Le 8 Migliori Teglie Da Forno Del 2022

Ultimo aggiornamento: 03.12.22

 

Teglie da forno – Guida, Opinioni e Confronti

 

Chi ama dilettarsi in cucina sa bene quanto sia importante avere gli strumenti giusti con cui realizzare ogni genere di manicaretto. Nel caso delle preparazioni al forno, la teglia è un utensile indispensabile per cuocere uniformemente le pietanze ad alte temperature, ma al momento della scelta è facile sentirsi spaesati di fronte a così tante alternative proposte dalle migliori aziende del settore. Ed è qui che entriamo in gioco noi, che con questa breve e pratica guida vi daremo tutte le risposte che state cercando. Prima di cominciare, date un’occhiata ai modelli che abbiamo preferito e posto in cima alla nostra classifica: la Agnelli COAL49/335 è una teglia rettangolare bassa realizzata in alluminio per garantire resistenza all’usura e lunga durata nel tempo, mentre la Guardini Gardenia rientra tra le migliori tortiere del mercato in termini di praticità perché permette di sformare torte e dolci senza senza romperli o toccarli.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori teglie da forno – Classifica 2022

 

Per stilare la seguente classifica delle migliori teglie da forno del 2022 abbiamo selezionato i prodotti più venduti e meglio recensiti online, tenendo conto dei pareri espressi dagli utenti e del rapporto qualità/prezzo messo in campo dalle aziende più quotate del settore. Per ogni modello troverete indicate le principali caratteristiche tecniche, i pro e contro riscontrati da chi lo ha già acquistato e suggerimenti su dove acquistare al miglior prezzo.

 

 

1. Pentole Agnelli Teglia Rettangolare Bassa COAL49/335

 

La teglia da forno rettangolare proposta da Agnelli si identifica con l’innovazione e la qualità che contraddistinguono il marchio italiano e la sua storia. Non a caso, uno dei principali punti di forza del modello è la realizzazione in alluminio che conduce il calore in modo eccellente, consentendone la distribuzione uniforme su tutta la superficie di cottura.

Altro pregio di questo materiale è la notevole resistenza ai graffi e alle alte temperature (fino a 250°C) che lo rende estremamente durevole e versatile, potendo fare affidamento su un’efficiente rivestimento antiaderente che permette di ridurre l’uso di burro e altri grassi.

I bordi bassi assicurano una circolazione ottimale dell’aria, essenziale per ottenere una cottura uniforme di biscotti, focacce, pizze e pane, permettendone anche una più facile sformatura una volta tirati fuori dal forno.

 

Pro

Alluminio: La teglia Agnelli vanta un’elevata resistenza all’usura e una buona capacità di condurre il calore, risultando perfetta per le cotture uniformi fino a 250°C.

Duratura: Se ben mantenuta vi durerà per decenni, senza deformarsi nemmeno quando sottoposta a utilizzi intensivi o ad alte temperature. 

Dimensioni: È disponibile in sei diverse misure per accontentare le esigenze di un’ampia fetta di utenti.

 

Contro

Bordi: Trattandosi di una placca bassa non è indicata per la preparazione delle pietanze che rilasciano liquidi e succhi durante la cottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Guardini Tortiera Apribile Gardenia

 

In comparazione ad altri modelli venduti online, la tortiera Gardenia di Guardini si fa apprezzare per la spiccata versatilità di utilizzo e il buon rapporto qualità/prezzo. Essendo un modello “a cerniera” con gancio laterale apribile è possibile separare i bordi della teglia dal fondo per sformare facilmente dolci e torte salate senza romperli, con l’ulteriore vantaggio di poter sfruttare la base come pratico vassoio per servire le pietanze direttamente in tavola.

L’acciaio con cui è realizzata si rivela particolarmente resistente alle alte temperature e all’usura, caratteristica che permette di lavarla comodamente in lavastoviglie per renderne più facile la pulizia.

Se non sapete quale teglia da forno comprare perché ne cercate una di dimensioni specifiche, la proposta di Guardini potrebbe fare al vostro caso perché disponibile in undici misure diverse tra cui scegliere la più adatta.

 

Pro

Pratica: La struttura apribile, grazie alla presenza della cerniera laterale, permette di sformare facilmente dolci e torte senza romperli o danneggiarli.

Versatile: Comodamente lavabile in lavastoviglie, dispone di una base smontabile che può essere utilizzata all’occorrenza anche come pratico vassoio.

Possibilità di scelta: È disponibile in undici misure differenti per adattarsi a ogni esigenza d’uso.

 

Contro

Base: A deludere le aspettative è stata la scarsa aderenza della base ai bordi della teglia, per cui bisognerà prestare maggiore attenzione al momento della chiusura per evitare che liquidi e ingredienti colino dal fondo durante la cottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Zenker Stampo per Crostata a Nido d’Ape

 

Per quanto riguarda le teglie da forno per crostate, suggeriamo questo modello di Zenker, caratterizzato da un bordo zigrinato e un efficiente rivestimento antiaderente, utile per non far attaccare l’impasto alla base dello stampo.

La trama a nido d’ape, oltre a garantire una migliore distribuzione e diffusione del calore durante la cottura, è stata pensata per far “scivolare” i dolci più facilmente dalla base al piatto senza pericolo che si rompano, mentre i bordi alti quattro centimetri evitano fastidiose fuoriuscite di liquidi e succhi. Anche la qualità dell’acciaio scelto per la sua costruzione non delude le aspettative, visto che è in grado di resistere alle alte temperature (fino a 230°C) e all’usura, risultando anche molto maneggevole grazie al peso contenuto di soli duecento grammi.

Come la maggior parte dei prodotti di qualità, anche questa teglia non rientra tra le più economiche che si possano trovare in circolazione, ma considerate le buone performance di cottura e la particolare robustezza della struttura è una pecca su cui la maggior parte degli acquirenti è stata disposta a chiudere un occhio.

 

Pro

Trama: La base a nido d’ape assicura una distribuzione uniforme del calore e facilita la sformatura di dolci e crostate.

Efficiente: Chi cerca la qualità più che i prezzi bassi troverà nella proposta di Zenker una valida opzione d’acquisto.

Resistente: La scelta dell’acciaio punta a garantire una maggiore resistenza alle alte temperature e all’usura, rendendo di conseguenza più sopportabile la spesa sostenuta per l’acquisto.

 

Contro

Pulizia: Nonostante sia lavabile in lavastoviglie, molti utenti raccomandano di procedere a mano per evitare che la struttura arrugginisca o si deformi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Karl Krüger Teglia Rettangolare in Acciaio Inox Mod.15030

 

La teglia da forno in acciaio inox Karl Krüger trova posto tra i nostri consigli d’acquisto per le buone prestazioni e il prezzo molto competitivo. I bordi alti e le dimensioni generose (sui 30 x 23 x 5,5 cm) la rendono la scelta d’elezione per chi ha tante bocche da sfamare, permettendo di cucinare porzioni abbondanti con i migliori risultati di cottura.

Oltre a vantare un’elevata resistenza all’usura e un’ottima igienicità, si rivela ideale anche per cuocere i cibi che rilasciano molti liquidi e succhi, visto che li contiene alla perfezione impedendone la fuoriuscita durante la cottura.

Disponibile in quattro formati, è spessa il giusto e ben saldata, quindi con le dovute accortezze la si potrà utilizzare senza problemi per anni, anche sottoponendola a sollecitazioni intense e ripetuti lavaggi in lavastoviglie.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Con una struttura che garantisce una distribuzione uniforme del calore e un’elevata resistenza all’usura, la teglia da forno in acciaio inox Karl Krügeril ha il pregio di essere venduta a un prezzo che non spaventa.

Dimensioni: Le misure di 30 x 23 x 5,5 cm permettono di cucinare per molte persone, mentre i bordi alti impediscono la fuoriuscita di oli e liquidi durante la cottura.

Maneggevole: I manici laterali agevolano la presa e la rendono facile da spostare da una parte all’altra della cucina.

 

Contro

Graffi: Dal momento che la superficie tende a graffiarsi facilmente, bisogna prestare particolare attenzione nella pulizia, evitando spugne abrasive e detergenti troppo aggressivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Pentole Agnelli Tortiera Conica con Orlo FAMA43/316

 

La prossima recensione vuole mettere in luce pregi e difetti della tortiera in alluminio dell’azienda italiana Agnelli, proposta in quattordici formati a un prezzo tutto sommato nella media.

Le pareti e il fondo perfettamente lisci permettono di stendere la pasta frolla e gli impasti delle pizze senza difficoltà, potendo fare affidamento su una conduttività di calore costante che riduce al minimo il rischio di bruciare la base, favorendo al contempo il rigonfiamento verso l’alto delle preparazioni lievitate.

Non tutti, però, si sono detti soddisfatti delle capacità antiaderenti del rivestimento, visto che se non si fodera la teglia con della carta da forno o la si unge con un po’ d’olio, i cibi tendono ad attaccarsi al fondo. Inoltre, bisogna prestare molta attenzione nel manovrare il coltello quando si tagliano i dolci direttamente nello stampo, altrimenti si rischia di rigare la superficie.

 

Pro

Prezzo interessante: Nonostante l’affidabilità del marchio e la buona conducibilità del calore, la tortiera in alluminio Agnelli viene proposta a un prezzo ragionevole.

Sicura: Un fattore da non sottovalutare, soprattutto per chi è attento alla sicurezza e alla salute, è l’assenza di sostanze nocive per la salute come il nichel e i metalli pesanti.

Misure: Individuare la misura giusta sarà un gioco da ragazzi, visto che il modello è disponibile in quattordici formati e tre altezze differenti.

 

Contro

Accortezze: L’assenza di un rivestimento antiaderente richiede l’utilizzo della carta da forno per evitare che gli alimenti restino attaccati sulla superficie.

Pulizia: Dal momento che la teglia non è lavabile in lavastoviglie, si dovrà obbligatoriamente procedere con il lavaggio a mano, con tutti i disagi e le perdite di tempo che ne derivano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Whirlpool Set da 2 Teglie da Forno Smaltate 481241838128

 

Il vantaggio della teglia da forno Whirlpool è dato soprattutto dal suo particolare design che permette di inserirla in forno facendo scorrere i bordi sui binari laterali della camera di cottura, così da non essere costretti a usare griglie aggiuntive su cui appoggiarla.

Ovviamente, prima di acquistarla bisognerà accertarsi che le misure della placca siano compatibili con l’elettrodomestico in proprio possesso, ma stando a quanto dichiarato dagli utenti che l’hanno acquistata si adatta tranquillamente alla stragrande maggioranza dei modelli in circolazione. Il prezzo si riferisce al set da due teglie, entrambe realizzate in acciaio di elevata qualità e provviste di un rivestimento smaltato che sopporta bene le alte temperature e impedisce ai cibi di attaccarsi, risultando anche più facile da pulire.

L’assenza di bordi assicura una circolazione ottimale dell’aria che facilita la distribuzione del calore e permette una cottura omogenea dal basso, rivelandosi quindi ideale per la preparazione di biscotti, bignè e pizze.

 

Pro

Cottura uniforme: Lo spessore da quattro millimetri è pensato per garantire una diffusione omogenea e uniforme del calore su tutta la superficie della placca.

Praticità: L’assenza di bordi consente di far scivolare facilmente gli alimenti nel piatto senza toccarli, evitando così che si danneggino.

Due teglie: Nella confezione sono incluse due placche con rivestimento smaltato capaci di adattarsi alla maggior parte dei forni disponibili in commercio.

 

Contro

Deformazioni: A causa della struttura molto sottile tende a deformarsi facilmente a seguito dell’esposizione alle alte temperature; in questi casi è consigliabile farla raffreddare prima di inserirla nuovamente nel forno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Decora Teglia Professionale Tonda in Alluminio Anodizzato 0062630

 

Dalla forma rotonda che permette di utilizzarla anche come tortiera, questa teglia a marchio Decora è interamente realizzata in alluminio anodizzato di alta qualità e presenta un fondo spesso quattro millimetri per assicurare un’ottima distribuzione del calore.

I bordi perfettamente lisci permettono di realizzare torte e dolci dalle forme perfette, mentre la totale assenza di sostanze dannose per la salute, tra cui bisfenolo A, i PFOA e il nichel, offrono maggiore sicurezza durante la cottura, impedendo la cessione nociva di residui e ossidi sugli alimenti. In termini di conducibilità termica, le prestazioni del prodotto risultano più che soddisfacenti, riuscendo inoltre a reggere bene temperature di cottura elevate (fino a 260°C) senza danneggiarsi o deformarsi.

Nonostante, però, la buona resistenza dimostrata, si raccomanda di non usare strumenti metallici o coltelli affilati per tagliare le pietanze direttamente nel contenitore o per rimuovere eventuali pezzetti di cibo rimasti attaccati, altrimenti si rischia di graffiare la superficie e renderla inutilizzabile.

 

Pro

Tante opzioni: La scelta dei formati è davvero notevole e permette di individuare facilmente la versione adatta alle proprie esigenze.

Altezza: I bordi della teglia decora sono particolarmente alti per impedire la fuoriuscita di succhi e grassi durante la cottura.

Sicurezza: Interamente realizzata in alluminio anodizzato, non rilascia alcuna sostanza nociva per la salute, salvaguardando il benessere di tutta la famiglia.

 

Contro

Potrebbe graffiarsi: La delicatezza del rivestimento impone una certa attenzione quando si utilizzano utensili da cucina taglienti o spugne abrasive, onde evitare di danneggiare la superficie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Smeg Teglia da Forno BN640

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è la teglia da forno a marchio Smeg, una garanzia quando si tratta di qualità ed efficienza. L’anima di questa leccarda è in acciaio smaltato con superficie antiaderente, quindi perfetta per la cottura dei cibi più insidiosi come pizze e focacce, la cui base potrebbe bruciarsi o attaccarsi ai bordi, compromettendo il risultato finale.

Oltre che per le dimensioni generose, si fa apprezzare anche per la compatibilità con quasi ogni tipologia di forno e la presenza di bordi sagomati che assicurano una maggiore aderenza e stabilità d’appoggio, mentre lo spessore elevato del fondo, da quattro millimetri, garantisce una diffusione omogenea e uniforme del calore durante la cottura.

Inoltre, non si macchia e sopporta bene gli utilizzi intensivi senza danneggiarsi, un vantaggio in più soprattutto perché non richiede particolari accortezze in termini di manutenzione e pulizia.

 

Pro

Non attacca: A differenza di altri modelli simili, per i quali è richiesto l’utilizzo della carta da forno, in questo caso non ce n’è bisogno perché il rivestimento smaltato non lascia attaccare il cibo, rendendone anche più facile la successiva pulizia.

Compatibilità: Le dimensioni e la forma la rendono compatibile con la maggior parte dei forni, anche grazie ai bordi sagomati che assicurano un ottimo sostegno una volta inserita nell’elettrodomestico.

Resistente: Grazie all’impiego di materiali di elevata qualità, sopporta bene l’azione dell’usura e le alte temperature senza deformarsi.

 

Contro

Dimensioni: Dal momento che il modello è disponibile in una sola misura, chi è alla ricerca di una leccarda di dimensioni specifiche dovrà valutare altre proposte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona teglia da forno

 

La cottura al forno, oltre a rivelarsi più pratica per chi non ha molto tempo da dedicare ai fornelli, permette di preparare gustosi manicaretti con cui deliziare le papille gustative di grandi e piccini. Sì, ma ‘ndo vai se la teglia non ce l’hai? Ebbene, prima di dilettarvi con ricette e preparazioni da gourmet meglio attrezzarsi con un buon testo da forno per realizzare sfiziose creazioni dolci o salate, raggiungendo i migliori risultati di cottura. Se non avete il tempo e la possibilità di confrontare i prezzi e le caratteristiche delle numerose offerte disponibili sul mercato, qui di seguito vi proponiamo una guida di facile consultazione che vi aiuterà a capire come scegliere una buona teglia da forno.

Dimensioni e rivestimento

Le teglie da forno rientrano tra gli utensili più utilizzati in cucina, con una gamma piuttosto ampia di forme e tipologie che può rendere difficile la scelta al momento dell’acquisto. Per essere certi di spendere bene il proprio denaro, la prima cosa da fare è pensare all’utilizzo a cui il prodotto è destinato: chi prevede di usare la teglia per cucinare la carne, il pesce e le verdure dovrebbe orientarsi su un modello di ampie dimensioni e dotato di bordi abbastanza alti (dai 5 cm a salire) per evitare che oli, grassi e liquidi vari fuoriescano dal contenitore in fase di cottura.

Se, invece, si vogliono preparare pizze, pane, focacce e biscotti andrà benissimo una leccarda bassa che, oltre a garantire una cottura omogenea dal basso, permette di sformare gli alimenti senza romperli o toccarli, evitando anche il rischio di scottarsi.

Anche lo spessore è una caratteristica molto importante da prendere in considerazione al momento della scelta: i modelli dotati di un fondo alto 4/5 millimetri sono i più indicati per cuocere uniformemente i cibi che richiedono una cottura lenta ad alte temperature come gli arrosti e gli sformati, mentre le versioni più basse e sottili rappresentano la scelta ideale per chi ama dilettarsi con preparazioni lievitate, tra cui il pane e i dolci.

Infine, un occhio di riguardo va rivolto anche al rivestimento, che dovrebbe essere realizzato con materiali antiaderenti per scongiurare il rischio che i cibi si attacchino al fondo e rendere più pratica la successiva pulizia della teglia.

 

L’importanza dei materiali

Al di là di ogni considerazione relativa alle dimensioni e al design, è a dir poco fondamentale valutare attentamente i materiali utilizzati nella fabbricazione della teglia, poiché ognuno presenta vantaggi e svantaggi da considerare per orientarsi al meglio nella scelta. I modelli in alluminio sono i più diffusi, non solo perché venduti a un prezzo vantaggioso, ma anche per l’ampia varietà di forme e dimensioni con cui vengono realizzati. Il principale vantaggio di questo materiale è la grande conducibilità del calore, di cui permette la distribuzione uniforme.

Tuttavia, per quanto questo metallo abbia il pregio di non arrugginire, tende a deteriorarsi rapidamente quando sottoposto al contatto prolungato con cibi acidi (aceto, sale, pomodoro, succo di limone e così via), determinando di conseguenza la cessione di ossidi nocivi sugli alimenti, percepibile anche nel sapore.

Per risolvere questo inconveniente, molte aziende stanno via via sostituendo questo materiale con il più performante alluminio anodizzato, di gran lunga più igienico e resistente alla corrosione. A vantare una notevole resistenza all’usura e un’ottima igienicità è anche l’acciaio inossidabile, che però gode di una minore conducibilità termica rispetto al più economico alluminio.

Infine, chi vuole acquistare delle teglie più performanti in termini di cottura dovrebbe puntare sul pyrex, la ceramica e la porcellana, caratterizzati da uno spessore e un peso maggiori e capaci di mantenere la temperatura costante anche fuori dal forno.

Tra i principali pregi di questi materiali si annovera anche la particolare resistenza alle alte temperature – raggiunte e distribuite gradualmente – e la lunga vita di servizio. Se ben mantenute queste teglie possono durare decenni, quindi anche se sarà necessario spendere qualcosina in più per acquistarle, la spesa sostenuta e gli ottimi risultati di cottura offerti ripagheranno nel tempo l’investimento sostenuto, senza contare che una volta raffreddate si prestano anche alla conservazione dei cibi e al congelamento.

Formati speciali

Tra le teglie meno diffuse, ma non per questo meno valide, troviamo anche quelle isolanti – in genere realizzate in acciaio o alluminio – dotate di apposite camere d’aria interne che agevolano la distribuzione del calore. Grazie a questo sistema la cottura risulta più uniforme e delicata, risultando quindi particolarmente indicato per la preparazione di croissant e dolci lievitati, senza pericolo di bruciarne la base.

Restando sempre in ambito di dolci, un’altra interessante novità sono le versioni microforate, già ampiamente diffuse in campo professionale e pensate appositamente per la preparazione di bignè, biscotti e paste sfoglie. I fori di cui è provvisto il fondo assicurano un maggiore ricircolo dell’aria durante la cottura, favorendo il rigonfiamento verso l’alto delle preparazioni lievitate. Infine, per i muffin e le piccole porzioni sono disponibili anche teglie di dimensioni molto ridotte concepite per questi tipi di utilizzi e spesso vendute in pratici formati usa e getta.

 

 

 

Come utilizzare una teglia da forno

 

Alla luce delle caratteristiche e delle differenze appena descritte, ecco alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a utilizzare al meglio il vostro nuovo strumento di cottura, tenendo conto anche del tipo di preparazione che si vuole realizzare.

A ogni ricetta la sua teglia

Per sfruttare nel miglior modo possibile una teglia da forno non bisogna commettere l’errore di pensare che un modello valga l’altro, poiché per la buona riuscita di una ricetta è necessario utilizzare gli strumenti giusti. Quelle con fondo spesso e bordi alti più di cinque centimetri, per esempio, sono ideali per cuocere arrosti di carne, pesce, sformati di verdure e pasta al forno, ottenendo una cottura più uniforme senza pericolo che il contenuto fuoriesca dal recipiente.

Per dorare i biscotti e altri impasti friabili, la soluzione migliore sono invece le placche microforate e basse (o prive di bordi), che rendono anche più facile la successiva sformatura delle pietanze, evitando che possano rompersi o sbriciolarsi.

Infine, se si preferisce una cucina più sana e leggera, ma che sia al tempo stesso in grado di preservare il sapore e le proprietà nutritive degli alimenti, le teglie migliori sono sicuramente quelle con rivestimento antiaderente, che permettono di cucinare piatti “light” riducendo l’uso di burro e altri grassi.

 

La giusta temperatura

Dal momento che ogni ricetta ha le sue regole, prima di accendere il forno e versare gli ingredienti nella placca è importante assicurarsi che la temperatura richiesta dalla preparazione sia compatibile con quella sopportata dalla teglia che si vuole utilizzare.

La ceramica e il vetro borosilicato (pyrex), per esempio, sono in grado di reggere fino a un massimo di 300°C e trattengono a lungo il calore anche quando vengono tolti dal forno. Questi materiali si fanno apprezzare anche per la particolare resistenza agli shock termici che gli permette di passare dalle temperature più basse del congelatore a quelle alte del forno senza subire danni, risultando anche più pratici da pulire grazie alla possibilità di poterli lavare direttamente in lavastoviglie. L’acciaio e l’alluminio, invece, sopportano fino a 250°C, rivelandosi quindi adatti per tutte quelle ricette che richiedono una cottura a temperature non troppo elevate, come lasagne, pesce e sformati di verdure.

Infine, tra i modelli più recenti troviamo gli stampi in silicone alimentare che si possono utilizzare sia in forno sia in freezer, restituendo una maggiore versatilità d’impiego grazie alla notevole flessibilità e l’eccezionale antiaderenza.

Come mantenere una teglia da forno in buone condizioni

Per prolungare la vita della propria teglia da forno basta seguire alcune piccole accortezze volte a mantenerla in perfette condizioni anche quando sottoposta a utilizzi intensivi. Oltre a foderarla sempre con della carta da forno per evitare che grassi e pezzetti di cibo bruciati restino attaccati alla superficie, si raccomanda di immergerla in acqua calda e sapone subito dopo l’uso, evitando di strofinare la superficie con troppa veemenza e prodotti abrasivi in fase di lavaggio. Infine, è buona norma tergere il contenitore con della carta assorbente prima e dopo la pulizia per rimuovere l’unto e il grasso in eccesso.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Come pulire la teglia da forno incrostata?

Utilizzare una teglia bruciata o particolarmente incrostata può influire sul gusto e sulla qualità del cibo e, dal momento che non sempre la lavastoviglie riesce a rimuovere queste patine brasate, possono tornare utili alcuni rimedi della nonna. Tra i più efficaci si segnala quello che prevede l’impiego di due ingredienti del tutto naturali e facilmente reperibili nella propria dispensa, ossia il bicarbonato di sodio e l’aceto bianco. Dopo aver versato un cucchiaio di bicarbonato e mezza tazza di aceto bianco nella vaschetta del lavello riempita con acqua calda, basterà mettere in ammollo la teglia per una quarantina di minuti, per poi strofinare con una spugna antigraffio le zone incrostate una volta che lo sporco si sarà ammorbidito.

Come foderare una teglia con carta forno?

Foderare una teglia con carta da forno impedisce che i cibi si attacchino alla superficie durante la cottura, rendendo anche più facile la sformatura di dolci e torte salate. Per prima cosa, appoggiate il contenitore sul foglio, tracciate i bordi con una matita e tagliate la sagoma con le forbici. Poi, misurate l’altezza dei bordi e riportatela su un secondo foglio in modo da ricavare due strisce. A questo punto spennellate la superficie interna dello stampo con un po’ di olio o burro e fate aderire la carta forno prima sul fondo e poi sui bordi. Facile no?

 

Come pulire la teglia del forno?

Per pulire la leccarda del proprio forno e farla tornare come nuova, innanzitutto bisogna lasciarla a mollo per mezz’ora circa in acqua calda, in modo che l’unto e lo sporco si ammorbidiscano. Trascorso il tempo necessario, basterà strofinare la superficie con una spugna leggermente abrasiva e qualche goccia di detersivo per piatti, insistendo sui punti più incrostati. I risultati saranno sicuramente eccellenti!

 

Cosa si può cucinare con le teglie da forno?

Le teglie sono lo strumento ideale per cuocere gli arrosti di carne, il pesce e le verdure perché caratterizzate da un fondo spesso che assicura una distribuzione omogenea del calore dal basso verso l’alto. Con questi utensili si possono preparare anche biscotti, dolci d’ogni tipo, pizze e focacce, oltre a consentire la cottura al cartoccio e a bagnomaria grazie a una diffusione ottimale del flusso d’aria e dell’umidità.

 

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di una teglia da forno?

I benefici legati all’utilizzo della migliore teglia da forno sono davvero numerosi: la presenza di bordi alti, tanto per cominciare, permette a succhi e liquidi di cottura di rimanere all’interno del contenitore senza sporcare. Inoltre, dal momento che con il calore del forno i grassi dei cibi si sprigionano naturalmente, depositandosi sul fondo della pirofila, non sarà necessario aggiungere olio o altri condimenti per ottenere una pietanza croccante all’esterno e succosa al cuore. Infine, cucinare con le teglie è più pratico e veloce perché, una volta preparati gli ingredienti, basterà metterli in forno e il piatto è pronto!

Quanto costa una teglia da forno?

A dispetto di quanto si creda, non sempre i prodotti della migliore marca hanno costi esorbitanti. Sulle piattaforme di vendita online, per esempio, si possono acquistare teglie di ottima qualità, pagandole il giusto prezzo. Per un modello dal design semplice ed essenziale si può spendere da un minimo di 15 euro a un massimo di 40 euro, mentre se parliamo di un set completo destinato agli utilizzi professionali l’investimento da sostenere sarà leggermente più alto.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

1 COMENTARIOS

Paola Bolognese

May 24, 2022 at 7:50 pm

Ottima recensione completa e spiegata in modo chiaro, grazie !

Répondre