Due ricette semplici per esaltare il gusto del salmone

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

Ricetta salmone con panure di erbe selvatiche

Tempo di preparazione10 mins
Tempo di cottura20 mins
Ingredienti:
  • 4 filetti di salmone (da 250 grammi ciascuno)
  • 100 g di pangrattato
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 ciuffo di aneto
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 rametti di timo
  • 1 scorza di limone 
  • 50 g di olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe q.b.

 

Il salmone è indubbiamente tra i pesci più apprezzati e utilizzati in cucina, sia nella sua versione affumicata – un vero must, in particolare per pranzi e cene nel periodo natalizio – sia fresco. Di facile reperimento, in pescheria come al supermercato, si può trovare anche nel reparto dei surgelati, come nel caso del salmone selvaggio surgelato FRoSTA, così da averlo sempre a portata di mano nel freezer, per preparalo ogni volta che ne avete voglia. Già, ma come cucinare questo pesce ricco di acidi grassi Omega 3? Ecco due ricette sfiziose, una più semplice dell’altra, ed entrambe da leccarsi i baffi.

 

Procedimento

Per la preparazione del salmone con panure di erbe selvatiche, cominciate proprio dalla realizzazione della panatura e inserite in un mixer il pangrattato (ma potete anche utilizzare del pane raffermo, avendo l’accortezza di farlo a pezzetti) e le varie erbe, private degli eventuali rametti. A questo punto versate l’olio extravergine e aggiungete la scorza del limone, il sale e il pepe. Frullate in modo da ottenere una consistenza non troppo fine. 

Adesso è il momento di occuparsi dei filetti di salmone: scongelateli (se li avete acquistati congelati) e rimuovete con un coltello con lama sottile l’eventuale pelle. Controllate anche che non sia rimasta qualche piccola spina. A questo punto riponete i tranci su una pirofila sulla cui base avrete posizionato della carta da forno. Adagiate i filetti e ricopriteli interamente con la panure, facendola aderire per bene utilizzando le mani. Completato questo passaggio non vi resta altro da fare che infornare il tutto, per 20 minuti in forno preriscaldato e ventilato a 190 gradi. Buon appetito!

 

Ricetta tranci di salmone alla siciliana

Tempo di preparazione10 mins
Tempo di cottura15 mins
Ingredienti:
  • 4 filetti di salmone (da 250 grammi ciascuno)
  • 350 g di pomodorini ciliegino
  • 70 g di olive nere senza nocciolo
  • 5 g di capperi 
  • 1 rametto di origano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 40 g di olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe q.b.

Procedimento

Per la realizzazione di questo secondo gustoso e molto semplice, cominciate dai pomodorini. Tagliateli in quattro parti e metteteli in una ciotola, quindi aggiungete l’aglio, sbucciato e tagliato in due o tre pezzi e spolverate con l’origano. Condite il tutto con olio, sale e pepe nero, quindi lasciate riposare per un’ora a temperatura ambiente, avendo l’accortezza di coprire il tutto con la pellicola trasparente. 

A questo punto occupatevi del salmone: controllate che non abbia qualche spina (nel qual caso rimuovetela, aiutandovi con una pinzetta) ed eventualmente eliminate la pelle. Ungete una pirofila, versatevi i pomodorini, a seconda del vostro gusto eliminate o meno gli spicchi d’aglio, quindi adagiate sopra i quattro filetti di salmone, ricoprendoli in parte con alcuni pomodori. Correggete di sale e pepe, unite le olive denocciolate e i capperi (se avete optato per quelli sotto sale ricordatevi prima di sciacquarli), quindi mettete in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti circa, controllando di tanto in tanto l’andamento della cottura. Trascorso il lasso di tempo, servite e godetevi i tranci ben caldi. 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS