Le 5 Migliori Padelle del 2023

Ultimo aggiornamento: 28.01.23

 

Padella – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

In vendita si possono trovare tanti tipi di padelle, da quelle tradizionali in ghisa agli ultimi modelli rivestiti in teflon. Quelle che vi consigliamo in particolare nella nostra guida all’acquisto sono due: Coninx Padella Grill, che è realizzata in alluminio con rivestimento in pietra ILAG che la rende molto più resistente e che è dotata di un comodo manico rimovibile, e Aeternum Madame Petravera, caratterizzata da un corpo in alluminio forgiato a elevato spessore così da resistere ad abrasioni e shock termici.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore padella?

 

Mangiare è uno dei piaceri della vita. Anzi, diciamocelo pure, è l’azione più bella della giornata dopo le ore passate a dormire. Tutte le preoccupazioni, la stanchezza e i cattivi pensieri svaniscono davanti a una fumante pasta alla carbonara, uno spezzatino pepato o una golosa fetta di tiramisù. Non bisogna però dimenticare che se tutti questi manicaretti raggiungono i nostri piatti, il merito è dell’oggetto che ci permette di mescolare sapientemente, e spesso con l’uso del calore, i migliori ingredienti per sfornare una deliziosa pietanza fumante: la pentola.

Dietro a questo termine generico si celano decine, se non forse centinaia, di tipologie diverse per forma e materiali, ognuna delle quali è adatta a un particolare tipo di preparazione. Dalle robuste pentole in rame, ottime nel condurre calore ma ardue da sollevare, ai nuovi ritrovati della tecnologia delle migliori marche, ogni pentola ha un carattere tutto suo, che si esprime anche nel sapore delle pietanze con essa preparate. Abbiamo realizzato questa guida, corredata di recensioni, per presentarti i migliori modelli presenti sul mercato, accomunati dalla qualità, ma diversi tra loro per utilizzo e composizione.

 

 

Tale forma, tale pietanza

Quando da bambini si giocava in cucina si restava sicuramente stupiti e affascinati dalla quantità di pentole di ogni dimensione e colore ammassate a pile nei vari ripiani della credenza. Se la tonalità ha un valore puramente estetico, la forma è invece l’elemento principe che ti guiderà, insieme al confronto dei prezzi, nella scelta di una pentola.

Questo parametro non è legato solamente alla quantità di cibo che si desidera cucinare, ma soprattutto al tipo di preparazione che si vuole seguire. Una pentola alta e capiente servirà per bollire l’acqua per pasta, tortellini o gnocchi, mentre una ampia e profonda, come il wok orientale, ti permetterà di “saltare” gli ingredienti con una cottura rapida che massimizzi il calore del fuoco; altre ancora, come le teglie in cui versi l’impasto delle tue torte, sono state progettate per un riscaldamento diffuso, come quello del forno.

 

Basta passare i pomeriggi a sfregare pentole!

Cibo che resta attaccato alla pentola. La cucina di una volta faceva un uso abbondante di grasso per limitare questo inconveniente, oggi considerato inaccettabile, ma che a quei tempi era accettato come normale. Ad alte temperature, materiali tradizionali come ceramica o alluminio agiscono come una colla per il cibo ad essi vicino, che bruciandosi si attacca al fondo incandescente della pentola, richiedendo ore di sfregamento per essere rimosso.

Per tua fortuna, la ricerca scientifica ha sviluppato negli ultimi decenni nuovi materiali, detti per questo antiaderenti, in grado di mantenere lo stesso calore necessario alla cottura, impedendo però agli alimenti di attaccarsi alla loro superficie. In questo modo, oltre a risparmiare la fatica della pulizia della pentola, le pietanze diventano più sane, grazie a una presenza limitata di grassi.

 

 

Scegli il materiale giusto

Con l’introduzione delle padelle antiaderenti, la tecnologia ha compiuto anche miracoli nello sviluppo di nuovi materiali o riscoperta di altri, finora utilizzati per scopi diversi, in grado di ottimizzarne le prestazioni. Dalle classifiche emerge che la bassa conduzione di calore della ghisa, uno dei componenti più frequenti nelle stufe per l’inverno, si è rivelata ottimale per evitare il rischio di bruciare carni o verdure nelle preparazioni a fuoco vivo, come le grigliate.

A un prezzo più elevato, potrai scegliere tra modelli, detti smaltati, in cui le ottime proprietà di conduzione del calore di leghe come l’acciaio, o la sua versione arricchita al carbonio, sono abbinate a un rivestimento antiaderente in porcellana o altri materiali.

 

Le 5 Migliori Padelle – Classifica 2023

 

Cucinare come i migliori chef per stupire gli amici e gli ospiti alle nostre deliziose cenette, ecco il prossimo compito per l’estate! L’attrezzatura giusta fa la differenza, lo sappiamo bene, quindi ecco le migliori padelle online che abbiamo deciso di recensire per facilitare la scelta di quella che meglio si adatta ai nostri bisogni di provetti cuochi.

A voi i nostri consigli d’acquisto per semplificare la comparazione tra le offerte più interessanti in circolazione.

 

 

1. Coninx Padella Grill

Principale vantaggio

Alla qualità e alla robustezza dei materiali e del rivestimento in pietra antiaderente, la padella Coninx affianca un manico facilmente removibile, che rende molto più semplice e versatile l’utilizzo e il lavaggio del prodotto. 

 

Principale svantaggio

Il fondo della padella ha una conformazione tale da non prestarsi particolarmente per l’utilizzo con l’induzione. La compatibilità c’è, però la foggia della base è tale da rischiare di lasciare qualche segno sulla superficie del ripiano se non si presta attenzione.

 

Verdetto 9.8/10

Un’ottima padella, che spicca per il più che soddisfacente rapporto tra qualità e prezzo, che è realizzata con materiali destinati a durare e che vanta una pregevole anti-aderenza, così da consentire di cucinare praticamente di tutto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Qualità dei materiali

I nostri consigli su come scegliere una buona padella con la quale preparare gustosi manicaretti da acquolina in bocca, si aprono con uno dei modelli più venduti online. Parliamo della bistecchiera firmata Coninx, che si caratterizza per dimensioni di 28×28 centimetri, così da assicurare una buona disponibilità di spazio per la cottura.

La padella vanta materiali di ottimo livello, visto che abbina all’alluminio utilizzato per il corpo principale un rivestimento in pietra ILAG, studiato ad hoc per garantire un’elevata resistenza agli shock termici e alle abrasioni, mantenendo intatto il coefficiente di conducibilità termica anche dopo parecchi anni di utilizzo.

Oltre all’elevata qualità costruttiva che la rende particolarmente durevole e capace di adeguarsi a qualsiasi stile culinario, questa padella antiaderente si rivela anche molto maneggevole. Inoltre, l’azienda produttrice è talmente sicura della qualità dei materiali utilizzati da offrire una garanzia di ben tre anni sulla pentola. 

Le virtù del manico

Uno degli aspetti che sono stati maggiormente apprezzati sia da noi sia da chi ha già avuto l’opportunità di utilizzare la padella di Coninx, è il manico. È infatti studiato per essere sganciato con un semplice click e altrettanto velocemente per essere riagganciato. 

In questo modo consente una gestione della pentola molto versatile, sia nel momento in cui bisogna metterla in lavastoviglie per il lavaggio, sia quando si deve riporre nel cassetto, sia ancora qualora non abbiate molto spazio tra i fornelli.  

Inoltre, una volta rimosso il manico, la padella può essere posizionata anche in forno, senza alcun rischio. 

 

Tutti i piani di cottura 

Se avete la necessità di cucinare su diversi tipi di fornelli, allora questo è il prodotto che fa per voi, in quanto dotato di un fondo compatibile con tutte le fonti di calore, inclusa l’induzione.

In quest’ultimo caso, però, vi suggeriamo di prestare una certa attenzione, perché la conformazione del fondo della pentola è tale da rischiare, se non maneggiata con un minimo di cautela, di graffiare o rigare il piano a induzione. 

Infine, l’azienda garantisce la totale assenza di sostanze nocive, come PFOA, piombo e cadmio, per consentire una cottura priva di rischi per la salute, il tutto senza dimenticare il valore aggiunto di un prezzo totalmente in linea con quanto offerto e con la qualità complessiva dei materiali.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Aeternum Padella Alluminio Madame Petravera 3.0

 

Una delle migliori padelle del 2023 per chi sta cercando un utensile professionale e dalle buone prestazioni è sicuramente la Madame Petravera di Aeternum, che colpisce fin dalla prima occhiata per il design esteticamente gradevole e ben curato nei minimi dettagli.

È lavorata in modo da sembrare una padella in pietra, con l’aggiunta del nuovo fondo “full induction” che permette di utilizzarla anche sui piani a induzione, garantendo una rapida e omogenea diffusione del calore per raggiungere risultati di cottura ottimali a qualsiasi temperatura.

Realizzata in alluminio ad alto spessore con rivestimento costituito da particelle minerali e microcristalli, si contraddistingue per l’elevato potere antiaderente che impedisce al cibo di attaccarsi al fondo.

Questa caratteristica, oltre a farvi risparmiare tempo e fatica nella successiva pulizia del tegame, permette anche di cucinare senza aggiunta di oli e grassi per portare in tavola piatti sani e leggeri, senza rinunciare al gusto. Inoltre, è disponibile in otto diversi formati per soddisfare le esigenze sia dei single sia delle famiglie più numerose.

 

Pro

Antiaderente: La superficie interna della padella è rivestita con uno strato di particelle minerali che impedisce alle pietanze di attaccarsi alla superficie, assicurando al contempo un’ottima resistenza ai graffi e alle abrasioni.

Ampia scelta: Il modello è disponibile in otto misure differenti ed è compatibile anche con la cottura a induzione.

Materiali: La realizzazione in alluminio pressofuso offre un’alta conducibilità termica e la possibilità di lavare il tegame direttamente in lavastoviglie, senza pericolo che si rovini.

 

Contro

Costosa: L’unico aspetto che la penalizza è il costo elevato a cui viene proposta che, per quanto giustificato dalla buona qualità complessiva, potrebbe impedirne l’acquisto a chi non può o non vuole investire cifre importanti per comprare un’unica padella.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Pentole Agnelli Tris di Padelle ALMA 111B In Alluminio

 

Se vi state chiedendo dove acquistare delle padelle che, oltre a deliziare il palato, soddisfino anche gli occhi, vi consigliamo di dare un’occhiata alla proposta di Agnelli.

Certo non sarà il set più economico tra quelli venduti online, ma la qualità è decisamente di livello superiore, come confermano i numerosi pareri degli utenti che hanno già avuto modo di testarlo.

Il tris si compone di tre padelle con un diametro di 20, 24 e 28 cm, realizzate in alluminio alimentare per consentire una resa migliore durante la preparazione delle pietanze, data soprattutto dalla buona diffusione del calore che assicura risultati di cottura davvero eccellenti.

Rispetto a tanti altri modelli simili proposti a prezzi bassi, mantengono la temperatura sempre costante e uniforme anche cucinando a fiamma bassa, garantendo così anche un notevole risparmio energetico.

Altro vantaggio da non sottovalutare è l’assenza di componenti in plastica che permette di inserire i tegami anche in forno a una temperatura massima di 200°C, mentre per utilizzarli sui fornelli a induzione sarà necessario acquistare un disco adattatore in acciaio ferritico.

 

Pro

Funzionali: Il fondo basso e la realizzazione in alluminio professionale permettono una distribuzione uniforme del calore, facendo in modo che le pietanze rimangano sempre tenere e succose.

Versatili: Per il metodo di cottura si può scegliere se cucinare sul fornello tradizionale a gas o inserire le padelle direttamente in forno a una temperatura massima di 200°C.

Pratiche: Nonostante la buona qualità costruttiva, sono molto leggere e quindi meno impegnative da maneggiare.

 

Contro

Manico: Visto che il calore si distribuisce uniformemente in ogni punto delle casseruole, compresi i manici in acciaio, bisognerà prestare attenzione a non scottarsi le dita quando bisogna spostarle da una parte all’altra della cucina.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Moneta Padella in Alluminio Etnea

 

Un’altra interessante soluzione per chi si sta chiedendo quale padella comprare è sicuramente uno dei modelli della linea Moneta Etnea prodotta dall’azienda italiana Alluflon.

Per la nostra recensione abbiamo scelto la padella per friggere dal diametro di 20 centimetri, ma volendo si può optare anche per gli altri formati più grandi a seconda della quantità di cibo da preparare e del numero di bocche da sfamare.

Il primo particolare che ci è saltato subito all’occhio è stato lo spessore di quattro millimetri che consente una distribuzione omogenea del calore in ogni punto della superficie e la rende, quindi, ideale per ogni tipo di preparazione, specialmente quelle che richiedono una cottura lenta e uniforme.

Appare, dunque, evidente come la caratteristica su cui punta maggiormente questo modello sia la buona conducibilità termica, ma si fa apprezzare anche per il peso contenuto di poco inferiore al chilogrammo che ne fa un utensile molto maneggevole e facile da spostare.

 

Pro

Artech Stone Ultra: Grazie a questo speciale rivestimento costituito da tre strati con particelle minerali e finitura in microcristalli, la padella Moneta Etnea offre un elevato potere antiaderente che impedisce agli alimenti di attaccarsi e una notevole resistenza ai graffi.

Qualità: La struttura in alluminio assicura solidità ma anche grande leggerezza, caratteristica apprezzabile soprattutto quando si deve spostare il tegame da un punto all’altro della cucina.

Estetica: Anche il design non è da meno, visto che la finitura smaltata simula l’effetto di una padella in ghisa, rendendola molto gradevole alla vista.

 

Contro

Compatibilità: Il modello non può essere utilizzato su piastre a induzione, a meno che non si utilizzi un apposito adattatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Amazon Basics Padella Antiaderente a Induzione in Acciaio Inox

 

Quella di Amazon Basics è una padella antiaderente in solido acciaio inox con finitura a specchio all’esterno e rivestimento in teflon nero opaco all’interno.

Il manico con inserti in silicone antiscivolo permette di sollevarla e trasportarla facilmente anche quando è ancora calda, ed è provvisto di un foro che sarà sicuramente apprezzato da chi deve appendere la padella perché non dispone di molto spazio in cucina.

Anche in questo caso, ci troviamo al cospetto di un utensile estremamente versatile che può essere utilizzato sia sui fornelli tradizionali a gas sia sui piani di cottura a induzione. Ottima anche come padella per grigliare, si può lavare direttamente in lavastoviglie per rendere più pratiche e agevoli le successive operazioni di pulizia.

Come dicevamo, il rivestimento interno è in teflon antiaderente che la rende ideale anche per preparare crepes, pancake, frittate e tutte quelle pietanze dove c’è la necessità di cuocere senza grassi aggiunti.

 

Pro

Cottura ottimale: Il corpo di questa padella è realizzato in acciaio inossidabile per garantire una rapida e uniforme diffusione del calore, mentre per il fondo è stato scelto il teflon per garantire elevate proprietà antiaderenti in ogni situazione.

Versatile: Il manico è rivestito in morbido silicone soft-touch per consentire una presa sicura e a prova di scottature, mentre il fondo in materiale ferromagnetico ne permette l’utilizzo anche sui piani a induzione.

Resistenza: Con l’acciaio inox come materiale principale, avrete una padella che resisterà al tempo e all’usura come poche altre.

 

Contro

Non adatta agli utilizzi professionali: Ovviamente siamo ben lontani dalla qualità e dalle prestazioni offerte dei grandi marchi, ma considerato il costo abbordabile e il tipo di utilizzo a cui è destinata, ha dimostrato di saper fare bene ciò per cui è stata progettata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare una padella

 

Se avete una cucina è molto probabile che possediate anche una padella, indispensabile per cucinare determinati piatti, dalle semplici e classiche patatine fritte a ricette ben più elaborate e impegnative. Dire di voler comprare una padella non basta, bisogna sapere quale; infatti, ne esistono di diversi modelli, realizzati con diversi materiali. L’ideale sarebbe possedere un set ben fornito.

Il trattamento

Siete appena tornati a casa dopo aver fatto un po’ di shopping. Vi siete imbattuti in una bella padella antiaderente. Era proprio ciò che vi mancava. Smaniosi di provarla immediatamente, la lavate, asciugate e ci versate dentro l’olio per prepararvi delle patatine fritte. Se avete seguito questi passaggi, ci sono cattive notizie. Prima di essere usata, la padella ha bisogno di un piccolo trattamento.

Innanzitutto è vero, si lava, ma come? Con acqua tiepida e servendosi di una spugnetta non abrasiva. Punto secondo, dopo aver pulito la padella, va asciugata per bene. Ma questo passaggio è persino superfluo, mica siete così folli da far riscaldare l’olio in una padella contenente gocce d’acqua? Sapete cosa potrebbe, anzi, cosa accadrà per certo, vero? Schizzi ovunque, se non peggio.

Allora, avete asciugato per bene la vostra nuova padella, cos’altro resta da fare? Va passato un po’ di burro sul fondo e sulle pareti (c’è chi predilige l’olio) in modo da formare una patina, che proteggerà a lungo il vostro nuovo acquisto.

 

Utensili da non usare

Il fondo antiaderente è una grande invenzione secondo noi. Il cibo non si attacca e questo permette di non rovinare la ricetta ma anche di pulire in modo più semplice la padella. Tuttavia tale fondo è abbastanza delicato. Non solo con il tempo perde le sue proprietà ma il suo deterioramento può essere anticipato in caso di comportamenti errati.

Si sa, il cibo va mescolato, girato e magari lo si fa con la forchetta che si tiene in mano. Questo è un errore che può danneggiare la padella graffiando il fondo. È categorico, infatti, usare utensili di legno o gomma. Bandito il metallo e tutto ciò che possa comportare graffi.

 

 

Come friggere

Ma come si frigge in padella? Impiegare abbondanti quantità di olio è certamente una soluzione, anche se non la più sana. Tuttavia ci sono cibi che richiedono di essere immersi nell’olio bollente per una corretta frittura, come nel caso delle famose patatine fritte. Ma non è l’unica soluzione. Infatti, in molti casi può bastare cospargere il solo fondo di olio, evitando che il cibo ci galleggi dentro.

Volete mangiare ancora più sano? Nessun problema, che ne dite di una frittata non fritta? Esatto, abbiamo detto che il fondo è antiaderente, dunque, riscaldate un po’ la padella, prestando attenzione a non esagerare per evitare di rovinarla e, una volta calda versate all’interno le uova sbattute in precedenza. Cuoceranno in pochi istanti e voi potrete gustare la vostra frittata non fritta.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS