore è un accessorio comodo che completa le possibilità d’uso della pentola a pressione. Peccato qui non sia nella dotazione di base ma da comprare a un prezzo importante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola a pressione elettrica

 

2. Instant Pot IP-DUO60 Pentola Elettrica a Pressione

 

Bisogna aspettare le offerte e gli sconti di stagione per avere questa pentola a pressione elettrica a un buon prezzo ma ogni soldo speso si ripaga presto con una grande efficienza e versatilità. Definire la Instant Pot una semplice pentola elettrica è riduttivo. Si tratta di una grande invenzione in grado di combinare la praticità di una pentola automatica, dove è possibile programmare diverse variabili, con l’uniformità e la rapidità di cottura del vapore ad alta pressione.

Il risultato è una pentola che cucina a puntino e in pochi passaggi tante ricette, diversi tipi di alimenti e combinazioni di ingredienti, solo premendo un bottone e lasciandole campo libero.

Sono disponibili diverse modalità di cottura, in tutto sette, comprese quelle meno convenzionali, come lo yogurt, o le tipiche dei paesi anglofoni come il porridge, soluzione salutare per la colazione della mattina ma noioso da cucinare. 

È anche una perfetta vaporiera per la cottura del riso o altri cereali in chicco che in questo modo mantengono la quantità ottimale di amido per una consistenza perfetta e sgranata.

 

Pro

Sette funzioni di cottura: Che si aggiungono alla possibilità di regolare intensità della pressione e temperatura di cottura.

Programmabile: I programmi consentono di impostare il tipo di alimento e la preparazione ottimale con i tempi giusti ma è possibile anche ritardare la partenza per trovare il piatto pronto all’ora di pranzo.

Con ricettario in italiano: Anche se non è incluso direttamente nella confezione è facile accedere al sito ufficiale e scaricare la versione in lingua italiana.

 

Contro

Costosa: Il prezzo non è quello di una normale pentola a pressione e questo potrebbe far desistere dal desiderio di provare i vantaggi del nuovo metodo di cottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola a pressione Aeternum

 

3. Aeternum Easy Chef, Pentola a Pressione da 5 Litri

 

In comparazione con gli altri modelli anche questa economica pentola a pressione Aeternum fa la sua bella figura. Si fa apprezzare per il piccolo prezzo ma anche per la particolare attenzione in termini di sicurezza e facilità d’uso. È dotata di tre valvole distinte che consentono un perfetto sfiato del vapore anche quando una rimane ostruita durante la cottura. Evenienza piuttosto rara. Il coperchio è rigido e ha una chiusura semplice ma perfettamente ermetica.

Realizzata interamente in acciaio 18/10, si può usare anche sui piani a induzione dove la distribuzione del calore e il raggiungimento della temperatura avviene in tempi più rapidi rispetto al gas. Il coperchio si inserisce nel proprio vano semplicemente poggiandolo parallelamente ai solchi che lo terranno in posizione. Quindi non serve esercitare forza o fare troppa pressione per mettere il coperchio al posto giusto. Poi basta richiudere il manico e la pentola mantiene la chiusura ermetica. 

Un pratico manuale fa riferimento a tempi di cottura e quantità di acqua necessaria a seconda dei diversi alimenti da cucinare. In questo modo è possibile regolare le giuste modalità di cottura in base agli ingredienti da preparare.

 

Pro

Economica: Il prezzo della pentola in sé è davvero competitivo, ideale per avere uno strumento da usare di tanto in tanto per velocizzare la cottura di piatti più articolati.

In acciaio inox: La qualità dei materiali non è messa in discussione e si fa apprezzare la scelta di realizzare la pentola interamente in acciaio 18/10 robusto e inossidabile.

Tre valvole di sfiato: Il sistema di sicurezza per far fuoriuscire il vapore è pensato in modo da far subentrare le diverse valvole in base alla necessità di sfiato.

 

Contro

Ricambi costosi: Se si dovesse rompere la valvola, il prezzo per i ricambi è piuttosto alto specie in rapporto al costo della pentola in sé.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola a pressione Barazzoni

 

4. Barazzoni Pentola a Pressione Modello Rapida, ø 22cm

 

Ecco un altro dei marchi di riferimento tra gli articoli per la cucina venduti online. In questo caso, la pentola a pressione Barazzoni piace perché ben fatta e prodotta interamente in Italia con materiali scelti e ottima fattura. Il prezzo leggermente più alto rispetto alla media può dare un riferimento efficace della qualità complessiva del prodotto. 

Il design è elegante, presenta la consueta tacca che indica visivamente il livello massimo di acqua da non superare per una cottura ottimale. Ha la valvola regolabile in base al tipo di alimento da cucinare e alla sua consistenza di partenza. Per una cottura ottimale, il vapore deve essere adeguatamente intenso e la sua pressione deve variare per garantire un buon risultato ed evitare di spappolare quelli più morbidi come le verdure.

È realizzata interamente in acciaio inox, ma il fondo in acciaio è a tre strati con un’anima di alluminio per consentire la distribuzione migliore del calore ed essere utilizzabile anche sui piani a induzione. Le maniglie sono rivestite, un dettaglio non secondario perché limitano il rischio di scottature che è più alto in quelle interamente in metallo.

 

Pro

Ottima fattura: Materiali di qualità e grande attenzione in fase progettuale, rendono questa pentola realizzata interamente in Italia un punto di riferimento per chi cerca l’eccellenza in cucina.

Fondo a triplo strato: Con acciaio, alluminio e di nuovo acciaio si garantisce allo stesso tempo una distribuzione ottimale del calore, la massima igiene del materiale direttamente a contatto con il cibo e la possibilità di usare la pentola anche sui piani a induzione.

Valvola regolabile: Si può scegliere di dosare il vapore in base al tipo di alimento da cucinare, carni, pesce e surgelati, oppure riso e verdure. Oltre a evitare di scuocere i cibi si risparmia energia ottimizzandone l’impiego.

 

Contro

Solo due valvole: Altri modelli hanno una terza valvola di sicurezza che qui manca. Ma la principale è di metallo e non di plastica come succede spesso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola a pressione WMF

 

5. WMF Perfect Plus Pentola a Pressione, 22 cm

 

WMF non è nel numero dei produttori di accessori per cucina più venduti, ma di certo tra quelli più apprezzati dai veri estimatori della giusta attrezzatura da chef. Il design raffinato e l’aspetto elegante non sono i soli punti a favore di questa pentola. La sua praticità e l’estrema maneggevolezza la rendono perfetta per la preparazione di piatti diversi. Chi la sceglie accetta di pagare un prezzo al di sopra della media perché sa di puntare al top.

La pentola a pressione WMF si smonta completamente e per questo è facile infilarla in lavastoviglie e lavarla a macchina. Mentre il manico e le altre parti sensibili al calore devono essere lavate a mano. All’interno sono presenti le indicazioni per la quantità di acqua massima che deve contenere, da adattare in base alla ricetta o agli ingredienti da preparare.

Pur avendo un aspetto compatto, le dimensioni sono pressoché standard. Un diametro di 22 cm contro una capacità appena più piccola rispetto a questo tipo di articolo, 4,5 litri.

È un gioiellino made in Germany che conta anche una grande attenzione in fatto di sicurezza e facilità d’uso.

 

Pro

Sicura: È dotata di cinque distinti sistemi di sicurezza, inoltre, attraverso l’indicatore di pressione che si trova sul manico è possibile avere sempre sott’occhio il livello di cottura e la temperatura dentro la pentola evitando di aprirla.

Cucinare risparmiando energia: Una volta raggiunte le condizioni ottimali di cottura è possibile abbassare la fiamma perché si mantengano stabili mentre si risparmia energia.  

Con scala graduata: All’interno della pentola sono chiaramente indicate le tacche per identificare il livello di acqua ideale per la cottura.

 

Contro

Costosa: Il prezzo è molto alto, più del doppio rispetto alla media per questo genere di prodotto e la sua capacità complessiva, che soddisfa i bisogni di circa quattro persone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola a pressione per microonde

 

6. D-Mail Pentola a Pressione per Microonde

 

Non è sempre facile trovare dove acquistare una pentola a pressione per microonde, ma in questo caso è persino semplice riceverla comodamente a casa. È realizzata in polipropilene, una plastica idonea al contatto con gli alimenti e che può essere usata nel microonde senza procurare le note scintille del metallo. 

Inoltre si può usare anche per congelare gli alimenti, quindi non subisce particolare stress passando da temperature estremamente fredde a calde. Si può sfruttare per cucinare ma anche per scongelare e tenere in caldo gli alimenti.

Il suo vantaggio principale è quello di riuscire a contenere la pressione del vapore disperdendone la minima parte che consente la cottura ottimale. La valvola è regolabile e per questo è semplice stabilire le modalità ideali di cottura. Si lava in lavastoviglie e nella dotazione è compreso il pratico misurino che permette di identificare facilmente la quantità ottimale d’acqua da usare in cottura.

 

Pro

Molto comoda: Si usa per cucinare, riscaldare, scongelare e si può infilare in lavastoviglie così com’è. Non c’è altro da aggiungere in quanto a praticità.

Con valvola di sicurezza: La valvola si lascia aperta durante la cottura mentre i manici mantengono la chiusura perfetta della pentola dentro il forno a microonde.

Si può usare per congelare i cibi: Così com’è, il contenuto della pentola può essere messo nel congelatore per poi essere tirato fuori all’occorrenza e lasciato scongelare in microonde.

 

Contro

Manca il ricettario: Dato che si tratta di un prodotto relativamente nuovo e inusuale, questa particolare mancanza potrebbe ritardarne la comprensione totale del suo potenziale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola a pressione piccola

 

7. Hawkins Brogues Classic CL15 1.5-liter New Improve

Non sempre si va a caccia di prezzi bassi quando si vuole fare del buon shopping. Anche cercare il prodotto su misura può essere utile per ottenere i vantaggi sperati, come nel caso di questa pentola a pressione piccola e adatta a preparare in poco tempo i pasti per due persone. Non è necessario fare porzioni abbondanti, è più economico cucinare il necessario e consumare ingredienti sempre freschi al momento.

Oltre alle dimensioni contenute, questa pentola conta anche su un’ottima qualità complessiva. La tenuta del manico e del coperchio sono ottimali, la possibilità di fuoriuscite di vapore è scongiurata dalla banda di gomma da applicare sul bordo della pentola.

La pressione è regolabile in modo da adattarla al tipo di preparazione e ottimizzare i tempi di cottura. È realizzata interamente in alluminio e per questo è molto leggera e maneggevole. All’interno è satinata per migliorarne l’uso e renderla adatta al contatto con la maggior parte degli alimenti.

 

Pro

Per due: Le dimensioni sono perfette per cucinare due porzioni alla volta e non eccedere con le quantità o disperdere il calore.

Pressione regolabile: Si può scegliere di che intensità di vapore servirsi per dosarla al meglio in base agli ingredienti.

Come vaporiera: Si presta bene a essere usata per cucinare a puntino riso o altri cereali in chicco.

 

Contro

Non adatto a piano a induzione: Realizzata in alluminio in ogni sua parte, non si presta all’uso sul piano a induzione elettromagnetica.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Ricambi per pentola a pressione Lagostina

 

EuroStore07 2 Valvole Lagostina di Sicurezza

 

Un nuovo set di ricambi per la pentola a pressione può costare quasi quanto la pentola stessa, oppure si può scegliere di acquistare i pezzi non originali ma compatibili.

Questi si adattano a diversi modelli dello storico marchio italiano, con dimensioni variabili da 3 a 9 litri.

Una buona occasione per dare nuova vita a una pentola in perfetto stato ma che necessita di una valvola in buone condizioni.

La sostituzione è semplice e avviene senza troppa fatica, basta un cacciavite e il gioco è fatto. Il pezzo funziona bene e tanti utenti ne confermano la buona fattura e l’efficacia per il suo scopo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona pentola a pressione

 

Le pentole a pressione sono in commercio da un tempo relativamente breve. Inventate ufficialmente alla fine degli anni ’20 devono aspettare il secondo dopoguerra e il boom economico per conoscere il vero successo di vendite.

Si tratta di un sistema innovativo di cucinare, che permette di abbattere i tempi alzando le temperature e aumentando la pressione sui sono sottoposti i cibi che così si cucinano in maniera uniforme. Le proprietà organolettiche rimangono intatte, o quasi, mentre il sapore è esaltato dalla cottura in poca acqua.

Col passare dei decenni questa pentola è cambiata e oggi è disponibile in versioni più tecnologiche e automatizzate, ma nella sostanza rimane molto simile a quello che era in origine. Un sistema efficace e veloce di portare a tavola buoni piatti, sani ma cotti in metà del tempo.

 

 

Perché scegliere una pentola a pressione digitale

Lo scopo della pentola a pressione è semplificare e rendere più veloce la cottura degli alimenti. L’obiettivo è portare a tavola alimenti freschi e cucinati in casa anche quando il tempo manca o è del tutto assente la voglia di preparare i pasti.

Quindi puntare alle moderne versioni digitalizzate che automatizzano interamente il processo non può che migliorare ulteriormente questa caratteristica della pentola.

Nei modelli digitali il timer regola i tempi di cottura e si possono monitorare con facilità altre variabili utili come la temperatura e l’intensità della pressione all’interno della pentola.

 

A cosa serve una pentola a pressione con manometro

Un manometro è uno strumento per misurare la pressione di un fluido, in questo caso della preparazione all’interno della pentola.

Tenere in considerazione questo aspetto aiuta, anche in maniera analogica, ad avere una panoramica completa sullo stato della preparazione anche quando la pentola è chiusa. Non è necessario aprire il coperchio per verificare che tutto proceda per il meglio. I dati espressi da questo strumento bastano per sapere se la temperatura all’interno è quella ottimale e la pressione del vapore sta cucinando a puntino anche gli ingredienti più consistenti come la carne.

Come si apre la pentola a pressione

Sono lontani i tempi in cui la pentola a pressione rappresentava un rischio per l’incolumità di chi la usava. Oggi i sistemi di sicurezza di cui sono dotate le pentole assicurano la perfetta decompressione del vapore all’interno prima di aprire il coperchio.

Un dettaglio essenziale perché è proprio la potenza che può sprigionare il vapore compresso a rappresentare un grave pericolo per la propria incolumità. Ma dalle valvole presenti sfiata sempre la quantità di vapore in eccesso per bilanciare al meglio la pressione interna ideale per la cottura veloce e sana.

Quando il vapore residuo è del tutto fuoriuscito, dopo aver spento il fornello, è possibile seguire le indicazioni delle diverse ditte e verificare l’apertura che richiede il tipo di coperchio. Ne esistono di rigidi e di flessibili, anche questo parametro influenza il tipo di apertura della pentola.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanta acqua occorre per cucinare le pietanze?

Cucinare il risotto, le patate, i fagioli con la pentola a pressione è un gioco da ragazzi. Si tratta solo di seguire le indicazioni fornite dal produttore che consentono di avere il giusto rapporto tra acqua, tempi di cottura e porzioni di alimenti. Con l’aiuto dell’esperienza e accettando di fare qualche sbaglio, è facile trovare l’ottimo in base ai propri gusti e le preferenze in tavola. 

La regola da seguire è considerare il grado di idratazione dell’alimento di partenza. Se sono alimenti secchi come il riso, i cereali in chicco o i legumi secchi e ammollati, la quantità d’acqua dovrà essere almeno due volte il loro volume. Alimenti freschi come la verdura, richiedono piccole quantità d’acqua, oppure possono essere cotte al vapore per migliorare il sapore e limitare la dispersione dei nutrienti in cottura.

 

Come usare la pentola a pressione per la cottura degli asparagi

Gli asparagi possono essere ridotti in pezzi e poi cotti normalmente come tutte le verdure. Eppure il bello di questa stravagante verdura è di poterli mangiare interi come fossero bastoncini da intingere in salse e pinzimonio. 

Quindi per poter cucinare interi i gambi è necessario che le dimensioni della pentola lo consentano. Si può scegliere di tagliare la parte più legnosa in partenza. Questa operazione permette di risparmiare spazio dentro la pentola, ma è il caso di far stare dritti i gambi in modo da non rovinare gli apici fioriti.

 

I broccoli si possono cucinare nella pentola a pressione?

Si è portati a pensare che i broccoli siano troppo delicati per essere cotti nella pentola a pressione, eppure può essere un ottimo metodo per portare a tavola questa verdura in una versione che ne esalta il sapore intenso e caratteristico. Invece di farli bollire in acqua, è sufficiente usarne una piccola quantità per consentire la diffusione del vapore. Quindi in una manciata di minuti la verdura è stufata e pronta per essere consumata, senza aggiungere altri aromi o grassi.

 

Come si fa il brodo nella pentola a pressione?

Esattamente come si fa per le comuni pentole, è possibile usare quella a pressione per preparare il brodo con i resti delle verdure e le parti che non si portano a tavola.

Rappresenta il piatto di riciclo per eccellenza, in grado di dare un’ottima destinazione alle parti che di solito vengono scartate ma che hanno comunque gli stessi nutrienti e lo stesso sapore delle altre parti della pianta. L’unica accortezza da seguire è di non riempire la pentola oltre il livello di tolleranza della pentola che di solito è indicato con una tacca a due terzi del suo volume.

 

Come usare la pentola a pressione con cestello?

Allo stesso modo che per le classiche pentole nelle quali viene usato l’attrezzo per la cottura a vapore, anche qui è possibile cucinare qualsiasi alimento non direttamente a contatto con la piastra rovente, né immerso nell’acqua o nell’olio. Basta aggiungere la quantità d’acqua necessaria per formare il vapore e disporre le verdure ordinatamente nel cestello.

 

 

 

Come utilizzare la pentola a pressione

 

Bisogna tenere a mente che non basta buttare in pentola gli ingredienti per avere un ottimo pranzetto. Bisogna monitorare con attenzione le giuste quantità di acqua e i tempi di cottura ottimali in base agli ingredienti scelti.

 

 

Come funziona la pentola a pressione

 

Una guida per capire come funziona la pentola a pressione e quali sono gli alimenti adatti a questo tipo di cottura

 

La pentola a pressione è un utensile apprezzato e largamente diffuso in tutto il mondo, le origini del quale forse però in pochi sanno essere molto antiche. I primi modelli risalgono infatti al periodo dell’Antico Egitto, un popolo che in più di un’occasione si è dimostrato precursore nei tempi.

Invece, la pentola che conosciamo nasce in Francia nel XVII secolo e fu ideata da Denis Papin, ma per qualche ragione non prese piede. Poco prima degli anni ’50, questo prezioso utensile da cucina ritornò in voga e questa volta gli si spalancarono le porte del commercio. 

Oggi, le pentole a pressione sono presenti in quasi tutte le cucine, e grazie all’aiuto della tecnologia, sono sicure e versatili. 

 

Com’è fatta la pentola a pressione?

Si tratta di un utensile che si contraddistingue per la struttura molto spessa e dotata di chiusura ermetica, per impedire la fuoriuscita di calore. La pentola a pressione più venduta è realizzata generalmente in acciaio inox, solido e duraturo, ma ci sono modelli di buon livello anche in alluminio, più leggero e maneggevole. 

Permette di cuocere gli alimenti molto più velocemente rispetto a una pentola tradizionale, e nello stesso tempo, ne conserva sapore e proprietà nutritive. Doveroso fare una premessa sui sistemi di sicurezza, presenti in quasi tutti modelli nel coperchio, ovvero delle valvole che regolano la pressione interna alla pentola. 

Al momento della scelta è bene valutare con attenzione la capienza del prodotto, scegliendo il modello adatto alle proprie esigenze. Se in famiglia siete in due o uno basta una pentola da 3-5 L, mentre se siete di più meglio optare per una pentola da 8 L di capienza. 

Inoltre, la pentola a pressione permette di sfruttare pienamente i benefici della cottura a vapore, tra le più salutari in assoluto. Quello che serve è un cestello da inserire all’interno della pentola, tutto qui: non serve alcun condimento e le proprietà degli alimenti vengono interamente conservate. 

Come si cucina a vapore nella pentola a pressione

La pentola a pressione è un utensile versatile che, come abbiamo accennato qui sopra, si presta alla cottura a vapore. Ma qual è il procedimento corretto? Per prima cosa è necessario prestare molta attenzione alla quantità di acqua che viene inserita nella pentola: non deve essere troppa ma neppure il contrario.

Il segreto è quello di non mettere mai meno di mezzo bicchiere di acqua e di eccedere i 2/3 del volume totale della pentola. Al resto pensa la pratica e la conoscenza della propria pentola a pressione: non è raro sbagliare se si è alle prime armi.

Dopo aver messo acqua e alimenti da cuocere al vapore, è il momento di chiudere il coperchio ermeticamente e anche la valvola. Mettete la pentola su fuoco vivace e attendete il fischio, quando lo sentite abbassate la fiamma: quando la valvola fischia di nuovo è iniziata la cottura degli alimenti.

Calcolate i tempi di cottura da questo momento, non prima; una volta terminato, spegnete il fuoco e aprite la valvola per far fuoriuscire tutto il vapore. A questo punto siete pronti per gustare quello che avete preparato. 

 

Cosa si può cucinare nella pentola a pressione?

È chiaro che la pentola a pressione è versatile e pratica, e soprattutto consente di sfruttare varie modalità di cottura, per preparare ogni tipo di manicaretto, dall’antipasto al dolce. Effettivamente si potrebbe preparare un intero menù con la pentola a pressione, se si sa come utilizzarla al meglio. 

È però importante ricordare che ogni alimento ha tempi di cottura ben precisi, ed è questo un altro importante dettaglio da non sottovalutare mai. I legumi e le verdure sono tra i più cucinati con la pentola a pressione, tramite la cottura a vapore e anche quella tradizionale.

Optate per i legumi secchi, da tenere a bagno qualche ora prima di essere cotti. Se sono già molli, non sono adatti alla cottura nella pentola a pressione. Per le lenticchie ci vogliono solo 15 minuti, mentre fave e fagioli sono tra quelli che necessitano tempi maggiori di cottura, fino a 40 minuti.

Le verdure, al contrario sono pronte in pochissimo tempo, un massimo di 20 minuti. Anche il pesce si cuoce in pochissimo tempo, dai 15 minuti per i polpi ai 10 minuti per i crostacei, e solo 5 minuti per i frutti di mare.

La pentola a pressione può essere utilizzata anche per la preparazione di arrosti e brasati, per i quali ci vogliono in media 30 minuti, anche se ovviamente la differenza la fa il tipo di carne. Anche il riso si cucina in soli 7 minuti nella pentola a pressione, ma forse in pochi sanno che questo utensile è adatto anche alla cottura della frutta secca.

Conclusioni

Tra gli utensili da cucina, la pentola a pressione rimane tra i più versatili, un prodotto al quale non si può rinunciare, una volta che si impara ad utilizzarlo. Doverosa la premessa sulla sicurezza delle pentole moderne in commercio, perché è proprio il tipo di cottura a pressione che preoccupa un po’ chi non l’ha mai utilizzata. 

Se avete dubbi al riguardo potete optare per i modelli elettrici, con cottura automatica e varie funzioni, per facilitare l’utilizzo a 360°.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Chi ha inventato la pentola a pressione

L’inventore che ha avuto questa potente intuizione è stato tradito dalla sua intempestività. È il 1927 quando per la prima volta questa pentola di nuova concezione viene proposta alla vendita, ma complice un funzionamento non del tutto perfetto e l’incalzare della Seconda Guerra, il successo tarderà ad arrivare.

Si deve aspettare la fine della guerra e durante il boom economico la pentola a pressione è pronta per essere venduta su larga scala. La crescente industrializzazione, l’ingresso delle donne nel mercato del lavoro, la sete di efficienza e modernità fanno da cornice alla diffusione della pentola come la conosciamo oggi. Anche se oggi possiamo contare su modelli più efficienti e sicuri.

 

Perché usare la pentola a pressione per la cottura a vapore

Il successo della pentola a pressione si deve tutto alla possibilità di abbattere tempi di cottura di alimenti che altrimenti difficilmente entrerebbero nelle diete dei lavoratori.

I lunghi tempi per la cottura dei legumi diventano un ricordo da quando si può ricorrere a questo prezioso strumento che dimezza le attese. Diventa quindi punto di riferimento per la preparazione di piatti sani, della tradizione, ma anche leggeri e senza grassi aggiunti. 

La cottura a vapore si sposa benissimo con questa filosofia. Inoltre, il particolare funzionamento della pentola consente di cucinare al vapore in maniera uniforme e rapida qualsiasi alimento, compresi i più delicati come le verdure a fiore.

 

Come funziona la pentola a pressione

L’intuizione alla base del funzionamento della pentola a pressione prende origine da un fatto fisico: la pressione atmosferica incide sulla velocità con cui l’acqua raggiunge il bollore.

Quindi innalzando artificialmente il valore della pressione, e in queste pentole è doppia rispetto a quella atmosferica, l’acqua bolle solo una volta raggiunti i 120°C. Ecco perché i cibi all’interno delle pentole a pressione cucinano più in fretta: sono esposti a temperatura costantemente più alta rispetto alle pentole normali.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS