Le 8 migliori pentole Agnelli del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Pentole Agnelli – Guida, Opinioni e Confronti

 

Agnelli è un marchio Made in Italy che vanta un’esperienza pluridecennale nella creazione di pentole in alluminio: oggi la sua vasta di prodotti permette di scegliere tra numerose opzioni diverse. In questa guida trovate alcune tra le migliori proposte sul mercato, ma se non avete tempo da dedicare alla lettura completa di questo articolo, ecco una piccola anticipazione della nostra classifica. Al primo posto le Pentole Agnelli PCMX0434 Casseruola Alta in Alluminio, una soluzione economica, dotata di una capienza da 1,9 L. Al secondo posto Pentole Agnelli ALSA2104SSPI24 Alblack Casseruola Alta in Alluminio, ideale per le cotture veloci.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori pentole Agnelli – Classifica 2022

 

Se siete alla ricerca della migliore pentola Agnelli, qui sotto trovate alcune tra le proposte più interessanti del brand. Il marchio è storico e la sua fama si fonda sulla creazione di pentole, casseruole e padelle in alluminio. La qualità di questo materiale e le varianti proposte dal marchio hanno sicuramente contribuito al suo successo.

Ecco, dunque, alcune tra le migliori pentole Agnelli del 2022 di seguito. 

 

 

Pentola Agnelli in alluminio

 

1. Pentole Agnelli PCMX0434 Casseruola Alta in Alluminio

 

Questa pentola Agnelli in alluminio Basic offre un buon grado di versatilità in cucina. È adatta infatti alla preparazione di diverse ricette, grazie alla sua altezza di 9 cm e al diametro di 16 cm. Ideale, quindi, per la preparazione di sughi, salse e brodi di ogni genere, ma è anche possibile optare per dimensioni maggiori se ce ne fosse l’esigenza. 

Lo speciale alluminio, di cui è costituita, è riciclabile ed è completamente privo di nichel, per cucinare senza alcun rischio. Gode inoltre di un’elevata conducibilità termica e, grazie alle due maniglie in acciaio inox, è facile da maneggiare. 

Economica, leggera e compatta, è adatta a qualsiasi fonte di calore, fatta eccezione dei piani a induzione. Inoltre, non è composta da materiali antiaderenti, quindi è necessario aggiungere olio o burro per la cottura, in modo da evitare che gli alimenti si possano attaccare. 

Per sapere dove acquistare questa pentola online a un costo vantaggioso, cliccate sul link che trovate qui sotto. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Una casseruola di 16 cm di diametro, che spicca per il costo accessibile a tutte le tasche. È inoltre possibile scegliere tra altre misure diverse, per rispondere a ogni esigenza.

Materiali: Realizzata in alluminio riciclabile, offre un’ottima conduzione del calore ed è completamente priva di nichel. 

Versatile: È una casseruola alta che consente una varietà di preparazioni in cucine; dalle salse ai brodi, oppure i sughi, è un prodotto pratico e maneggevole. 

 

Contro

Piani a induzione: Non è un prodotto ideato per questo tipo di cucine, e inoltre, non è presente uno strato di materiali antiaderenti, a differenza di altre proposte del brand.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola Agnelli per induzione

 

2. Pentole Agnelli ALSA2104SSPI24 Alblack Casseruola Alta in Alluminio

 

Se siete alla ricerca di una casseruola alta per induzione, firmata Agnelli, questo modello è da valutare con attenzione. Con i suoi 24 cm di diametro è infatti ideale per la preparazione di diverse ricette, e la presenza del rivestimento B-Cristal evita ai cibi di attaccarsi al fondo, evitando l’utilizzo di condimenti. 

Solida e resistente, è dotata di due manici in acciaio inox per garantire una maggiore durata. È possibile lavarla in lavastoviglie, ma è necessario evitare strumenti metallici o spugne abrasive per evitare di rovinare lo strato interno. 

Offre un’elevata capacità di conduzione termica, tipica dell’alluminio di cui è costituita, ma è anche compatibile con ogni fonte di calore. Il punto debole è il peso, di circa 2,3 kg, che non la rende la scelta ideale per chi ama strumenti leggeri in cucina. 

Infine, non è una proposta dai prezzi bassi, ma è in linea con il resto dei prodotti del famoso marchio Made in Italy.

 

Pro

Materiali: Una casseruola realizzata in alluminio e rivestita con lo speciale B-Cristal, un sistema studiato per garantire lunga durata, resistenza e la compatibilità con qualsiasi fonte di calore, induzione compresa. 

Dimensioni: La casseruola ha un diametro di 24 cm e uno spessore di 5 mm, una grandezza ideale per svolgere diverse utilizzi in cucina. 

Praticità: Le due solide maniglie in acciaio inox di cui è dotata consentono maggiore maneggevolezza e la possibilità di lavarla in lavastoviglie la rende pratica da usare. 

 

Contro

Peso: Non è una casseruola leggera, e infatti pesa poco meno di 2,5 kg da vuota. Questa è la sua unica pecca, perché la rende un po’ pesante da spostare se viene riempita con i vari ingredienti. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola Agnelli in rame

 

3. Pentole Agnelli ALCM104M18 Casseruola Alta in Rame 

 

Questa casseruola Agnelli è realizzata in rame martellato e stagnato a mano, una scelta che conferisce proprietà termiche speciali a questo strumento da cucina, e anche uno stile elegante. Spicca sin dal primo sguardo, grazie alla sua estetica raffinata, che combina la tradizione culinaria del rame al design, che rimane ancorato alle sue origini vintage.

Il rame che la costituisce è tra i materiali che meglio conducono il calore ed è ideale per le cotture lente. È inoltre un prodotto sicuro perché privo di nichel. Le due maniglie in ottone la completano e la rendono più maneggevole durante l’utilizzo.  

Buone le dimensioni, con diametro di 18 cm e altezza di 10 cm, per consentire vari utilizzi in cucina. Per una corretta manutenzione è bene evitare l’utilizzo di  spugne abrasive o utensili metallici. 

Nonostante il costo non sia basso, che quindi non la rende una casseruola accessibile a tutte le tasche, è tra i prodotti del marchio più venduti online. 

 

Pro

Design: Uno stile vintage e la scelta del rame combinato all’ottone, conferiscono a questa casseruola un look molto elegante, in completa sintonia con le cucine retrò. 

Materiali: La casseruola è costituita da rame stagnato a mano, noto per le proprietà di conducibilità termica e da due manici in ottone che la completano. 

Dimensioni: Il prodotto misura 18 x 18 x 10 cm ed è ideale per la preparazione di ricette a cottura lenta. È inoltre possibile scegliere altre varianti dello stesso modello. 

 

Contro

Prezzo: Non si tratta del modello più economico del marchio, ma tra quelli più costosi. Se ci sono quindi esigenze di budget da rispettare, non è la soluzione adatta alle vostre necessità. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria di pentole Agnelli

 

4. Pentole Agnelli ALCU10424 Casseruola Alta Rame Liscio Stagnato a Mano

 

Tra i modelli che possono essere usati per vari scopi, questa casseruola di Agnelli spicca anche per il suo impatto estetico vincente. Si tratta di un modello in rame stagnato, disponibile in varie dimensioni, dai 20 ai 36 cm di diametro.

Se intendete cuocere a lungo alcuni alimenti o dedicarvi alla pasticceria, questo materiale è quello che dovete preferire nel pentolame: resiste anche allo shock termico, alle abrasioni e alla corrosione ed è sicuro dal punto di vista igienico.

La parte esterna lucida è di ottima fattura e può essere perfezionata se, nel tempo, si rovina. Gli utenti la ritengono molto valida anche per la preparazione di brasati, spezzatini e per tutti i piatti che richiedono un certo impegno.

Il costo risente di tutta questa qualità, per cui dovrete avere un buon budget a disposizione se intendete acquistarla.

 

Pro

Linea: Questa casseruola vince anche dal punto di vista estetico, per la sua superficie lucida che la rende ideale anche per un regalo di pregio.

Per lunghe cotture: Realizzata in rame, è indicata per cotture come quella dello spezzatino o del brasato e per lavori di pasticceria.

Sicura: Grazie al materiale di cui è composta, è igienica, resiste alle abrasioni, alla corrosione e agli shock termici.

 

Contro

Costo: Si tratta di un prodotto di alta qualità, per cui il prezzo di vendita è abbastanza alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola Agnelli linea professionale

 

5. Pentole Agnelli ALMR110636 Linea Alluminio Professionale Cilindrica Bassa 

 

Questa casseruola appartiene alla linea professionale di strumenti da cucina in alluminio firmata Agnelli. È un modello adatto a chi desidera preparare ricette per una grande famiglia, data la capacità di 12 L del prodotto. Misura infatti 36 x 36 x 12 cm e ha uno spessore da 5 mm, una capienza che la rende adatta a un utilizzo versatile, ma è possibile scegliere altre dimensioni. 

È realizzata in alluminio puro, una scelta che conferisce particolare resistenza e versatilità al prodotto, e che inoltre lo rende compatibile con tutte le fonti di calore. Non è una casseruola economica, e il suo costo è in linea con la maggioranza dei prodotti del famoso marchio Made in Italy. 

Inoltre, da quanto si evince dai pareri espressi da consumatori con acquisto verificato, le prestazioni di cottura del prodotto sono più che soddisfacenti, e viene spesso evidenziata la solidità e l’elevata conducibilità termica della casseruola. 

 

Pro

Materiali: Realizzato in alluminio riciclabile, assicura un’igiene elevata e offre un consistente risparmio energetico. Con due manici in acciaio inox, è compatibile con tutti i fonti di calore. 

Dimensioni: La casseruola ha una capacità di 12 L, che misura 36 x 36 x 12 cm, con spessore da 5 mm resistente agli urti e alle abrasioni.

Lavastoviglie: Per garantire maggiore praticità di utilizzo, la casseruola può essere lavata a mano oppure in lavastoviglie. 

 

Contro

Peso: Le dimensioni e la scelta dei materiali le fanno raggiungere un peso che supera di poco i 3 kg, e quindi la rendono pesante da maneggiare rispetto ad altri modelli del marchio. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola Agnelli alta

 

6. Pentole Agnelli ALMA10324 Pentola Alta con Due Maniglie Inox

 

Facendo una comparazione tra le varie proposte Made in Italy, questa pentola alta, prodotta dal famoso brand Agnelli, ci ha colpito per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. Questo modello in particolare è dotato di un diametro da 24 cm e offre una capienza di circa 10 L, una caratteristica che la rende adatta alle esigenze di una famiglia. 

È inoltre possibile scegliere tra numerose dimensioni diverse, in modo da scegliere la capienza più adatta. Un altro punto a favore del prodotto consiste nella praticità di utilizzo e nella possibilità di lavarla in lavastoviglie, perché questa pentola Agnelli alta lo consente.

Leggera ma nello stesso tempo resistente, è dotata di due manici in acciaio inox di alta qualità per garantire una presa salda. Se volete acquistare questo nuovo modello online, cliccate sul link che trovate dopo la nostra descrizione. 

 

Pro

Qualità/prezzo: Una pentola Agnelli che spicca per leggerezza e praticità di utilizzo, e che combina elevate prestazioni a praticità di utilizzo. 

Materiali: È un modello realizzato in alluminio professionale, che offre un’elevata conducibilità termica e che consente il lavaggio in lavastoviglie. 

Dimensioni: I suoi 24 cm di diametro corrispondono a una capacità di circa 10 L, una capienza ideale per rispondere alla esigenze di una famiglia. 

 

Contro

Induzione: Non è compatibile con questo tipo di fonte di calore, quindi per usarla sui piani a induzione è necessario usare dei dischi adattatori. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola Agnelli per dolci

 

7. Pentole Agnelli FAMR8626 Fornetto Nonna Aurelia per Dolci 

 

Il fornetto per dolci è ideale per chi cerca una soluzione versatile da usare sui fornelli, nel caso in cui non fosse possibile usare il forno oppure per chi preferisce il calore del fuoco, per la preparazione di vari manicaretti. 

Il prodotto è utile anche per la preparazione di pane, alcune ricette di carne e anche la pasta. Le dimensioni sono 26 x 26 x 10 cm e la capienza da 10 L consente di rispondere alle esigenze di una famiglia. 

Il fornetto non è tra i prodotti antiaderenti del marchio, e per evitare che gli alimenti si possano attaccare è bene mettere olio o burro sul fondo e sulle pareti della pentola, oppure in alternativa la carta da forno. 

Il coperchio è incluso nel pacchetto ed è utile per consentire una cottura uniforme. Non è adatto ai piani a induzione, ma ideato per i fornelli a gas. Infine, è tra le proposte più economiche del marchio, un dettaglio che lo rende accessibile a tutti.  

 

Pro

Versatile: Uno pentola fornetto che svolge il compito di cuocere torte e pane sui fornelli. Adatta alla preparazione di dolci e salati, è un prodotto multifunzione. 

Coperchio: Il fornetto è completo di coperchio e di due maniglie, rivestite con materiale atermico per evitare scottature durante l’utilizzo. 

Dimensioni: La capienza da 3 L corrisponde a un diametro di circa 26 cm, che permette di preparare dolci, pane e carne. 

 

Contro

Antiaderenza: Il produttore riporta che è necessario oliare o imburrare la teglia prima di inserire l’impasto preparato, in questo modo evitate che gli alimenti si possano attaccare al fondo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pentola Agnelli per polenta

 

8. Agnelli Paiolo per Polenta con Manico ad Arco 

 

Un paiolo per polenta, dotato di manico ad arco, che ricorda in ogni particolare il design tradizionale di questo strumento. Dotato di un diametro da 32 cm e realizzato in alluminio professionale da 3 mm, è ideale per distribuire il calore in maniera uniforme, per realizzare un’ottima polenta. 

È il classico paiolo, destinato a una sola preparazione e quindi non si può considerare uno strumento di cucina versatile, ma tolta questa piccola pecca, è uno tra i più validi del suo genere. Leggero e pratico da maneggiare grazie al manico ad arco, è dotato di un fondo ricurvo che si attiene ai modelli della tradizione.

Il costo è inoltre accessibile e trattandosi di un prodotto Agnelli, è un ottimo esempio del Made in Italy in tutto il mondo.

 

Pro

Design: Un bel paiolo caratterizzato da un’estetica che rispetta la tradizione, dotato di manico ad arco e di fondo leggermente incurvato, la tipica forma che serviva per cuocere la polenta sul fuoco. 

Materiali: Il paiolo è realizzato in alluminio puro, un materiale leggero che, grazie alle sue elevate proprietà di conducibilità termica, consente una cottura uniforme. 

Dimensioni: Lo strumento da cucina è provvisto di un diametro da 32 cm, che permette la preparazione di una buona quantità di polenta. 

 

Contro

Versatilità: È un paiolo vero e proprio, che nella forma rispetta e mantiene le caratteristiche della tradizione. Non è quindi adatto a ogni genere di utilizzo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona pentola Agnelli 

 

Non è facile sapere quale pentola Agnelli comprare, se è la prima volta che avete deciso di scegliere questo marchio. È un brand Made in Italy che da più di un secolo ha deciso di specializzarsi nell’alluminio e nelle sue numerose varianti. 

Così nasce la sua vasta linea di pentole per ogni necessità, non solo in alluminio ma anche di rame o con fondi compatibili con i piani a induzione. Il marchio è quindi un buon sinonimo di affidabilità, ma ci sono comunque delle caratteristiche da tenere in considerazione quando si acquista una batteria di pentole o un pezzo singolo.

Ecco qui come scegliere una buona pentola Agnelli.

Conduzione del calore e il risparmio energetico 

Le pentole svolgono il compito di cuocere i nostri manicaretti in anticipo ed è quindi importante valutare la conducibilità termica del prodotto, che consente di agire più rapidamente e in maniera uniforme. Queste due qualità le riscontriamo proprio nell’alluminio e nel rame, i due materiali più utilizzato dal famoso brand Made in Italy. 

Una buona conduzione di calore si identifica anche con un elevato risparmio energetico, perché gli alimenti si cuociono più velocemente e permettono di spendere meno in bolletta. Inoltre, l’alluminio e il rame sono entrambi materiali leggeri e solitamente le pentole di questo tipo si dimostrano pratiche da utilizzare.

Importante fare sempre affidamento alle informazioni del produttore riguardo la pulizia e la manutenzione di questi strumenti da cucina. Anche le dimensioni sono da valutare con attenzione, soprattutto se avete una famiglia numerosa da sfamare.

Ora andiamo a scoprire le caratteristiche di rame e alluminio. 

 

Le pentole in alluminio

Iniziamo dalle pentole in alluminio, che vengono utilizzate da sempre nella ristorazione e quindi in ambito professionale, proprio grazie ai numerosi vantaggi che offre questo materiale. È tra i migliori da un punto di vista qualità/prezzo e si contraddistingue rispetto all’acciaio proprio per le sue elevate proprietà termiche. 

Le pentole in alluminio rappresentano la scelta migliore, se si desidera ottenere efficienza e risparmio energetico, e soprattutto la manutenzione che richiede è minima e la pulizia risulta semplicissima. 

La maggioranza delle pentole in alluminio resiste agli urti e alle abrasioni, ed è lavabile in lavastoviglie; a questo proposito consigliamo di leggere sempre le istruzioni d’uso incluse nel pacchetto o riportate sulla confezione del modello che avete scelto. 

Inoltre, le pentole in alluminio possono essere dotate di un fondo ferroso, che le rende compatibili con i piani a induzione, oppure è possibile acquistare un disco adattatore creato a questo scopo. Come abbiamo anticipato, la manutenzione delle pentole in alluminio è molto semplice, ma è importante leggere sempre le istruzioni riportate dal produttore. 

Ci sono inoltre dei passaggi da eseguire quando è nuova a partire dal lavaggio in acqua bollente. Dopo avere asciugato la padella nuova, è consigliabile ungerla con olio e aspettare un paio di ore prima di sciacquarla di nuovo. 

Inoltre, durante l’utilizzo, è preferibile evitare il contatto diretto con il fuoco a fiamma troppo alta o bassa, meglio moderata, in maniera tale da consentire al calore di distribuirsi in maniera uniforme. 

Le pentole di rame

Un’altra tipologia di pentole, che vengono prodotte da Agnelli, è la linea realizzata in rame stagnato e martellato a mano, un esempio della maestria Made in Italy. Il rame, al pari dell’alluminio, offre infatti dei grandi vantaggi in cucina, anche se diversi. 

Infatti, il rame è apprezzato per le sue proprietà di mantenere inalterato il sapore degli alimenti, così come le proprietà nutrizionali. Inoltre, le capacità di conduzione termica di questo materiale sono ancora più elevate rispetto all’alluminio, e questo si traduce in un risparmio energetico maggiore.

Le pentole di rame sono create per durare in eterno, anche se necessitano di una manutenzione un po’ diversa rispetto ad altrui materiali. Per farle tornare come nuove, devono essere lucidate e ristagnate periodicamente.

Le pentole di rame sono inoltre molto più pesanti rispetto a quelle di alluminio, e anche il loro costo è decisamente maggiore. Per la pulizia originaria delle pentole di rame è meglio evitare materiali abrasivi o usarle con strumenti metallici, e soprattutto è da evitare la lavastoviglie. 

Inoltre, per sfruttare al massimo le prestazioni di questo genere di pentole, fate sempre attenzione a evitare una fiamma troppo alta e seguire le istruzioni d’uso riportate dal produttore.

 

 

 

Come pulire le pentole Agnelli

 

Le maggioranza delle pentole Agnelli sono realizzate in alluminio, un materiale che offre un’elevata conducibilità termica e resiste a urti, abrasioni e alla corrosione. Inoltre, l’alluminio utilizzato per le pentole professionali è completamente riciclabile e sicuro, essendo completamente privo di nichel.

L’alluminio, però, benché sia molto resistente e duraturo, necessita di una manutenzione periodica: le pentole devono pulite dopo ogni utilizzo. Se avete intenzione di procedere a una manutenzione domestica, senza utilizzare prodotti chimici, ecco l’occorrente per ripulire a dovere le vostre pentole in alluminio:

  • olio di oliva 
  • succo di limone o aceto
  • alcool denaturato,
  • panno di lana 

 

Prevenire è meglio che curare

Ricordate però che, per massimizzare la durata delle vostre pentole in alluminio, ed evitare la 

comparsa di macchie che rovinerebbero l’estetica del prodotto, è consigliabile togliere gli alimenti cotti dopo averli cucinati. 

Sono infatti i vari ingredienti delle ricette che rischiano di macchiare le pentole in alluminio. La soluzione migliore è quello di lasciare per qualche ora la pentola in ammollo con acqua calda e un detergente delicato, ma fate attenzione a lasciare sempre raffreddare la pentola prima di metterla sotto l’acqua. 

In questo modo garantite che la brillantezza dell’alluminio rimanga per più a lungo. I detergenti appositamente creati per le pentole in questo materiale sono quindi un valido rimedio per la pulizia e la manutenzione di questi strumenti di cucina, ma non sono gli unici. 

Se siete degli affezionati dei metodi usati dalle nonne, allora quello che vi serve sono i quattro prodotti che abbiamo elencato nella nostra introduzione.

 

Il metodo fai da te 

Gli ingredienti che abbiamo descritto qui sopra possono essere utilizzati anche separatamente, a partire dal rimedio casalingo più semplice, che contempla l’utilizzo di aceto e acqua, due prodotti che sicuramente abbiamo già a casa.

Questo è un metodo ovviamente naturale al 100% e che non richiede l’utilizzo di prodotti chimici: l’importante è usare acqua calda, ed evitare di lavare la pentola quando è ancora troppo calda. Lo sbalzo termico con quella fredda potrebbe rischiare di rovinarla a lungo andare. 

Create quindi una miscela di aceto e acqua calda, mettete il detergente naturale in padella e portate ad ebollizione. L’aceto ha infatti un elevato potere sgrassante e per questa ragione non c’è bisogno di usare spugne abrasive, che rischiano solo di rovinare la pentola a lungo andare. 

 

Una valida alternativa all’acqua calda con aceto consiste nella scelta di un mix composto da alcool denaturato e olio di oliva, in parti uguali, precisamente 25 ml di ciascun ingrediente. Per applicare questo detergente naturale vi serve un panno di lana, dopodiché sciacquate con cura il composto, anche con del sapone da cucina. 

 

 

 

Domande frequenti 

 

Quali sono le differenze tra una pentola e una casseruola?

Il principe impiego della pentola è quello di cuocere a immersione, ed è quindi la soluzione ideale se la ricetta contempla la bollitura di liquidi o ricette non asciutte. Sul mercato ce ne sono di ogni dimensione e l’altezza è quasi sempre la stessa.

La casseruola è uno strumento da cucina più versatile rispetto alla pentola e consente una varietà di preparazioni. In particolare, esistono tre tipologie di casseruole: alta, bassa e con manico. La casseruola alta è la più polivalente ed è proprio questa la sua caratteristica più interessante.

Il modello basso è l’ideale per la preparazione di brasati, arrosti e risotti, mentre quello con manico è la scelta perfetta per realizzare deliziosi sughi, salse e creme. Esiste, infine, un’ultima tipologia di casseruole, quelle ovali, che proprio per la sua particolare struttura è ideale per la preparazione di ricette che richiedono cotture lunghe. 

Come si puliscono le pentole in rame?

Il rame è un materiale che ha una durata potenzialmente infinita, e tra i suoi vantaggi, è questo dettaglio che ha contribuito a mantenerlo uno strumento da cucina apprezzato. Dall’altra parte c’è anche una questione estetica, perché le pentole in rame hanno una fascia senza tempo e donano un tocco vintage in qualunque ambiente. 

Il rame però, nel tempo, tende a ossidarsi formando uno stato potenzialmente pericoloso per la salute: il verderame. Proprio per questa ragione è fondamentale sapere come pulire le pentole di questo materiale e periodicamente eseguire una nuova stagnazione. 

La parte esterna delle pentole in rame può essere pulita con acqua calda usando una spugna non abrasiva, o in alternativa, se molto sporche, si possono lasciare in ammollo. Dopodiché assicuratevi di asciugarle nel modo giusto. 

Se però questa pulizia non fosse sufficiente, cercate di evitare detergenti aggressivi e optate per acqua e aceto o sale e acqua, in entrambi casi deve essere tiepida. Passate ancora la spugna e sciacquate con cura la pentola. 

È possibile anche preparare un detergente naturale con farina, aceto bianco e sale, ma se non avete molto tempo da dedicare a questo genere di manutenzione, il nostro consiglio è quello di usare prodotti specifici per il rame. 

 

Qual è la differenza tra una padella antiaderente e in alluminio non anodizzato?

Le pentole antiaderenti sono la soluzione ideale per chi desidera la massima praticità in cucina evitando l’aggiunta di grassi e condimenti. Per questa ragione sono davvero numerose le persone che optano per batterie di pentole antiaderenti e non in alluminio puro. 

Entrambi in realtà hanno i loro pregi e difetti, e la scelta finale è soggettiva, perché c’è chi preferisce cucinare con pentole senza fondi antiaderenti, ma appunto normali. I rivestimenti antiaderenti rischiano infatti di rovinarsi molto prima, soprattutto se vengono utilizzati utensili appuntiti. 

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

1 COMENTARIOS

Lavinia

May 4, 2021 at 7:18 am

Pessime! Una pentola in rame stagnato che costa un occhio della testa ma poi rilascia lo stagno nei cibi come accade con quelle cinesi? Dopo un utilizzo moderato (perché è troppo pesante e il manico in ottone diventa rovente al tatto) ho scopero che lo stagno me l’ero ingoiato insieme ai cibi cotti al suo interno. È comparso il rame del fondo, ecco come me ne sono accorta.
Mai più!

Répondre